Condizioni di contratto e vendita

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE

1. OGGETTO DEL CONTRATTO E DEFINIZIONI

Art. 1.1 Condizioni Generali

Green Telecomunicazioni SpA, (di seguito anche “GREEN”), proprietaria di vari marchi tra i quali GREEN MOBILE, GREEN RETE FISSA, GREEN BANDA LARGA, opera nel campo dei Servizi di Telecomunicazioni, quale licenziataria ai sensi delle vigenti disposizioni normative e regolamentari, segnatamente in qualità di operatore mobile virtuale (definito anche con la sigla “MVNO/ESP, Enhanced Service Provider”), e intende offrire ai propri Clienti finali il servizio di telefonia mobile virtuale (voce e dati), su tutto il territorio nazionale attraverso i servizi di accesso alla rete WIND, BT o di altro operatore che nel tempo si sostituisca a WIND o a BT. A questo proposito si precisa che in questo caso tutti i riferimenti a WIND contenuti nel presente contratto dovranno intendersi automaticamente indirizzati all’eventuale nuovo operatore di rete al quale Green Telecomunicazioni SpA dovesse appoggiarsi per continuare ad offrire il servizio di telefonia mobile virtuale (voce e dati), in qualità di MVNO/ESP, Enhanced Service Provider. Il Cliente, a tal fine, presta fin d’ora, per allora, il proprio preventivo consenso, con la sottoscrizione del presente contratto, all’eventuale migrazione di Green Telecomunicazioni SpA dall’operatore di rete di accesso WIND o BT ad altro operatore di accesso, senza peraltro che sia necessario un preliminare avviso da parte di Green Telecomunicazioni SpA. Le presenti Condizioni Generali, le condizioni economiche ed il modulo di adesione (Proposta), oltre agli altri allegati, costituiscono un corpo unico di norme (collettivamente denominato il “Contratto”) che disciplinano il rapporto tra GREEN ed il Cliente in ordine alla fornitura da parte della stessa GREEN dei servizi di telecomunicazioni – e precisamente il servizio radiomobile e i relativi servizi complementari -, meglio descritti negli Allegati (di seguito, per brevità il/i “Servizio/i”) e si conformano ai princìpi ed alle disposizioni previste dalla Carta dei Servizi di GREEN reperibile sul sito www.greentelecomunicazioni.com. Salvo quanto previsto da successive disposizioni di legge, dall’art. 2.4 e dalle condizioni specifiche inerenti al/i Servizio/i prescelto/i dal Cliente, dette Condizioni hanno portata generale. Nel caso di difformità tra la Proposta di cui all’art.2.1 e di altro accordo in qualsiasi forma stipulato che non sia stato espressamente approvato per iscritto da entrambe le parti rispetto alle presenti Condizioni, prevalgono queste ultime. Green Telecomunicazioni SpA, nella commercializzazione dei propri Servizi di telefonia mobile utilizza il marchio GREEN MOBILE di proprietà della medesima società Green Telecomunicazioni SpA che nel presente Contratto può essere indicata anche come GREEN.

Art. 1.2 Definizioni

Ai fini del presente Contratto, si intendono per:

  • ACCESSO: linea Cliente sulla quale viene erogato il Servizio da GREEN in base al Contratto di abbonamento scelto dal Cliente.
  • APPARECCHIATURA: apparati e sistemi di apparati collegati ad una rete pubblica e/o privata di telecomunicazioni utilizzati dal Cliente per usufruire del Rientrano in tale definizione, a titolo esemplificativo e non esaustivo, terminali telefonici radiomobile (portatili o veicolari).
  • CARTA SIM: carta a microprocessore rilasciata al Cliente che, inserita nell’Apparecchiatura, consente l’utilizzazione del Servizio radiomobile.
  • CLIENTE: il soggetto individuato nella Proposta con il quale viene concluso il Contratto, che intende utilizzare il Servizio esclusivamente per soddisfare le proprie esigenze di comunicazione.
  • USO PATTUITO: un utilizzo del Servizio secondo un profilo standard di traffico che rispetta i parametri indicati nell’articolo 6.4 del Contratto.
  • CODICI PERSONALI: codici personali associati a determinati Servizi, attribuiti al Cliente al momento dell’attivazione che consentono di accedere al Servizio prescelto mediante digitazione sull’Apparecchiatura, o ad altri servizi offerti da GREEN (quali ad l’accesso alla fattura on line).
  • CONDIZIONI ECONOMICHE: prospetto comprensivo degli elementi del corrispettivo per la fornitura del Servizio e dei Servizi Complementari.
  • ROAMING: possibilità per il Cliente di fruire del Servizio radiomobile anche in aree non coperte dalla rete in uso a GREEN in virtù di specifici accordi tra GREEN e WIND o BT ed altri operatori esteri (Roaming Internazionale), e/o nazionali (Roaming Nazionale).
  • SERVIZI COMPLEMENTARI: tutti i Servizi a valore aggiunto ed ausiliari forniti da GREEN, in base al Contratto.
  • SERVIZIO DI PORTABILITA’ DEL NUMERO: Il servizio di portabilità del numero (chiamato anche “number portability”) consente al Cliente di scegliere GREEN quale operatore mobile mantenendo il proprio numero telefonico di altro operatore
  • WIND: – WIND Telecomunicazioni p.A., Sede Legale: Via Cesare Giulio Viola, 48 – 00148 Roma, operatore d’accesso che consente a Green Telecomunicazioni SpA di operare come operatore mobile virtuale (MVNO/ESP, Enhanced Service Provider).
  • BT: BT ITALIA SPA, Via Tucidide, 56, Milano, operatore d’accesso che consente a Green Telecomunicazioni SpA di operare come operatore mobile virtuale (MVNO/ESP, Enhanced Service Provider.

2. CONCLUSIONE, DURATA, MODIFICA E CESSIONE DEL CONTRATTO/CREDITO

Art. 2.1 Proposta del Cliente

La richiesta di erogazione dei Servizi dovrà essere effettuata dal soggetto che intende utilizzarli in proprio, sia nell’ipotesi in cui il soggetto sia persona fisica che persona giuridica. Tale richiesta, che varrà come proposta di contratto, verrà effettuata dal Cliente attraverso la trasmissione attraverso la trasmissione del modulo di proposta, debitamente datato e sottoscritto in ogni sua parte, a mezzo del servizio postale presso Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, ovvero a mezzo telefax da inviarsi al n. 02 39099033 o altro numero appositamente indicato nel sito internet di GREEN (facendo comunque pervenire successivamente l’originale della proposta), o mediante consegna dello stesso modulo a soggetti autorizzati a riceverlo o attraverso l’utilizzo della piattaforma di commercio elettronico www.greentelecomunicazioni.com. La Proposta si considera irrevocabile, secondo l’art. 1329 cod. civ., per il periodo di 30 (trenta) giorni dal momento della sua ricezione da parte di GREEN. Il Cliente è responsabile della veridicità delle informazioni fornite e riconosce a GREEN il diritto di assumere eventuali ulteriori informazioni ai fini dell’attivazione del Servizio, nel rispetto della normativa vigente.

Art. 2.2 Accettazione da parte di Green Telecomunicazioni e conclusione del Contratto

Il Contratto di abbonamento (di seguito anche “Contratto”), che si compone delle presenti Condizioni, della Proposta e dei suoi Allegati, nonché della Carta dei Servizi di GREEN, si perfeziona nel momento in cui GREEN comunica per iscritto la propria accettazione ovvero consegna l’Apparecchiatura ovvero attiva il Servizio. Il segnale di connessione in rete equivale all’avviso di esecuzione secondo l’art. 1327 comma 2, cod. civ. E’ possibile che GREEN, prima dell’attivazione del servizio, chiami l’utente sul numero fisso indicato nella Proposta per una verifica sui dati trasmessi (c.d. Recall). GREEN si riserva il diritto di rifiutare la Proposta senza obbligo alcuno e secondo il proprio insindacabile giudizio. A titolo esemplificativo GREEN potrà rifiutare la Proposta qualora il Cliente:

  • non fornisca prova adeguata della propria identità, del proprio domicilio o residenza o, se del caso, della propria qualità di rappresentante e/o mandatario di un altro soggetto e dei relativi poteri;
  • risulti civilmente incapace;
  • sia stato in precedenza inadempiente ad ogni titolo nei confronti di GREEN o di Wind;
  • non fornisca, ove richiesto, le garanzie previste dal successivo 5.6;
  • risulti iscritto nell’elenco dei protesti;
  • sia assoggettato a procedure concorsuali;
  • non siano stati confermati i dati trasmessi in occasione del d. “Recall” sopra citato.

Nel caso in cui il Cliente sia inadempiente con riguardo ad altro Contratto con GREEN, Wind, BT, l’accettazione della Proposta è subordinata al previo adempimento del Contratto precedente. Qualora l’attivazione del Servizio non sia possibile a causa di impedimenti di carattere tecnico non imputabili a GREEN, la Proposta non potrà essere accettata e, comunque, il Contratto eventualmente concluso si risolverà automaticamente, senza che ciò implichi alcuna responsabilità di GREEN nei confronti del Cliente.

Art. 2.3 Durata del Contratto

Eccettuata l’ipotesi di cui al successivo art. 6.3, la durata del Contratto viene indicata sul listino sottoscritto dal Cliente. Successivamente il Contratto, ove possibile, si rinnoverà tacitamente di anno in anno, salvo disdetta da darsi con telegramma o lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 30 (trenta) giorni prima della scadenza del Contratto stesso. La durata verrà calcolata singolarmente per ogni Carta SIM attivata dal Cliente.

Art. 2.4 Proposte di modifica

GREEN comunicherà al Cliente eventuali modifiche peggiorative del Contratto, condizioni economiche incluse, con ogni mezzo idoneo. Il Cliente potrà accettare le modifiche proposte o recedere dal Contratto, senza il pagamento di alcuna penale, dandone comunicazione scritta mediante telegramma o lettera raccomandata con avviso di ricevimento, entro 30 (trenta) giorni dalla ricezione della comunicazione di GREEN. L’eventuale recesso sarà efficace dalla data di ricevimento da parte di GREEN della relativa comunicazione. In difetto di comunicazione da parte del Cliente entro il termine su indicato, le modifiche proposte s’intenderanno accettate. Resta inteso che, anche dopo la comunicazione di recesso, il Cliente dovrà in ogni caso provvedere al pagamento del corrispettivo per il traffico telefonico realizzato per mezzo di GREEN sino alla completa disattivazione dei Servizi oggetto del presente contratto, essendo stato reso edotto del fatto che i tempi di completamento della procedura di disattivazione potrebbero essere superiori al periodo di preavviso.

Art. 2.5 Richieste di modifica delle modalità e specifiche di fornitura del Servizio da parte del Cliente

Il Cliente può richiedere con ogni mezzo di modificare le modalità e le specifiche di fornitura del Servizio indicate nella Proposta, dandone conferma scritta (a mezzo di lettera raccomandata A/R) entro 15 (quindici) giorni dalla richiesta. Previo eventuale adeguamento delle garanzie di cui al successivo art. 5.6, GREEN accoglierà, se possibile, le richieste compatibilmente con le caratteristiche dei servizi offerti. Ciascun Servizio accessorio, opzionale o promozionale è regolato dalle condizioni generali in vigore al momento della relativa richiesta.

Art. 2.6 Cessione del Contratto/credito

La cessione del Contratto da parte del Cliente, anche quale conseguenza della cessione, affitto o usufrutto di azienda o di un suo ramo, nonché il trasferimento di diritti e obblighi dallo stesso scaturenti, dovrà essere espressamente consentita da GREEN. GREEN, viceversa, potrà trasferire a terzi, in tutto o in parte, i propri diritti ed obblighi scaturenti dal Contratto (in particolare cedendo il credito), prestando il Cliente ora per allora il proprio preventivo consenso. GREEN potrà anche cedere il Contratto integralmente. Anche in quest’ultimo caso il Cliente, ora per allora, presta il proprio preventivo consenso.

ART. 3 CONDIZIONI DI FORNITURA DEL SERVIZIO: OBBLIGHI DI GREEN E ASSISTENZA AL CLIENTE. PORTABILITA’ DEL NUMERO.

