Imprese per la Natura

Il nostro progetto insieme al WWF

Insieme al WWF per aiutare la natura

Secondo le stime più recenti, oggi negli oceani del Pianeta sono presenti oltre 150 milioni di tonnellate di plastica: ogni anno ne riversiamo in mare oltre 8 milioni di tonnellate. Senza un rapido ed efficace cambio di paradigma entro il 2025 negli oceani della Terra conteremo 1 tonnellata di plastica ogni 3 tonnellate di pesce e nel 2050 ci sarà, in peso, più plastica che pesce

Nel 2018, l’UNEP (Programma Ambiente delle Nazioni Unite) ha inserito la presenza di plastica negli oceani tra le 6 emergenze ambientali più gravi (insieme ad altre come i cambiamenti climatici, l’acidificazione degli oceani e la perdita di biodiversità).

Abbiamo scelto di sostenere il lavoro del WWF per la difesa del Mar Mediterraneo dalla plastica.​

I Centri di Recupero Tartarughe Marine del WWF

Si tratta di veri e propri ospedali che accolgono, grazie alla collaborazione e l’intervento tempestivo di pescatori, volontari e Capitanerie di Porto gli esemplari di tartaruga feriti rinvenuti in mare o sulle spiagge. Nei centri WWF ricevono le cure di cui hanno bisogno, nella speranza di poterli restituire al loro mare. Ogni anno sono centinaia le tartarughe marine curate presso i centri di recupero: molte di loro hanno lo stomaco pieno di plastica, che ingeriscono scambiandola per cibo. Attualmente i centri di recupero e primo soccorso della rete WWF sono: Policoro, Molfetta, Torre Guaceto, Capo Rizzuto.

Scopri anche come è nata la foresta Green