Art. 3.1 Attivazione del Servizio

All’attivazione del Servizio, in ragione delle sue caratteristiche, GREEN potrà consegnare in uso al Cliente:

  • una o più Carte SIM;
  • l’Apparecchiatura necessaria per usufruire dei Servizi e comunicare, in via riservata, i Codici Personali.

La spedizione del suddetto materiale avverrà, di norma e salvo diversa indicazione, a cura di GREEN, a mezzo corriere o Servizio postale o tramite propri incaricati autorizzati (Affiliati, Partner, ecc.). Nel caso di spedizione tramite Servizio postale saranno valide le condizioni previste dal regolamento di Poste Italiane, con particolare riferimento a quelle afferenti le giacenze dei materiali. Salvo diverso accordo i beni consegnati rimarranno di proprietà di GREEN e dovranno essere restituiti alla stessa in ogni caso di risoluzione del Contratto. GREEN potrà richiedere al Cliente di effettuare le modifiche/sostituzioni sui predetti beni che si rendessero necessarie per ragioni tecniche e/o operative.

GREEN attribuirà al Cliente uno o più numeri telefonici che potranno essere sostituiti da GREEN per esigenze tecniche e/o di Servizio. Nel caso in cui GREEN si trovasse nella necessità di cambiare, per comprovate ragioni tecniche, il numero assegnato, fornirà al Cliente un preavviso di almeno trenta giorni salvo casi di forza maggiore. La comunicazione relativa al cambio del numero, potrà essere fornita mediante lettera, attraverso apposita comunicazione in fattura, tramite e- mail all’indirizzo indicato dal Cliente, od altra modalità. GREEN potrebbe predisporre, un Servizio automatico di informazione, gratuito per il chiamante e per il Cliente, relativo alla modifica del numero. Esso, se attivato, opererà su richiesta del Cliente.

Art. 3.2 Erogazione del Servizio

Il Cliente potrà effettuare e ricevere chiamate telefoniche secondo le modalità e con i limiti relativi al Servizio prescelto. Per consentire l’accesso contemporaneo alla rete da parte dei Clienti e limitare fenomeni di sovraccarico , GREEN si riserva di applicare – ove le condizioni lo rendano necessario – meccanismi non discriminatori di ottimizzazione della banda disponibile, anche mediante limitazione temporanea e parziale dell’uso intensivo e continuativo del servizio di connettività (c.d. traffic shaping).

Art. 3.3 Modifica e sospensione del Servizio

GREEN si riserva il diritto di modificare le caratteristiche tecniche del Servizio per esigenze di fornitura e/o organizzazione, senza nocumento per la tipologia e la qualità dei Servizi prestati al Cliente. Nei casi di lavori di manutenzione programmata, ove siano necessarie sospensioni e/o limitazioni del Servizio, GREEN informerà preventivamente il Cliente con almeno 24 (ventiquattro) ore di anticipo, se possibile tecnicamente. GREEN potrà sospendere in ogni momento il Servizio, in tutto o in parte, anche senza preavviso, in caso di guasti alla rete e agli apparati di fornitura del Servizio, dipendenti da caso fortuito o forza maggiore, nonché nel caso di modifiche e/o manutenzioni straordinarie non programmate e tecnicamente indispensabili. Nei casi di manutenzione straordinaria non programmata, GREEN adotterà tutte le misure opportune per ridurre i disagi al Cliente. Le presenti condizioni generali sono operative compatibilmente con la normativa a tutela del consumatore. In ipotesi in cui l’utente sia da considerarsi consumatore, saranno applicabili automaticamente le disposizioni previste dalla disciplina a tutela dei consumatori.

Art. 3.4 Responsabilità di GREEN

GREEN si impegna ad assicurare la migliore funzionalità del sistema, ma non assume alcuna responsabilità nel caso in cui eventuali carenze del Servizio siano dovute a cause ad essa non imputabili quali, a mero titolo esemplificativo, problemi tecnici, eventuale utilizzo di Apparecchiature non fornite da GREEN, interferenze, particolari condizioni atmosferiche od ostacoli (quali costruzioni, vegetazione e rilievi), inadempimenti, inefficienze o problemi tecnici imputabili ad altri operatori di telecomunicazioni. GREEN non risponderà in ogni caso del contenuto e delle modalità delle comunicazioni e dei messaggi trasmessi o ricevuti dal Cliente e/o dai terzi che utilizzino il Servizio. In caso di modifica o sospensione del Servizio nonché nelle ipotesi di caso fortuito e di forza maggiore, GREEN non sarà in alcun modo responsabile della mancata o difettosa fornitura del Servizio, né risponderà di alcuna perdita, danno o lesione che ne derivino al Cliente, siano essi diretti o indiretti, prevedibili o imprevedibili, tra i quali, in via esemplificativa e non esaustiva, perdite economico-finanziarie, di affari, di ricavi, e di utili e/o avviamento commerciale. GREEN non sarà responsabile verso il Cliente, o verso soggetti connessi direttamente o indirettamente al Cliente stesso, o comunque verso altri terzi per danni, perdite o costi subiti in conseguenza di sospensioni o interruzioni dovute alle cause indicate nei precedenti comma. Costituiscono casi di forza maggiore gli eventi al di fuori del ragionevole controllo di GREEN, quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, attività e/o decisioni governative e/o della Pubblica Amministrazione, atti dell’Autorità Militare, limitazioni legali, catastrofi naturali, fulmini, incendi, esplosioni, atti vandalici, sommosse, guerre, epidemie e, purché siano su base nazionale, scioperi, mancanza di materie prime, energia, trasporti, ecc.

Fermo restando quanto sopra previsto, GREEN non sarà responsabile sia a titolo contrattuale che extracontrattuale, in base alla legge o per qualsivoglia ulteriore titolo comunque derivante o connesso al presente Contratto (ivi inclusa la negligenza) per: (a) qualsiasi perdita di profitti, affari, contratti, risparmi previsti, reputazione, avviamento (ivi comprese le perdite patrimoniali derivanti da perdita di avviamento), o fatturato; (b) la perdita o il danneggiamento o la distruzione di dati, (c) qualsiasi danno speciale, indiretto o consequenziale e/o (d) eventuali perdite derivanti dalla trasmissione di virus, indipendentemente, in tutti i casi previsti nella presente Clausola, dal fatto che il Cliente sia stato informato in anticipo della possibilità di tali perdite o danni

GREEN non sarà responsabile per malfunzionamenti e/o interruzioni nell’erogazione dei Servizi GREEN causati da:

  1. forza maggiore,
  2. eventi imputabili all’Operatore di Rete Mobile;
  3. manomissioni o interventi sui Terminali, effettuati da parte del Cliente ovvero da parte di terzi non autorizzati da GREEN,
  4. utilizzo non conforme dei Servizi di Comunicazione Mobile da parte del Cliente,
  5. malfunzionamento di Terminali,
  6. interruzione totale o parziale di servizi forniti da altro operatore di telecomunicazioni;
  7. violazioni da parte del Cliente di leggi o regolamenti applicabili (ivi inclusi leggi o regolamenti in materia di sicurezza sul lavoro) e/o delle disposizioni di cui al presente Contratto.

Fatte salve eventuali ulteriori previsioni di esclusione e/o limitazione della responsabilità indicate nel presente Contratto, e nella misura in cui ciò non contrasti con disposizioni inderogabili di legge, qualora GREEN sia inadempiente ad uno qualsiasi degli obblighi di cui al presente Contratto, la responsabilità di GREEN nei confronti del Cliente sarà limitata al solo danno emergente in quanto conseguenza immediata e diretta della violazione ed all’importo corrispondente al 20% (venti percento) di tutte le somme versate a GREEN per il Servizio GREEN dal Cliente negli ultimi 12 mesi precedenti l’evento che ha generato la responsabilità, fino a un massimo in ogni caso di € 1.000,00 per ogni evento o serie di eventi collegati e € 2.000,00 per tutti gli eventi (collegati o non collegati) in un periodo di ventiquattro (24) mesi consecutivi, restando in ogni caso fermo che i rimedi contenuti in qualsiasi Service Level Agreement restano gli unici ed esclusivi rimedi a fronte di qualsiasi inosservanza degli obblighi di prestazione nell’ambito di tale Service Level Agreement.

Art. 3.5 Assistenza al Cliente

Le eventuali segnalazioni, reclami e richieste relative a malfunzionamenti che impediscano l’uso dei Servizi dovranno essere comunicate al Servizio Clienti GREEN, per iscritto, ai seguenti recapiti: a) con lettera raccomandata A.R. da inviare a Green Telecomunicazioni SpA., Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano all’attenzione del Servizio Clienti; b) via telefax al n. 02 39099033 o altro numero appositamente indicato nel sito internet di GREEN all’attenzione del Servizio Clienti, o inviando una e-mail all’indirizzo appositamente predisposto nel sito internet di GREEN. Nell’ipotesi in cui il contratto sia stato concluso attraverso l’assistenza di un incaricato GREEN, eventuali reclami, richieste, segnalazioni per difetti di funzionamento nell’erogazione e nella fruizione dei Servizi potranno essere anche effettuati mediante comunicazione da effettuarsi all’incaricato stesso con il quale si è sottoscritta la proposta di contratto o altro eventualmente indicato da GREEN (in ogni caso quest’ultima comunicazione non sostituirà l’obbligo in capo al Cliente di dare comunicazione diretta a GREEN). Al Cliente sarà dato riscontro con la massima celerità. È fatto salvo ogni diritto del Cliente previsto dalla normativa vigente. GREEN si impegna a riparare i guasti nel minor tempo possibile. Nel caso di ritardo rispetto ai tempi normalmente necessari per le riparazioni richieste, il Cliente avrà diritto agli indennizzi di cui all’art. 3.6. La riparazione dei guasti sarà gratuita, esclusi i casi di guasti imputabili direttamente o indirettamente a dolo o colpa da parte del Cliente, o ascrivibili a difetti di funzionamento di impianti o terminali utilizzati dal medesimo. Ogni richiesta di variazione della configurazione o delle specifiche dei Servizi dovrà essere formulata tramite il Servizio assistenza clienti ai recapiti e con le modalità sopra indicati. Qualsiasi intervento relativo al funzionamento dei Servizi dovrà essere eseguito esclusivamente da GREEN o da terzi incaricati da GREEN.

Art. 3.6 Garanzie offerte al Cliente da GREEN

Fatto salvo quanto previsto all’art. 3.4, GREEN risponde nei confronti del Cliente:

  • del mancato rispetto dei termini di preavviso, ove previsti;
  • del mancato o irregolare funzionamento degli avvisi automatici di cui all’ 3.1, se previsti;
  • del mancato rispetto dei termini massimi di risposta ai reclami del Cliente, di cui all’art. 1. In particolare il verificarsi di uno dei predetti fatti determina a carico di GREEN l’obbligo di corrispondere al Cliente un indennizzo, di entità commisurata alla durata del disservizio ed ai volumi di traffico sviluppati dal Cliente, fino ad un massimo di 5,16 euro per ogni giorno di ritardo e comunque non superiore complessivamente a 100 euro. Nella determinazione degli impegni di cui ai punti precedenti GREEN garantirà il migliore livello di efficienza e di qualità dei Servizi possibili, compatibilmente con la modalità di accesso diretto alla rete locale che sarà attuata dal fornitore della rete in conformità alle disposizioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Gli indennizzi dovuti da GREEN al Cliente verranno compensati finanziariamente con i corrispettivi fatturati a partire dalla prima fattura utile, ovvero verranno liquidati nei casi di cessazione del rapporto salvo i conguagli eventualmente dovuti. La sospensione del Servizio, disposta per qualsiasi motivo da GREEN in base alle disposizioni del presente Contratto, dovrà consentire di utilizzare i numeri di emergenza, in tutti i casi in cui ciò sia tecnicamente possibile.

Art. 3.7 Informativa al Cliente

GREEN potrà fornire al Cliente, con i mezzi più idonei, un’informativa costante ed adeguata su tutti gli aspetti concernenti il rapporto contrattuale o la fornitura del Servizio che possano essere di suo interesse.

In particolare, l’informativa potrà riguardare:

  • variazioni peggiorative delle condizioni economiche;
  • data di avvio e caratteristiche del Servizio;
  • modifiche delle specifiche tecniche e delle modalità di fornitura del Servizio;
  • lancio di nuove offerte.

Il Cliente fornisce espressamente il consenso al ricevimento delle suddette informazioni con particolare riferimento alle informazioni commerciali.

Art. 3.8 Portabilità del numero

Il servizio di portabilità del numero (chiamato anche “number portability”) consente al Cliente di scegliere GREEN quale operatore mobile mantenendo il proprio numero telefonico di altro operatore mobile, le cui condizioni contrattuali per l’espletamento del servizio sono quelle contenute nel presente contratto e nell’allegato specificatamente predisposto. La portabilità del numero consente altresì al Cliente già GREEN di migrare verso altri operatori mantenendo lo stesso numero attivo con GREEN. In quest’ultimo caso, attese le caratteristiche del servizio offerto da GREEN in modalità MVNO/ESP, Enhanced Service Provider (operatore mobile virtuale), e cioè attraverso l’interconnessione alla rete dell’operatore d’accesso WIND, BT o altro operatore, il Cliente, nella propria richiesta di portabilità, dovrà indicare, come operatore di provenienza Green Telecomunicazioni, o il diverso operatore indicato da GREEN.

ART. 4 OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL CLIENTE INERENTI AL SERVIZIO

Art. 4.1 Abuso del contratto

Il Cliente ha l’obbligo di utilizzare il Servizio nel rispetto delle leggi, dei regolamenti vigenti e delle Condizioni generali di Contratto. Qualsiasi uso difforme del Servizio configura inadempimento del Cliente, con risoluzione automatica del Contratto, visto l’art. 1456 c.c., fatto salvo il risarcimento integrale dei danni conseguenti. Il Cliente ha l’obbligo di non utilizzare i Servizi in modi o per scopi illeciti o per fini di lucro e terrà indenne GREEN da ogni conseguenza derivante da illecita fruizione propria o di altri. Il Cliente deve attenersi ai criteri di buona fede e correttezza nell’uso e nella fruizione del Servizio astenendosi dal conseguire vantaggi diversi da quelli connessi alle esigenze di comunicazione per le quali è stato sottoscritto il Contratto, il Servizio e le promozioni, rispettando i limiti e le modalità dell’offerta, quali – a titolo di esempio – avvalersi di artifici per conseguire o far conseguire a terzi, o ad altre numerazioni, ricariche, o accrediti di traffico. Nei casi indicati GREEN si riserva la facoltà di sospendere il Servizio, dando se del caso idonea comunicazione alle autorità competenti, e di addebitare al Cliente gli importi corrispondenti al traffico non correttamente tariffato, ferma restando la facoltà di adottare ogni altra misura di tutela.

In caso di chiamate da Green Mobile verso Green Mobile illimitate e gratuite è previsto il rispetto di un utilizzo secondo buona fede e correttezza, evitando utilizzi illeciti, abusi o impropri. GREEN e il Cliente, convengono che l’utilizzo delle chiamate illimitate verso Green Mobile incluse nel piano sia personale ed illimitato nel rispetto del seguente parametro: totale del traffico voce nazionale uscente a bimestre per SIM pari ad almeno 5 volte il traffico verso Green Mobile. Il superamento di questo parametro costituisce presunzione di un utilizzo incompatibile con quello per finalità personali. In tale ipotesi GREEN si riserva di addebitare all’utente i consumi eccedenti, calcolati sugli effettivi secondi di conversazione e senza scatto alla risposta.

Art. 4.2 Corretto utilizzo della Carta SIM, dell’Apparecchiatura e del Servizio

Il Cliente dovrà utilizzare Apparecchiature ed accessori omologati secondo gli standard europei, in perfetto stato di funzionamento e tali da non arrecare disturbi al Servizio. Il Cliente risponderà in via esclusiva degli eventuali danni, diretti o indiretti, derivanti dalle violazioni di tale obbligo, tenendo indenne GREEN da qualsiasi conseguente costo o onere. La carta SIM e l’eventuale Apparecchiatura fornita da GREEN (salvo che non sia diversamente stabilito) è di proprietà di GREEN e viene concessa in uso al Cliente. Il Cliente è tenuto a custodire e ad utilizzare correttamente la/e carta/e SIM e l’Apparecchiatura eventualmente fornita da GREEN ed a mantenere riservati i Codici Personali. La/e Carta/e ed i Codici sono strettamente personali e non possono essere ceduti a terzi. È vietata qualsiasi manomissione o alterazione della Carta SIM e dell’Apparecchiatura, nonché l’utilizzo delle stesse per scopi fraudolenti o in modo da recare molestie e offese o da violare direttamente o indirettamente diritti di altri utenti o di terzi. Salvo quanto previsto all’art. 4.3, il Cliente sarà responsabile dell’utilizzo, autorizzato o meno, della/e Carta/e dell’Apparecchiatura e/o dei Codici Personali da parte di terzi e sarà tenuto al pagamento dei relativi costi secondo le Condizioni Economiche, le specifiche e le modalità di fornitura del Servizio prescelte. Il Cliente ha comunque l’obbligo di non utilizzare o far utilizzare da terzi il Servizio per fini e/o con modalità illeciti e di mantenere indenne GREEN da ogni conseguenza derivante da tale eventuale utilizzazione illecita. Qualora soggetti terzi, anche senza l’autorizzazione del Cliente, utilizzino il Servizio, il Cliente con la sottoscrizione del Contratto esplicitamente autorizza GREEN ad utilizzare i propri dati personali, tutelati dalla normativa vigente, per gli scopi necessari al presente Contratto, sia all’interno della rete in uso di GREEN (in qualità di MVNO/ESP, Enhanced Service Provider) che di altre reti interconnesse, ivi compresi in via non esaustiva il numero o l’identificazione della stazione d’abbonato, l’indirizzo dell’abbonato e il tipo di stazione, i corrispettivi totali nel periodo di fatturazione, il tipo, l’ora di inizio e la durata della chiamata, la data della chiamata, le altre informazioni concernenti i pagamenti. GREEN non è responsabile del contenuto di messaggi, documenti o di qualsiasi altro dato trasmesso o ricevuto attraverso la rete in uso a GREEN dai Clienti propri e di altri Operatori. Inoltre, il Cliente dovrà utilizzare il Servizio e le SIM esclusivamente per soddisfare le esigenze di comunicazione per le quali è stato sottoscritto il Contratto e non potrà, pertanto, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, effettuare la rivendita del Servizio a terzi. Salvo che in caso di espressa preventiva autorizzazione da parte di GREEN, il Cliente è tenuto ad utilizzare il Servizio radiomobile esclusivamente mediante apparecchiatura idonea ad un utilizzo in mobilità ossia mediante un telefono radiomobile, portatile o veicolare e, in ogni caso, non collegata a linee telefoniche fisse. È, comunque, vietato un utilizzo del Servizio che ne alteri le caratteristiche e/o il relativo profilo tariffario tramite qualsivoglia Apparecchiatura quali ad esempio apparati in grado di effettuare la ri-originazione della chiamata. Qualora il Cliente violi uno qualsiasi degli obblighi contenuti nel presente articolo, GREEN potrà risolvere di diritto il Contratto secondo quanto previsto al successivo art. 6.2, da comunicarsi con apposito avviso, e fatto salvo il diritto della stessa al risarcimento dei danni.

Art. 4.3 Smarrimento, furto o utilizzo illecito della Carta SIM e delle Apparecchiature

Nei casi di smarrimento, furto o sospetto di manomissione della Carta SIM o dell’Apparecchiatura, o qualora terzi non autorizzati vengano a conoscenza dei Codici Personali, il Cliente dovrà darne immediata comunicazione con qualsiasi mezzo a GREEN. Il Cliente dovrà comunque, entro i sette giorni successivi, inviare a mezzo di lettera raccomandata A/R a GREEN copia della denuncia presentata alle autorità competenti. Sino al momento in cui non sia pervenuta la comunicazione a GREEN, resterà a carico del Cliente ogni pregiudizio e costo derivante dall’eventuale uso abusivo della Carta o dell’Apparecchiatura smarrita, sottratta o manomessa.

Art. 4.4 Modifica dei dati identificativi del Cliente

Il Cliente dovrà comunicare per iscritto a GREEN ogni cambiamento dei propri dati identificativi e, in particolare, dei dati relativi alla residenza e/o domicilio e/o alla sede legale e/o altra sede ai fini della fatturazione.

Tutte le comunicazioni inviate da GREEN all’ultimo indirizzo (anche telematico) reso noto dal Cliente si reputeranno da questi conosciute.

Art. 4.5 Pagamento del corrispettivo del Servizio

Il Cliente è tenuto al pagamento del corrispettivo dei Servizi secondo il piano telefonico e le Condizioni Economiche vigenti al momento della conclusione del Contratto o successivamente modificate ed accettate dal Cliente. Il pagamento di importi per conto del Cliente da parte di terzi non conferirà a questi ultimi alcun diritto nei confronti di GREEN.

Art. 4.6 Attività necessarie per la fornitura del Servizio

Il Cliente autorizza sin d’ora GREEN a compiere tutto quanto necessario, per la fornitura del Servizio, l’effettuazione delle verifiche tecniche e l’adempimento delle altre obbligazioni previste dal Contratto. Qualsiasi intervento sulle Apparecchiature e sulla rete di telecomunicazioni in uso a GREEN dovrà essere effettuato esclusivamente da GREEN o da terzi da essa incaricati. Il Cliente darà pronta informazione a GREEN circa modifiche e trasformazioni societarie dalle quali possano derivare variazioni circa i volumi di traffico, la rete di telecomunicazione, nonché la tipologia di connessione e di apparecchiatura per la connessione originariamente rilevati.

Art. 4.7 Corretto utilizzo del Servizio di accesso ad Internet tramite l’utilizzo di indirizzi IP e del servizio di spazio web.

Il Cliente si impegna al rispetto delle norme di buon utilizzo del servizio (Policy) ed in particolare s’impegna:

  • a non trasmettere, distribuire o mantenere qualsiasi tipo di materiale che violi qualsiasi legge o regolamento in vigore. Questo include, senza limitazioni, materiale protetto da copyright, marchi registrati, segreti industriali o altre proprietà intellettuali, materiale pornografico, diffamatorio o che costituisce trattamento illecito di dati personali o viola le leggi sul controllo delle esportazioni;
  • a non procedere all’invio massivo di mail non richieste (di seguito indicato come spam). La spedizione di qualsiasi forma di spam attraverso la rete in uso a GREEN è Allo stesso modo, inviare spam attraverso reti di altri service provider pubblicizzando siti o utilizzando indirizzi e-mail o qualsiasi altra risorsa offerta dalla rete in uso a GREEN è proibito. Gli account o i servizi offerti da GREEN non possono essere utilizzati per raccogliere risposte a messaggi spediti da altri Internet Service Provider se questi messaggi violano questa Policy o quella dell’altro Service Provider;
  • a non gestire mailing list con iscrizione non Iscrivere indirizzi e-mail a qualsiasi mailing list senza l’espresso e verificabile consenso del proprietario dell’indirizzo e-mail è proibito. Tutte le mailing list gestite da Clienti GREEN dovranno prevedere il meccanismo della conferma di iscrizione. Il messaggio di conferma della sottoscrizione ricevuto dal titolare di ogni indirizzo e-mail dovrà essere mantenuto in un file per tutta l’esistenza della mailing list;
  • a non acquistare liste di indirizzi e-mail da terze parti per effettuare invii di e-mail da qualsiasi dominio ospitato da GREEN, Wind o BT o riconducibili a qualsiasi account di GREEN;
  • a non pubblicizzare, trasmettere o altrimenti rendere disponibile qualsiasi tipo di software, programma, prodotto o servizio che viola questa Policy, incluso istruzioni per la trasmissione di spam, flooding, mail-bombing o attacchi di denial of service;
  • a non gestire un account per conto di, o in collaborazione con, o rivendendo il servizio per persone o aziende incluse nel registro delle attività di spam conosciuto (Spamhaus Register of Known Spam Operations) (ROKSO) su http://www.spamhaus.org;
  • a non effettuare tentativi non autorizzati di accesso a qualsiasi account o computer che non gli appartengono. S’impegna altresì a non ottenere o cercare di ottenere servizi utilizzando modi per eluderne il pagamento dovuto;
  • a non usare i servizi di GREEN interferendo con l’uso della rete in uso a GREEN da parte degli altri Clienti o degli utenti Il Cliente s’impegna, in generale, ad uniformarsi, nell’utilizzo dei servizi offerti da GREEN, alle Policy consigliate dalle maggiori organizzazioni antispam internazionali. In caso di violazione delle norme stabilite nelle presenti Condizioni Generali, GREEN potrà risolvere il Contratto di fornitura del servizio senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti dei responsabili di dette violazioni. Il Cliente è inoltre tenuto a manlevare, sostanzialmente e processualmente, GREEN e a mantenerla indenne da ogni perdita, danno, responsabilità, costo o spesa, incluse le spese legali, derivanti da ogni violazione delle suddette norme. Il Cliente prende atto ed accetta l’esistenza del registro dei collegamenti (log) gestito direttamente dall’operatore di rete (alla data di sottoscrizione del presente contratto esso è WIND e/o BT). Il registro dei collegamenti potrà essere esibito solo a fronte di esplicito provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. GREEN si riserva la facoltà di non veicolare i messaggi di posta elettronica provenienti da fonti note di spam eventualmente presenti in black list accreditate.

ART. 5 CORRISPETTIVO

Art. 5.1 Elementi del corrispettivo

Il corrispettivo dei Servizi forniti da GREEN è costituito dalle seguenti voci, che potranno variare a seconda delle Condizioni Economiche applicabili. A titolo esemplificativo:

  • un importo forfettario a copertura del costo di attivazione del Servizio, delle operazioni di attribuzione del numero telefonico e di fornitura della Carta SIM/Apparecchiatura;
  • il canone di abbonamento per il Servizio;
  • il corrispettivo delle comunicazioni in Italia, nonché quello delle comunicazioni effettuate o ricevute in Roaming Internazionale e l’eventuale corrispettivo addizionale per ciascuna chiamata in Roaming Internazionale;
  • il corrispettivo per l’eventuale utilizzo dei Servizi Complementari prescelti dal Cliente.

Salvo diverse disposizioni di legge, saranno altresì a carico del Cliente tutte le imposte e tasse previste dalla legislazione vigente. Sono gratuite le chiamate dirette ai numeri di emergenza delle forze dell’Ordine e ai Servizi pubblici di emergenza. E’ possibile che, tenuto conto anche delle caratteristiche del servizio offerto da GREEN in modalità MVNO/ESP, Enhanced Service Provider, e cioè attraverso l’interconnessione e l’utilizzo della rete dell’operatore d’accesso (attualmente WIND e/o BT), siano operati dei conguagli, i quali saranno regolati con la prima fatturazione utile.

Art. 5.2 Comunicazioni in Roaming Nazionale e Internazionale

Il corrispettivo dovuto dal Cliente non subirà variazioni per le chiamate effettuate in Roaming Nazionale rispetto a quelle effettuate sulla rete in uso a GREEN. Il corrispettivo dovuto dal Cliente per le chiamate effettuate e ricevute in Roaming Internazionale sarà determinato secondo le condizioni economiche fissate da GREEN.

Art. 5.3 Fatture

Il corrispettivo del Servizio sarà addebitato al Cliente mediante l’invio delle fatture in esemplare unico, con cadenza mensile o con la diversa periodicità indicata da GREEN. L’invio della fattura avverrà nella modalità scelta dal Cliente tra le opzioni indicate nella Proposta di Contratto. GREEN potrà offrire al Cliente un servizio gratuito attraverso il quale sarà disponibile on line la fattura in formato PDF accedendo al sito internet che verrà indicato (autenticandosi con una login e password attribuite al Cliente stesso), oppure, se attivato, un servizio di recapito della fattura via e-mail. In caso di recapito della fattura tramite posta tradizionale, GREEN si riserva di applicare un costo a titolo di contributo per le spese di spedizione. In caso di mancata conferma del recapito della fattura in formato elettronico GREEN potrà inviare copia della fattura in formato cartaceo, addebitandone le spese al Cliente. In caso di richiesta di invio della fattura per posta elettronica, il Cliente garantisce l’esclusiva titolarità ed accesso dell’indirizzo di posta elettronica, ne assume la piena responsabilità ed esonera GREEN da qualsiasi responsabilità. Oltre alle indicazioni prescritte dalla normativa vigente, le fatture indicheranno:

  • il numero di fattura;
  • la data di emissione, il periodo di riferimento e la data di scadenza;
  • i singoli elementi del corrispettivo indicati al precedente 5.1;
  • le imposte e tasse previste dalla normativa vigente;
  • le spese postali per l’invio della fattura, in formato cartaceo, secondo quanto previsto dalle Condizioni Economiche applicabili;
  • eventuali accrediti a favore del Cliente;
  • eventuali comunicazioni al Cliente;
  • eventuali conguagli.

GREEN renderà inoltre disponibile i dettagli delle chiamate effettuate dal Cliente su aree riservate del proprio sito internet per la cui consultazione ed accesso GREEN comunicherà al Cliente a mezzo di lettera ordinaria o via e mail il relativo codice di identificazione (USER ID) ed una parola chiave (PASSWORD), i quali codici personali dovranno essere custoditi dal Cliente. GREEN si riserva tuttavia, a sua discrezione, di modificare le modalità di consultazione dei predetti dati previa comunicazione al Cliente stesso.

Art. 5.4 Termine e modalità di pagamento

Il Cliente sarà tenuto a pagare gli importi indicati in fattura entro il termine essenziale ivi previsto. Il pagamento dovrà avvenire tramite addebito diretto in conto corrente, a mezzo carta di credito, ovvero con le altre modalità specificamente indicate da GREEN. Le fatture dovranno essere pagate per intero. Il pagamento parziale delle medesime non preclude a GREEN l’attivazione dei rimedi di cui all’art. 5.5. Il Cliente è tenuto al pagamento dei canoni anche nei casi di sospensione del Servizio previsti dall’art. 5.5.

Qualora il Cliente abbia scelto come modalità di pagamento l’addebito su Carta di Credito, autorizza sin da ora GREEN ad addebitargli in via continuativa, salvo buon fine, l’importo relativo al traffico telefonico generato, nonché alle altre spese e compensi comunque dovuti a GREEN, sulla Carta di Credito indicata o altra Carta emessa in sostituzione della stessa.

Il Cliente prende atto che la presente autorizzazione permanente di addebito comporta l’impegno di comunicare con immediatezza a GREEN i seguenti eventi:

  • variazione della data di scadenza della Carta di Credito
  • variazione del numero della Carta di Credito
  • venir meno del rapporto contrattuale che disciplina il possesso e l’uso della Carta di Credito e che l’autorizzazione non è esclusivamente riferita alla Carta di Credito suindicata, ma si applicherà alle eventuali Carte di Credito che dovessero essere emesse e comunicate a GREEN in sostituzione della Carta di Credito sopra indicata.

Il Cliente prende altresì atto che GREEN si riserva il diritto di recedere in ogni momento dal presente contratto a seguito di:

  • intervenuti motivi di inibizione dell’utilizzo della Carta di Credito;
  • mancato pagamento anche di una sola fattura;
  • inosservanza, anche solo parziale, degli impegni di comunicazione previsti al precedente capoverso così come il ritardo nell’effettuazione delle comunicazioni stesse.

In tal caso il Cliente sarà tenuto alla immediata corresponsione in un’unica soluzione a GREEN, con le modalità dalla stessa indicate, di tutti gli importi dallo stesso dovuti, fatto salvo l’eventuale maggior danno subito. I pagamenti dovranno essere effettuati direttamente a GREEN, con esclusione della possibilità di effettuare i pagamenti stessi a soggetti diversi (agenti, procacciatori, affiliati, intermediari, ecc., anche se legati a GREEN da un rapporto contrattuale). Pagamenti effettuati con modalità diverse da quelle nel presente contratto non libereranno l’utente nei confronti di GREEN.

Art. 5.5 Mancato pagamento delle fatture

GREEN segnalerà al Cliente, nelle fatture periodiche ovvero con altra modalità, eventuali ritardi riscontrati nel pagamento delle fatture stesse, addebitando al Cliente medesimo i costi sostenuti per tali segnalazioni (es. costi per l’invio della raccomandata di sollecito di pagamento) oltre a tutti i costi conseguenti e connessi a problematiche legate al pagamento delle fatture medesime (ad es. costi per rifiuto/revoca del servizio SDD). Nel caso di mancato pagamento (anche parziale) entro la scadenza del termine indicato in fattura, GREEN avrà la facoltà di sospendere il Servizio (con eccezione delle chiamate di emergenza di cui all’art. 5.1, terzo e quarto paragrafo), previo apposito avviso. Nel caso in cui il Cliente sia abbonato per più Servizi, la sospensione si applicherà a tutti quelli fatturati congiuntamente. GREEN provvederà a riattivare il Servizio presumibilmente entro le 48 (quarantotto) ore successive all’accertamento dell’avvenuto versamento della somma dovuta da parte del Cliente. Nel caso di mancato pagamento dopo la sospensione del Servizio, GREEN potrà risolvere unilateralmente il Contratto, con preavviso di almeno 15 (quindici) giorni, fatta salva ogni facoltà per il recupero dei corrispettivi non pagati e del materiale consegnato al Cliente. Per gli importi non pagati, GREEN potrà rivalersi sulle somme eventualmente anticipate dal Cliente a titolo di anticipo sulle chiamate di cui al successivo art. 5.6. In ogni caso di ritardo nei pagamenti verranno applicati gli interessi di mora sulle somme non corrisposte nella misura del Tasso di Riferimento BCE (ex TUS) aumentato di tre punti (sempre comunque nei limiti di quanto previsto dalla legge 108/1996 e successive modificazioni) ovvero di una somma determinata secondo quanto previsto dalla Delibera Agcom n. 179/03/CSP (approvazione della direttiva generale in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni) e successive modificazioni. GREEN si riserva altresì il diritto, in caso di mancato pagamento anche parziale dei corrispettivi dovuti, di sospendere l’erogazione di ogni altro Servizio di telecomunicazione eventualmente fornito da GREEN al Cliente moroso anche in forza di altro Contratto intercorrente tra quest’ultimo con GREEN.

Art. 5.6 Garanzie

Al momento dell’accettazione della Proposta o in corso di erogazione del Servizio, qualora lo ritenga necessario ai fini della tutela del rischio del credito, GREEN potrà richiedere un importo, pari al presumibile valore economico dell’utilizzo del Servizio da parte del Cliente nel periodo di riferimento della fattura, a titolo di anticipo sulle chiamate e/o a garanzia per l’adempimento delle obbligazioni del Cliente. In caso di irregolarità e/o ritardi nei pagamenti e/o superamento del limite massimo consentito per l’effettuazione delle chiamate di cui al precedente art. 2.2, oltre a quanto previsto al precedente art. 5.5, GREEN avrà diritto di richiedere al Cliente un adeguamento dell’importo così versato e/o la prestazione di idonei mezzi di garanzia e/o di limitare l’utilizzo del Servizio e/o richiedere modalità di pagamento specifiche. All’atto della risoluzione o cessazione del Contratto per qualunque motivo, ed a seguito del completo versamento da parte del Cliente delle somme dovute a GREEN, ivi comprese quelle spettanti ai gestori esteri per il traffico internazionale, GREEN provvederà a restituire al Cliente le somme versate a titolo di anticipo sulle chiamate entro 90 (novanta) giorni dalla risoluzione o cessazione del Contratto. Per la soddisfazione dei propri crediti vantati ad ogni titolo nei confronti del Cliente, GREEN potrà rivalersi sulle suddette somme. In luogo dell’anticipo sulle chiamate, GREEN potrà richiedere la prestazione di idonei mezzi di garanzia.

ART. 6 TRAFFICO ANOMALO. CESSAZIONE DEGLI EFFETTI DEL CONTRATTO

Art. 6.1 Segnalazione di consumi anomali e sospensione del Servizio

Il Cliente è tenuto ad utilizzare il Servizio secondo buona fede e correttezza, evitando utilizzi illeciti, abusivi o impropri. Qualora GREEN riscontri dei volumi di traffico giudicati anomali o qualora il Cliente effettui, in un periodo uguale o inferiore a quello di fatturazione, un numero di chiamate che dia luogo ad un addebito superiore all’importo previsto ai paragrafi 1 e 2 del precedente art. 5.6, GREEN, in via precauzionale, potrà sospendere il Servizio e/o emettere una fattura anticipata. La sospensione potrà essere totale o parziale, previa comunicazione con qualsiasi mezzo, anche mediante contatto telefonico o invio di e-mail o SMS. Tale facoltà non costituisce in nessun modo un obbligo da parte di GREEN di eseguire quanto sopra, che conserva comunque il diritto di pretendere il pagamento del traffico svolto mediante la linea, ovvero le linee del Cliente indipendentemente dall’anomalia relativa al volume di traffico generato, anche con emissione di fattura anticipata. GREEN potrà provvedere a contattare il Cliente per verificare le modalità di generazione dei suddetti volumi anomali di traffico. Il Servizio sarà nuovamente attivato non appena il Cliente avrà dichiarato, nelle forme richieste da GREEN, la sua disponibilità a riconoscere e pagare tutto il traffico rilevato ed avrà prestato le garanzie eventualmente richieste da GREEN. GREEN potrà, inoltre, comunicare la sostituzione del piano sottoscritto con altro di tipo diverso. Il Cliente avrà facoltà di recedere con effetto immediato senza applicazione di penali. Il Cliente dovrà utilizzare il Servizio e le SIM esclusivamente per soddisfare le esigenze di comunicazione per le quali è stato sottoscritto il Contratto. GREEN potrà inoltre sospendere il servizio nei seguenti casi: (a) il Cliente utilizzi apparecchiature di telefonia mobile difettose o non omologate;

  • il Cliente effettui trasformazione di traffico mediante GSM Box o qualsiasi altra apparecchiatura idonea a trasformare traffico fisso/mobile in traffico mobile/mobile;
  • il Cliente ponga in essere condotte tali da pregiudicare il corretto funzionamento ovvero l’integrità della Rete in uso a GREEN ed in particolare la rete WIND e/o BT;
  • si verifichino violazioni della normativa vigente da parte del Cliente tali da rendere necessaria e/o opportuna tale sospensione;
  • ogni altra ipotesi in cui la sospensione suddetta sia richiesta ovvero imposta a GREEN dall’AGCOM, ovvero dalle competenti autorità giudiziarie e/o amministrative.

Art. 6.2 Risoluzione del Contratto

Oltre che nei casi previsti dalle precedenti disposizioni, GREEN potrà risolvere il Contratto, dandone comunicazione scritta al Cliente con ogni mezzo idoneo a dimostrarne l’avvenuta ricezione, qualora questi risulti civilmente incapace, sia stato in precedenza o sia inadempiente ad ogni titolo nei confronti di GREEN, WIND o BT, risulti iscritto nell’elenco dei protesti, presenti istanza o sia soggetto ad una procedura di fallimento, di amministrazione controllata o altre procedure concorsuali o divenga in ogni caso insolvente e/o effettui una fusione o scissione societaria, sia oggetto di acquisizione, di cessione, affitto o usufrutto d’azienda, o non sia comunque più direttamente o indirettamente riconducibile al soggetto giuridico che ha concluso il Contratto. GREEN potrà inoltre risolvere il Contratto nel caso in cui il Cliente violi uno degli obblighi di cui al precedente art. 4.1 o non fornisca, ove richiesto, le garanzie previste al precedente art. 5.6. In ogni caso di risoluzione del Contratto per il servizio radiomobile per inadempimento del Cliente, quest’ultimo sarà tenuto al pagamento, a titolo di penale per il parziale rimborso dei costi sostenuti da GREEN, di una somma pari a 300 (trecento) euro per ogni SIM cessata, salvo il diritto di GREEN al risarcimento dell’eventuale ulteriore danno subito. Inoltre, GREEN si riserva la facoltà di recedere dal Contratto, dandone comunicazione scritta al Cliente, qualora quest’ultimo non utilizzi il Servizio (e cioè non effettui alcuna chiamata) per un periodo pari ad almeno 3 (tre) mesi consecutivi. Il recesso sarà efficace decorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della relativa comunicazione da parte del Cliente.

* * * * * *

Art. 6.3 Recesso del Cliente

Nell’ipotesi in cui il Cliente appartenga alla categoria dei consumatori come definita dal D.Lgs 206/05, art. 3, comma 1, lett.a), egli potrà recedere dal Contratto in ogni momento, dandone comunicazione a Green Telecomunicazioni SpA Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento, allegando copia di un documento di riconoscimento in corso di validità. Il recesso sarà efficace decorsi 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della lettera raccomandata relativa. Il Cliente che sia abbonato per più servizi potrà recedere dal Contratto, con le modalità di cui al paragrafo precedente, anche limitatamente ad un solo Servizio. Qualora il Contratto sia stato stipulato fuori dai locali commerciali o mediante tecniche di comunicazione a distanza, secondo quanto disposto dal D.Lgs. 6 settembre 2005 n. 206, il Cliente potrà recedere dandone comunicazione a GREEN, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento (o mediante telegramma, telex e fac-simile da confermare entro le successive 48 ore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento) entro 10 (dieci) giorni dalla conclusione del Contratto, fatto salvo il caso in cui l’esecuzione del Contratto stipulato mediante tecniche di comunicazione a distanza sia iniziata, con il consenso del Cliente, prima della scadenza del termine di cui sopra. Il Cliente sarà in ogni caso tenuto al pagamento dei corrispettivi derivanti dall’eventuale utilizzazione dei Servizi. Il Cliente decadrà dal diritto di recesso previsto dal comma precedente dal momento del primo utilizzo dei Servizi. Il Cliente con la sottoscrizione dichiara inoltre di aver ricevuto copia della presente proposta d’ordine e relativi allegati costituenti il contratto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 comma 3° ultima parte, D.Lgs n. 206 del 06.09.05.

Qualora il Cliente appartenga alla categoria “professionisti” e receda dal presente Contratto prima dei termini previsti nel piano tariffario/listino sottoscritto sarà tenuto al pagamento di un corrispettivo per il recesso anticipato, a parziale rimborso dei costi sostenuti da GREEN, il cui importo è indicato negli Allegati, proposta di contratto o listino. Inoltre il Cliente sarà tenuto alla corresponsione degli importi eventualmente indicati nel listino, di cui non si è inizialmente richiesto l’integrale pagamento, in quanto offerti a condizioni promozionali. Il recesso dovrà essere comunicato a GREEN mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Trascorsi i termini previsti nel piano tariffario/listino sottoscritto, il Cliente potrà liberamente recedere in qualsiasi momento, dandone comunicazione con le modalità di cui sopra: il recesso sarà efficace decorsi trenta giorni dalla data di ricezione della relativa comunicazione.

* * * * * *

ART. 7 RECLAMI E PROCEDURE DI CONCILIAZIONE

Art. 7.1 Reclami

Eventuali reclami riguardanti ogni aspetto del rapporto contrattuale e/o la fornitura del Servizio dovranno essere inoltrati a GREEN mediante comunicazione scritta (a mezzo di lettera raccomandata A/R), entro 45 giorni dal verificarsi dell’evento. GREEN fornirà risposta possibilmente entro 45 (quarantacinque) giorni dalla sua ricezione. Nel caso di reclami per fatti di particolare complessità, che non consentano una risposta esauriente nei termini di cui sopra, GREEN potrà informare il Cliente entro i predetti tempi massimi sullo stato di avanzamento della pratica. Anche i reclami in merito agli importi fatturati dovranno essere inoltrati entro 20 (venti) giorni dalla data di emissione della fattura (pena la decadenza dal reclamo con conferma dell’importo della fattura), con l’indicazione delle voci e degli importi contestati. Qualora il reclamo sia riconosciuto fondato, GREEN compenserà gli importi non dovuti dalla seconda fattura successiva. Resta inteso che, anche in caso di reclamo, gli importi contestati dovranno essere pagati per intero entro il termine indicato nella fattura contestata. Qualora il Cliente abbia esperito le procedure previste nel precedente art. 3.5 e non sia stato posto rimedio entro 30 giorni al malfunzionamento che impedisce gravemente l’utilizzo dei Servizi, il Cliente potrà recedere dal Contratto con effetto immediato dalla data di ricevimento della comunicazione da parte di GREEN, senza il pagamento di alcuna penalità.

Art. 7.2 Conciliazione delle controversie

Esperita la procedura di reclamo di cui all’art. 7.1, il Cliente che non si ritenesse soddisfatto dovrà proporre una domanda per la conciliazione della controversia. Secondo l’ art. 1, comma 11 della L. 31 luglio 1997 n. 249, l’art. 84 del D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 e la Delibera 173/07/CONS e successive modificazioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), il ricorso in sede giurisdizionale non può essere proposto fino a che non sia stato esperito un tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi al Comitato regionale per le comunicazioni (Co.re.com) competente per territorio, ovvero innanzi ad uno degli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie di cui all’art. 13 del Regolamento allegato alla Delibera. L’elenco aggiornato degli organi di risoluzione extragiudiziale delle controversie è reso disponibile sul sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. I termini per agire in sede giurisdizionale sono sospesi fino alla scadenza del termine per la conclusione del procedimento di conciliazione. Si precisa che, in relazione alla modifica introdotta dalla Delibera n. 95/08/CONS, GREEN, per il recupero del credito relativo all’erogazione dei servizi, non deve preventivamente procedere con il tentativo di conciliazione sopra descritto.

ART. 8 DISCIPLINA DEL RAPPORTO

Art. 8.1 Disciplina del rapporto

Per tutto quanto non previsto dalle presenti Condizioni Generali, si applicheranno le disposizioni del Codice Civile relative al Contratto di somministrazione. Le presenti disposizioni sostituiscono qualsiasi precedente accordo relativo alla fornitura dei Servizi. Tutti gli Allegati formano parte costitutiva ed integrante del presente Contratto. Tutte le attività di competenza di GREEN in forza del presente Contratto saranno svolte direttamente da personale GREEN ovvero da terzi da essa incaricati. In caso di eventuali fusioni, acquisizioni, cessioni di ramo d’azienda che comportino il mutamento di ragione sociale della società fornitrice del Servizio il presente Contratto proseguirà nei confronti del nuovo soggetto alle medesime condizioni. GREEN potrà trasferire, in tutto o in parte, i diritti e gli obblighi derivanti dal presente Contratto ad altro Operatore di telecomunicazioni licenziatario nelle forme e nei modi previsti dall’art. 1407 cod.civ., purché le condizioni contrattuali restino invariate. GREEN si riserva la possibilità di avvalersi di società terze per il recupero del proprio eventuale credito e per lo svolgimento dell’attività di fatturazione. Il Cliente in tali eventualità autorizza sin d’ora l’utilizzo a tal fine dei propri dati personali.

ART. 9 FORO COMPETENTE

Per ogni eventuale controversia comunque afferente il rapporto di cui al presente contratto il Foro competente sarà determinato secondo Legge.

ART. 10 COMUNICAZIONI

Tutte le comunicazioni dirette a GREEN dovranno essere inviate solo ed esclusivamente al seguente indirizzo: Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano.

ART. 11 CONOSCIBILITÀ DELLE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

Le presenti Condizioni Generali di Contratto sono rese note ed opponibili mediante pubblicazione sul sito internet www.greentelecomunicazioni.com, distribuzione e/o affissione presso i Rivenditori autorizzati GREEN e altri punti di distribuzione oltre che con qualsiasi altra modalità di diffusione. I documenti ed i dati, anche in forma elettronica, ivi compresi gli SMS, prodotti attraverso i sistemi informatici in uso a GREEN, fanno piena prova di ogni fatto inerente all’attivazione e alla fruizione della Carta SIM e dei Servizi.

CONDIZIONI PARTICOLARI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE PREPAGATO/RICARICABILE

Le presenti Condizioni Particolari di Contratto per il servizio di telefonia mobile ricaricabile/prepagato, formano parte integrante delle condizioni generali di contratto del servizio di telefonia mobile sopra riportato e le cui condizioni troveranno applicazione per tutto quanto qui di seguito non espressamente disciplinato.

Art. A. Attivazione del servizio prepagato

L’attivazione, la fruizione del Servizio e l’utilizzabilità delle Ricariche di traffico sono regolate dal piano telefonico prescelto (listino/condizioni economiche), dalla presente clausola e dalle Condizioni Generali di Contratto e relativi allegati.

Art. B. Carta SIM Ricaricabile

La Carta SIM Ricaricabile consente la fruizione delle singole Ricariche di traffico su di essa attivate. Il Cliente può attivare le Ricariche di traffico sulla Carta SIM Ricaricabile entro il termine di dodici mesi dalla sua attivazione. Anche senza l’attivazione delle Ricariche di traffico, la Carta SIM Ricaricabile è abilitata a ricevere chiamate nazionali e ad effettuare chiamate verso i numeri di emergenza nazionali per un periodo di dodici mesi dalla sua attivazione o dall’ultima attivazione di una Ricarica. Alla scadenza di questo termine, la Carta SIM ed il numero telefonico associato verrà disattivata.

Art. C. Attivazione delle Ricariche di traffico e disciplina dei Servizi

Su una Carta SIM Ricaricabile/conto telefonico possono essere attivate una o più Ricariche di traffico, corrispondenti ad un importo predeterminato. Il costo dei Servizi e/o prodotti offerti da GREEN o da terzi fornitori attraverso la rete GREEN sarà imputato alla Ricarica di traffico attivata. Salvo una diversa richiesta del Cliente, in caso di attivazione di una nuova Ricarica di traffico si presume confermato, se disponibile, il piano telefonico già attivo per le precedenti Ricariche. Nel caso di sostituzione del piano originario, il piano sostitutivo si applicherà automaticamente alle Ricariche di traffico o alle porzioni di esse non ancora fruite nonché a tutte le successive Ricariche attivate sullo stesso numero telefonico.

Art. D. Ricariche di traffico e Servizi

Il Cliente può fruire dei Servizi fino alla misura corrispondente al valore della Ricarica di traffico. Qualora, per qualsiasi causa, il Cliente fruisca dei Servizi in misura superiore alla Ricarica di traffico disponibile, il corrispettivo dovuto sarà imputato alle Ricariche successivamente attivate, fatto salvo il diritto di GREEN di agire per il recupero delle somme dovute dal Cliente. In caso di insufficienza della Ricarica di traffico, il Servizio potrà essere parzialmente o totalmente sospeso ed il Cliente potrà soltanto ricevere chiamate voce sul territorio nazionale (salvo che per le chiamate d’emergenza).

Art. E. Modalità di attivazione delle Ricariche di traffico

I sistemi già utilizzati o in corso di adozione attraverso i quali procedere alle ricariche sono i seguenti:

  • ordine telematico presso gli sportelli bancomat abilitati, con addebito su conto corrente (in corso di adozione);
  • servizio di “ricarica automatica” (vedi regolamento di seguito indicato), se espressamente richiesto dal Cliente, con indicazione della carta di credito o del conto corrente bancario su cui il prezzo della Ricarica dovrà essere addebitato.

Ulteriori modalità di pagamento possono essere rese disponibili in qualsiasi momento. L’attivazione della Ricarica di traffico è eseguita da GREEN mediante la programmazione presso i propri sistemi informatici dell’importo prepagato. Le ricariche saranno accreditate sul conto telefonico del Cliente. Sul conto telefonico potrà essere appoggiata anche più di una SIM ricaricabile, anche in tempi diversi, ognuna delle quali usufruirà per la propria ricarica del credito disponibile accreditato sul conto telefonico di appoggio, secondo le modalità descritte nella sezione “ricarica automatica”.

Art. F. Portabilità del numero – restituzione credito residuo

In caso di portabilità del numero, il credito residuo della SIM di cui si è richiesta la portabilità sarà trasferito, senza oneri per il Cliente, sul conto telefonico ove la medesima SIM era appoggiata, e verrà utilizzato dalle altre SIM appoggiate sullo stesso conto telefonico. In caso di portabilità di tutte le SIM appoggiate sul conto telefonico, opererà la disciplina di cui al seguente punto G), lett. b).

Art. G. Diritto di recesso e richiesta del credito residuo

  1. Il diritto di recesso è disciplinato dalla presente clausola e dalle condizioni generali di contratto.

Nell’ipotesi in cui il recesso non abbia ad oggetto tutte le SIM appoggiate sul conto telefonico di riferimento, il credito residuo di essa/e SIM sarà trasferito, senza oneri per il Cliente, sul conto telefonico ove la/e medesima/e SIM era/no appoggiata/e, e verrà utilizzato dalle altre SIM appoggiate sullo stesso conto telefonico.

  1. Nell’ipotesi in cui il recesso abbia ad oggetto tutte le SIM appoggiate sul medesimo conto telefonico, il Cliente avrà diritto alla restituzione del credito telefonico Lo stesso potrà essere richiesto utilizzando il modulo presente sul sito www.greentelecomunicazioni.com compilato e firmato e dovrà pervenire all’indirizzo Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano MI, all’att.ne ufficio amministrativo, o via PEC al seguente indirizzo icnitalia@pec.it.

Le prestazioni di rimborso tramite bonifico o assegno di traenza, comportano l’addebito di un importo pari ai costi sostenuti da GREEN, di 8 (otto) euro. Tale importo sarà decurtato dal credito residuo da rimborsarsi. Non sarà riconosciuta la restituzione del credito residuo in tutti casi di disattivazione da parte di GREEN a seguito di violazioni degli obblighi e dei vincoli previsti per l’utilizzo della SIM Ricaricabile.

Art. H. Rinvio

Per quanto non espressamente previsto dalle presenti condizioni si applicano alle Carte SIM Ricaricabili e rapporti connessi tutte le disposizioni contenute nelle Condizioni Generali di Contratto ed eventuali allegati in quanto compatibili.

CONDIZIONI DEL SERVIZIO “RICARICA AUTOMATICA”

Carte di credito

Per l’attivazione del servizio di Ricarica Automatica si possono utilizzare solo carte di credito, emesse in Italia, dei circuiti VISA, Mastercard, Maestro e Amex (sono inderogabilmente escluse le carte di credito prepagate). Si dovrà compilare e firmare il modulo di proposta per l’addebito automatico su carta di credito. La transazione avverrà in modalità sicura utilizzando la piattaforma dei servizi interbancari. Sull’estratto conto della carta di credito la transazione avrà come riferimento Green Telecomunicazioni – Ricarica Telefonia Mobile.

Addebito ricorrente su C/C – SDD

Per l’attivazione del servizio di Ricarica Automatica con addebito SDD si deve essere Cliente possessore di partita IVA. Per formalizzare l’autorizzazione all’addebito, si dovrà sottoscrivere il Modulo di Proposta indicando SDD in allegato e inviarlo a Green Telecomunicazioni SpA che provvederà a trasmettere la richiesta di autorizzazione all’addebito. Tale richiesta, dovrà essere accettata dalla banca del Cliente, così da consentire a GREEN di dare l’avvio alla spedizione degli addebiti.

Revoca o modifica dell’autorizzazione

In qualsiasi momento il Cliente può sospendere o modificare il servizio di ricarica automatica. Altresì è possibile revocare l’autorizzazione o disattivare il servizio senza alcuna spesa per il Cliente. Tuttavia, in tale caso, una volta esaurito il credito residuo, il servizio verrà sospeso.

Accettazione ed evasione dell’Ordine:

GREEN provvederà, a fronte della verifica delle condizioni di utilizzo del servizio, all’evasione degli ordini di ricarica entro 48 ore dalla richiesta. GREEN si riserva il diritto di non accettare, tra le altre ipotesi, gli ordini nei seguenti casi:

  1. Fornitura di dati anagrafici e/o di pagamento non reali; Precedente inadempimento a qualsiasi titolo nei confronti di GREEN ; 3. Iscrizione nell’elenco dei protesti;
  2. Assoggettamento a procedure concorsuali.

E’ esclusiva responsabilità del Cliente inserire correttamente il numero di telefono su cui verrà effettuata la ricarica automatica. GREEN non potrà ritenersi responsabile di eventuali errori nella indicazione del numero telefonico. GREEN si riserva in ogni caso di rifiutare o respingere a suo insindacabile giudizio richieste di ricarica.

RICARICA AUTOMATICA

La ricarica automatica consente di ricaricare in automatico il credito telefonico residuo sul conto telefonico cui è/sono associata/e la/le SIM, ogni volta che lo stesso scende sotto la soglia di ricarica. L’importo di ogni singola ricarica e il valore della soglia di ricarica al di sotto della quale si attiva la ricarica automatica sono indicati su ogni listino. Nell’ipotesi in cui siano associate più di una SIM allo stesso conto telefonico, l’importo di ogni singola ricarica e la soglia di ricarica saranno costituite rispettivamente dalla somma degli importi di ogni singola ricarica e dalla somma delle soglie di ricarica al di sotto delle quali si attiva la ricarica automatica, previste queste per ogni singola SIM. La prima ricarica effettuata in occasione della richiesta di attivazione della/e SIM, comporta l’addebito contestuale dell’importo corrispondente a due ricariche. Verrà dato preavviso dell’effettuazione della ricarica, con possibilità da parte del Cliente di sospendere la stessa inviando un fax con tale richiesta al seguente numero di fax:02.39099033. L’addebito delle ricariche sarà effettuato generalmente con cadenza mensile.

Ogni volta che il credito residuo scenderà sotto la soglia suddetta, il Cliente riceverà in automatico l’accredito della/e ricarica/ricariche dell’importo definito sino al raggiungimento del valore di tale soglia sul conto telefonico. L’operazione di ricarica sarà effettuata solo se lo strumento di pagamento associato alla/e SIM di riferimento/conto telefonico presenta credito sufficiente. In caso contrario il servizio telefonico potrà essere temporaneamente sospeso (salvo la possibilità di ricevere chiamate ed effettuare chiamate d’emergenza). In questo caso sarà necessario contattare il servizio clienti al numero 02.3909901 per ricevere istruzioni su come ricaricare la/le SIM/conto telefonico attraverso procedure alternative, al fine di riportare il credito ad un valore superiore alla soglia. Effettuata la ricarica il servizio verrà riattivato, ferma restando la presenza di credito sullo strumento di pagamento.

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA

1.OGGETTO

Art. 1.1 Green Telecomunicazioni SpA (di seguito anche “GREEN”) offre servizi di telecomunicazioni al pubblico e fornirà al Cliente (di seguito anche “Cliente” o “utente”) alle condizioni di seguito specificate i seguenti servizi (di seguito “Servizi” o “Servizio”): telefonia fissa; internet. GREEN potrà proporre l’estensione del presente contratto (di seguito “Contratto”) ai prodotti e servizi, attinenti il campo delle telecomunicazioni ed affini, che entreranno a far parte del proprio portafoglio prodotti.

Art. 1.2 Le presenti Condizioni Generali di Contratto, le condizioni economiche (tariffe) ed il Modulo di Adesione (modulo di proposta), compresi gli allegati, costituiscono un corpo unico di norme (collettivamente denominato il “Contratto”) a disciplina del rapporto tra GREEN ed il Cliente e pertanto devono essere considerate in maniera unitaria ed inscindibile.

Art. 1.3 Oltre che in CPS (Carrier preselection), d’ora in poi “CPS” i servizi potranno essere forniti da GREEN anche in modalità così detta “WLR” (“Wholesale Line Rental”), come meglio specificato nell’articolo 8.1 del Contratto. Tale modalità WLR implica, nel caso di attivazione su linea attiva, il venir meno di qualsiasi tipo di rapporto contrattuale in essere tra il Cliente ed altro operatore di accesso. Il Cliente avrà pertanto come operatore unico GREEN.

Il Cliente conviene ed accetta, che, salvo sua diversa volontà espressa dal frontespizio del presente contratto, il servizio è richiesto e verrà fornito in modalità WLR.

2.  CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

Art. 2.1 La richiesta di erogazione dei Servizi dovrà essere effettuata dal soggetto che intende utilizzarli in proprio, sia nell’ipotesi in cui il soggetto sia persona fisica che persona giuridica. Tale richiesta, che varrà come proposta di contratto, verrà effettuata dal Cliente attraverso la trasmissione a GREEN del modulo di proposta, debitamente datato e sottoscritto in ogni sua parte, a mezzo del servizio postale presso Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, ovvero a mezzo telefax da inviarsi al n. 02 39099033, o altro numero appositamente indicato nel sito internet di Green Telecomunicazioni SpA, (facendo comunque pervenire successivamente l’originale della proposta), o mediante consegna dello stesso modulo a soggetti autorizzati a riceverlo. Nel caso di linea già attiva con altro operatore di accesso, la richiesta di erogazione dei Servizi dovrà essere effettuata dal soggetto titolare del rapporto contrattuale con l’operatore di accesso, in essere al momento della conclusione del Contratto (di seguito il “Titolare”) con riferimento alla linea telefonica oggetto del Contratto medesimo, ovvero da soggetto che abbia ricevuto a tal fine idonea e valida autorizzazione dal Titolare e sia pertanto munito dei relativi poteri.

La Proposta si considera irrevocabile, secondo l’art. 1329 cod. civ., per il periodo di 30 (trenta) giorni dal momento della sua ricezione da parte di GREEN. Il Cliente è responsabile della veridicità delle informazioni fornite e riconosce a GREEN il diritto di assumere eventuali ulteriori informazioni ai fini dell’attivazione del Servizio, nel rispetto della normativa vigente.

Il Cliente riconosce ed accetta che, come specificato altresì al precedente articolo 1, la conclusione del Contratto implica ed ha quale conseguenza la cessazione di qualsiasi rapporto contrattuale tra il Cliente ed altro operatore di accesso diverso da GREEN.

Art. 2.2 GREEN si riserva di non accettare la proposta di contratto nei seguenti casi, ai quali deve essere comunque riconosciuto mero valore esemplificativo:

a) qualora Il Cliente si sia in precedenza reso inadempiente nei confronti di GREEN;

b) qualora il Cliente risulti protestato o soggetto a procedure esecutive;

c) qualora il Cliente abbia chiesto l’ammissione o risulti assoggettato a procedure concorsuali, compresa l’amministrazione controllata;

d) qualora risulti che la richiesta di erogazione dei Servizi sia stata effettuata da un soggetto diverso da quello che intende utilizzarli in proprio;

e) qualora, a causa del tipo di contratto stipulato tra il Cliente e l’operatore di rete locale o per qualsiasi altro motivo di natura tecnica, l’erogazione dei servizi sia impossibile oppure non rientri nell’ambito delle condizioni standard. GREEN non sarà tenuta a comunicare al Cliente la propria decisione di non accettare la proposta di contratto, fatta eccezione, per il caso di cui al punto e), qualora l’interessato ne abbia fatto specifica richiesta in forma scritta.

Pertanto la mancata accettazione da parte di GREEN nel termine di giorni 120 dalla ricezione della proposta varrà come definitiva non accettazione della proposta inviata.

Art. 2.3 Entro tale termine, anche in mancanza di accettazione espressa da parte di GREEN, il Contratto si intenderà comunque concluso al momento dell’attivazione dei Servizi, che, salvo il caso di rifiuto della proposta di contratto, sarà effettuata in circa 30 giorni a decorrere dal giorno successivo a quello in cui è pervenuta a GREEN la richiesta di erogazione da parte del Cliente per quanto attiene all’attivazione del servizio in CPS ed in 60 giorni per quanto riguarda il servizio in WLR.

3.  DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DECRETO LEGISLATIVO N. 206 DEL 06.09.2005, TITOLO III, CAPO I; SEZIONI I, II E III

Art. 3.1 Il Cliente, nel caso in cui appartenga alla categoria dei consumatori come definita dal D.Lgs 206/05, art. 3, comma 1, lett.a), avrà il diritto di recedere dal presente contratto, senza alcuna penalità e senza specificarne i motivi, inviando a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, comunicazione scritta a mezzo lettera raccomandata A.R., entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla data di sottoscrizione della presente nota d’ordine. Si considera come data di spedizione la data di consegna della lettera all’ufficio postale accettante. La comunicazione potrà essere inviata, entro gli stessi termini, anche mediante telegramma, telefax, a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata A.R. entro le 48 ore successive. Il Cliente sarà in ogni caso tenuto al pagamento dei corrispettivi derivanti dall’eventuale utilizzazione dei Servizi.

Art. 3.2 Il Cliente decadrà dal diritto di recesso previsto dal comma precedente dal momento del primo utilizzo dei Servizi.

Art. 3.3 Nell’ipotesi in cui il Cliente eserciti il diritto di recesso in ordine ad alcuni soltanto dei Servizi attivati, il Contratto rimarrà in vigore per i restanti servizi.

Art. 3.4 Il Cliente con la sottoscrizione dichiara inoltre di aver ricevuto copia della presente proposta d’ordine e relativi allegati costituenti il contratto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 comma 3° ultima parte, D. Lgs n. 206 del 06.09.05.

4.  SERVIZIO CLIENTI

Art. 4.1 Nell’ipotesi in cui il contratto sia stato concluso attraverso l’assistenza di un incaricato GREEN, eventuali reclami, richieste, segnalazioni per difetti di funzionamento nell’erogazione e nella fruizione dei Servizi potranno essere effettuati mediante comunicazione da effettuarsi all’incaricato stesso con il quale si è sottoscritta la proposta di contratto o altro eventualmente indicato da GREEN (in ogni caso quest’ultima comunicazione non sostituirà l’obbligo in capo al Cliente di dare comunicazione diretta a GREEN, con le modalità di seguito indicate).

A tale fine l’incaricato avrà l’obbligo di comunicare i propri riferimenti ai Clienti (recapiti telefonici o/e e-mail o/e domicilio). In ogni caso per qualsiasi disservizio, si dovrà anche contattare direttamente GREEN ai seguenti recapiti:

  1. con lettera raccomandata R. da inviare a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, all’attenzione del Servizio Clienti;
  2. via telefax al 02 39099033 o altro numero appositamente indicato nel sito internet di Green Telecomunicazioni SpA all’attenzione del Servizio Clienti.

Art. 4.2 GREEN darà riscontro con la massima celerità e, comunque, non oltre 45 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Art. 4.3 GREEN eseguirà direttamente, ovvero mediante terzi incaricati ogni intervento relativo al funzionamento dei Servizi. A tale fine il Cliente dovrà consentire, se necessario, l’accesso nei propri locali al personale incaricato da GREEN, il quale comunicherà preventivamente data ed ora dell’intervento.

Art. 4.4 Il Cliente potrà recedere dal Contratto con l’invio di una raccomandata A.R., e con effetto dalla data del ricevimento da parte di GREEN della relativa comunicazione qualora, nel caso di difetto di funzionamento che impedisca totalmente l’utilizzo dei Servizi, GREEN non vi abbia posto rimedio entro 30 giorni dal ricevimento della segnalazione. L’esercizio del recesso non escluderà l’obbligo per il Cliente di pagare le fatture per il corrispettivo dei Servizi utilizzati.

5.  FATTURAZIONE. LIMITE DI CREDITO. PAGAMENTI. RECESSO E RISOLUZIONE DI DIRITTO

Art. 5.1 A fronte dei Servizi forniti, il Cliente pagherà a GREEN i corrispettivi dovuti in base al listino/condizioni economiche in allegato alla documentazione informativa integrativa consegnatagli.

Art. 5.2 Le fatture verranno emesse con cadenza mensile se superiori ad un determinato importo minimo e, comunque, per trimestre.

GREEN renderà disponibile i dettagli delle chiamate effettuate dal Cliente su aree riservate del proprio sito internet per la cui consultazione ed accesso GREEN comunicherà al Cliente a mezzo di lettera ordinaria o via e mail il relativo codice di identificazione (USER ID) ed una parola chiave (PASSWORD). GREEN si riserva tuttavia, a sua discrezione, di modificare le modalità di consultazione dei predetti dati previa comunicazione al Cliente.

Art. 5.3 GREEN fisserà un limite di credito basato sul profilo del Cliente e sulle modalità di pagamento, l’entità del quale verrà comunicata telefonicamente a richiesta del Cliente e potrà essere modificata da GREEN in qualsiasi momento con efficacia immediata. Nel caso in cui il Cliente utilizzi i Servizi per un corrispettivo superiore al limite di credito assegnatogli, GREEN avrà la facoltà di procedere alla limitazione e/o alla sospensione dei Servizi fino al pagamento della relativa fattura o dei consumi da fatturare ed alla conseguente reintegrazione del credito, fatto salvo quanto previsto al successivo articolo 10.1.

Art. 5.4 Si sottolinea che la limitazione e/o sospensione dei Servizi di cui al punto 5.3 è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata.

Art. 5.5 Il pagamento delle fatture emesse da GREEN dovrà essere effettuato per l’ intero importo indicato, non essendo consentiti pagamenti parziali. I pagamenti dovranno essere effettuati direttamente a GREEN, con esclusione della possibilità di effettuare i pagamenti stessi a soggetti diversi (agenti, procacciatori, affiliati, intermediari, ecc., anche se legati a GREEN da un rapporto contrattuale). Pagamenti effettuati con modalità diverse da quelle indicate non libereranno il Cliente nei confronti di GREEN.

Art. 5.6 In caso di ritardo nei pagamenti decorreranno a carico del Cliente interessi di mora, calcolati nella misura del tasso medio per i crediti personali e altri finanziamenti alle famiglie effettuati da banche nel trimestre precedente. Per i Clienti “non consumatori” (le aziende), gli interessi di mora in caso di ritardo nei pagamenti saranno disciplinati e determinati in conformità a quanto previsto dal Decreto Legislativo 231/2002. E’ fatto salvo il risarcimento del maggior danno (sempre comunque nei limiti di quanto previsto dalla legge 108/1996 e successive modificazioni) ovvero di una somma determinata secondo quanto previsto dalla Delibera Agcom n. 179/03/CSP (approvazione della direttiva generale in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni) e successive modificazioni. GREEN si riserva altresì il diritto, in caso di mancato pagamento anche parziale dei corrispettivi dovuti, di sospendere l’erogazione di ogni altro Servizio di telecomunicazione eventualmente fornito da GREEN al Cliente moroso anche in forza di altro Contratto intercorrente tra quest’ultimo con GREEN.

Art. 5.7 GREEN segnalerà al Cliente, nelle fatture periodiche ovvero con altra modalità, eventuali ritardi riscontrati nel pagamento delle fatture stesse, addebitando al Cliente medesimo i costi sostenuti per tali segnalazioni (es. costi per l’invio della raccomandata di sollecito di pagamento) oltre a tutti i costi conseguenti e connessi a problematiche legate al pagamento delle fatture medesime (ad es. costi per rifiuto/revoca del servizio SDD).

Art. 5.8 Indipendentemente da quanto previsto dai precedenti punti 5.6 e 5.7, in caso di inadempimento totale o parziale del Cliente all’obbligo di pagamento delle fatture, GREEN POTRA’ SOSPENDERE L’EROGAZIONE DEI SERVIZI TRASCORSI 10 GIORNI DALLA SCADENZA DEL TERMINE DI PAGAMENTO NON RISPETTATO, ANCHE SENZA ALCUN PREVENTIVO AVVISO (in riferimento a questo ultimo aspetto – sospensione dell’erogazione del servizio – si precisa che il Cliente, se operante in modalità CPS, potrà chiamare solo interponendo il codice di preselezione dell’operatore d’accesso; se, viceversa, operante in modalità WLR, il Cliente prende atto che non potrà più effettuare chiamate, salvo i numeri di emergenza (112-113-115-118). Decorsi 15 giorni dalla sospensione, qualora il Cliente non abbia saldato il suo debito, il Contratto si risolverà al sensi dell’art. 1456 cod. civ. Si sottolinea che la sospensione dei Servizi di cui sopra è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata.

6.  RECLAMI SULLA FATTURAZIONE. RICHIESTE DI RIMBORSO. INDENNIZZI

Art. 6.1 Nel caso in cui il Cliente intenda sollevare reclami sulla fatturazione potrà farlo mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. indirizzata a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, all’attenzione del Servizio Clienti, entro i termini di scadenza della bolletta contestata, a pena di decadenza. Al fine di valutare la serietà e fondatezza dei reclami, gli stessi dovranno essere sufficientemente specifici e dettagliati.

Art. 6.2 L’invio del reclamo non sospende l’obbligo di pagamento della fattura contestata.

Art. 6.3 GREEN esaminerà il reclamo scritto e comunicherà al Cliente i risultati della verifica presumibilmente entro 45 giorni dalla data di ricezione del reclamo stesso. Qualora risultino degli importi pagati in eccesso dal Cliente, verranno rimborsati mediante accredito sulla fattura successiva, oppure, a fronte di espressa richiesta del Cliente, versati direttamente a quest’ultimo.

Art. 6.4 Nel caso in cui il Cliente non dovesse ritenere soddisfacente l’esito della verifica da parte di GREEN dovrà esperire il tentativo di conciliazione presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di cui al successivo articolo 15.

Art. 6.5 In caso di mancato rispetto dei termini di cui alle presenti condizioni di contratto, il Cliente ha diritto ad un indennizzo di entità commisurata alla durata del disservizio ed ai volumi di traffico sviluppati, fino a un massimo di euro 1 per ogni giorno di ritardo o comunque entro i limiti fissati dalla carta dei servizi.

Il rimborso è subordinato alla richiesta scritta di risarcimento, corredata delle informazioni e documentazioni che possono servire alla Società per ricostruire ed accertare l’accaduto. La richiesta deve essere inviata a Green Telecomunicazioni SpA entro 30 giorni dal giorno di scadenza del termine garantito. A tale scopo fa fede la data di spedizione della missiva, oppure, in caso di consegna diretta, la data registrata sul protocollo aziendale. Green Telecomunicazioni SpA detrarrà gli indennizzi dovuti al Cliente dalla prima fatturazione utile, operando in compensazione ovvero, ove si renda necessario, provvederà, nei tempi tecnici, alla liquidazione a mezzo assegno.

7. MODIFICAZIONI IN CORSO DI EROGAZIONE. CESSIONE DEL CONTRATTO/CREDITO

Art. 7.1 GREEN potrà procedere alla modifica delle specifiche tecniche dei Servizi per sopravvenute esigenze tecniche, economiche e gestionali, che saranno specificatamente indicate nelle comunicazioni di cui al successivo punto 7.3.

Art. 7.2 GREEN potrà procedere a modificare prezzi, tariffe e condizioni contrattuali.

Art. 7.3 Le modifiche di cui ai precedenti punti 7.1 e 7.2 avranno effetto solo dopo 30 giorni dalla data in cui saranno state portate a conoscenza del Cliente attraverso i mezzi di informazione, il sito internet di GREEN, o comunicate unitamente alle fatture, o con separato avviso o via telefax o via e-mail, presso il recapito di cui al successivo punto 13.

Art. 7.4 Il Cliente, che non accetti la modifica potrà, entro 30 giorni successivi alla data in cui la modifica sarà stata portata a conoscenza o comunicata ai sensi del precedente punto 7.3, recedere dal contratto con effetto immediato e senza alcuna penale, mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. a GREEN. In difetto di comunicazione da parte del Cliente entro il termine sopra indicato, le modifiche proposte s’intenderanno accettate.

Art. 7.5 Resta inteso che, anche dopo la comunicazione di recesso, il Cliente dovrà in ogni caso provvedere al pagamento del corrispettivo per il traffico telefonico realizzato per mezzo di GREEN sino alla completa disattivazione dei Servizi oggetto del presente contratto, essendo stato reso edotto del fatto che i tempi di completamento della procedura di disattivazione potrebbero essere superiori al periodo di preavviso. Inoltre il Cliente è tenuto al pagamento di un corrispettivo per il recesso anticipato, a parziale rimborso dei costi sostenuti da GREEN, il cui importo è indicato negli Allegati, proposta di contratto o listino. Inoltre il Cliente sarà tenuto alla corresponsione degli importi eventualmente indicati nel listino, di cui non si è inizialmente richiesto l’integrale pagamento, in quanto offerti a condizioni promozionali.

Art. 7.6 La cessione del Contratto da parte del Cliente, anche quale conseguenza della cessione, affitto o usufrutto di azienda o di un suo ramo, nonché il trasferimento di diritti e obblighi dallo stesso scaturenti, dovrà essere espressamente consentita da GREEN. GREEN, viceversa, potrà trasferire a terzi, in tutto o in parte, i propri diritti ed obblighi scaturenti dal Contratto (in particolare cedendo il credito), prestando il Cliente ora per allora il proprio preventivo consenso. GREEN potrà anche cedere il Contratto integralmente. Anche in quest’ultimo caso il Cliente, ora per allora, presta il proprio preventivo consenso.

8. UTILIZZO DEI SERVIZI DA PARTE DEL CLIENTE

Art. 8.1 Il Cliente prende atto che l’erogazione dei Servizi è condizionata al fatto che egli abbia regolarmente in corso il contratto per il servizio di telefonia fissa con l’operatore di rete locale e la sospensione del servizio reso dall’operatore di rete locale comporterà l’impossibilita di erogare i Servizi da parte di GREEN (solo in caso di attivazione in modalità CPS).

Art. 8.2 Il Cliente è tenuto ad informare immediatamente GREEN, mediante comunicazione scritta a mezzo raccomandata A.R. della eventuale cessazione e/o sospensione del servizio da parte dell’operatore di rete locale (solo in caso di attivazione in modalità CPS).

Art. 8.3 Il Cliente è tenuto:

  1. ad utilizzare apparecchiature telefoniche debitamente omologate e conformi alle normative in vigore;
  2. a non effettuare direttamente e/o tramite terzi interventi sulle modalità di utilizzo del Servizi senza previa autorizzazione di GREEN;
  3. a non utilizzare o far utilizzare da terzi i Servizi per effettuare comunicazioni che arrechino danni e/o turbative ad operatori di telecomunicazioni o utenti e/o che violino le normative vigenti.

Art. 8.4 Il Cliente è responsabile dell’utilizzo del Servizio effettuato dagli apparecchi telefonici dallo stesso usati anche qualora tale utilizzo avvenga senza il suo consenso. Art. 8.5 Il Cliente riconosce che, qualora non utilizzi i servizi per più di tre mesi, GREEN avrà facoltà, previa comunicazione scritta, di sospendere l’erogazione degli stessi, ferma restando la facoltà del Cliente, entro i successivi sei mesi, di chiederne la riattivazione alle nuove condizioni contrattuali in vigore in tale momento (solo in caso di attivazione in modalità CPS).

Art. 8.6 Nell’uso del servizio telefonico e anche nell’ipotesi in cui il Cliente si connetta alla rete internet attraverso la modalità “DIAL UP” è tenuto:

a) ad utilizzare apparecchiature telefoniche e di connessione alla rete debitamente omologate e conformi alle normative in vigore;

b) a non effettuare direttamente e/o tramite terzi interventi sulle modalità di utilizzo del Servizio senza previa autorizzazione di GREEN;

c) ad operare per tutta la durata del Contratto in conformità alle disposizioni della legge italiana in materia di tutela civile e penale di programmi, dati, sistemi informatici, comunicazioni informatiche e telematiche;

d) ad astenersi dal trasmettere, divulgare, distribuire, inviare, o altrimenti mettere in circolazione, attraverso il Servizio, informazioni, dati e/o materiali blasfemi, osceni, diffamatori, illegali, o altrimenti lesivi, turbativi, o in violazione di diritti di terzi e/o di leggi o regolamenti;

e) a non violare, in qualunque modo, attraverso il Servizio diritti di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi, in particolare diritti d’autore, marchi di fabbrica, segni distintivi, brevetti e altri diritti di terzi derivanti dalla legge, dal contratto o dalla consuetudine e comunque il segreto della corrispondenza;

f) a non violare la sicurezza degli archivi e dei computer della rete, non violare la privacy di altri utenti della rete e non compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi (virus, trojan horses, ) costruiti appositamente o che si sia procurato;

g) ad utilizzare il Servizio esclusivamente in relazione all’ambito della propria attività e comunque a non compiere alcun atto diretto a consentire a terzi l’utilizzo del Servizio;

h) a preservare con la massima attenzione e diligenza la segretezza e la confidenzialità della/e Password e/o del/i codice/i di identificazione del Cliente, impedendo che queste vengano utilizzate impropriamente, indebitamente, o senza sua autorizzazione, e rimanendo comunque responsabile di qualsiasi danno arrecato a GREEN od a terzi, derivante o conseguente dalla conoscenza della stessa da parte di terzi; il Cliente si impegna altresì a notificare immediatamente e comunque per iscritto a GREEN lo smarrimento, il furto o la perdita della/e Password e/o del/i proprio/i codice/i di Inoltre configurerete, connetterete e designerete la vostra rete e le infrastrutture di IT (incluse la sicurezza e integrità delle stesse) in conformità con la migliore pratica del settore al fine di attenuare il rischio che tale infrastruttura o rete sia obiettivo o fonte di inconvenienti, o il rischio di difetti di rete o attacchi;

Il Cliente garantisce che qualunque materiale immesso nelle aree pubbliche fornitegli da GREEN è originale, con eccezione di eventuali estratti di materiale protetto da diritto d’autore che potranno essere immessi solo con il permesso scritto del titolare e con l’obbligo di citare la fonte e l’esistenza del permesso.

Il Cliente terrà indenne GREEN da qualsiasi pregiudizio, danno, responsabilità spese, anche legali, subite o sostenute; inoltre la manleverà da ogni azione, ragione, pretesa avanzate da terzi nei loro confronti, che trovino causa o motivo in comportamenti e/o omissioni comunque riconducibili al Cliente medesimo o siano comunque conseguenza dell’inosservanza e/o violazione dei precetti previsti dal presente Contratto o dell’inadempimento in genere agli obblighi previsti a carico del Cliente ed alle garanzie prestate con la sottoscrizione del Contratto medesimo.

Il Cliente è responsabile dell’utilizzo del Servizio anche qualora tale utilizzo avvenga senza il suo consenso.

Il Cliente si impegna inoltre al rispetto delle norme di buon utilizzo del servizio (Policy) ed in particolare s’impegna:

  • a non trasmettere, distribuire o mantenere qualsiasi tipo di materiale che violi qualsiasi legge o regolamento in Questo include, senza limitazioni, materiale protetto da copyright, marchi registrati, segreti industriali o altre proprietà intellettuali, materiale pornografico, diffamatorio o che costituisce trattamento illecito di dati personali o viola le leggi sul controllo delle esportazioni;
  • a non procedere all’invio massivo di mail non richieste (di seguito indicato come spam). La spedizione di qualsiasi forma di spam attraverso la rete in uso a GREEN è Allo stesso modo, inviare spam attraverso reti di altri service provider pubblicizzando siti o utilizzando indirizzi e-mail o qualsiasi altra risorsa offerta dalla rete in uso a GREEN è proibito. Gli account o i servizi offerti da GREEN non possono essere utilizzati per raccogliere risposte a messaggi spediti da altri Internet Service Provider se questi messaggi violano questa Policy o quella dell’altro Service Provider.
  • a non gestire mailing list con iscrizione non Iscrivere indirizzi e-mail a qualsiasi mailing list senza l’espresso e verificabile consenso del proprietario dell’indirizzo e-mail è proibito. Tutte le mailing list gestite da Clienti GREEN dovranno prevedere il meccanismo della conferma di iscrizione. Il messaggio di conferma della sottoscrizione ricevuto dal titolare di ogni indirizzo e-mail dovrà essere mantenuto in un file per tutta l’esistenza della mailing list.
  • a non acquistare liste di indirizzi e-mail da terze parti per effettuare invii di e-mail da qualsiasi dominio ospitato da GREEN o dall’operatore di rete, o riconducibili a qualsiasi account di GREEN.
  • a non pubblicizzare, trasmettere o altrimenti rendere disponibile qualsiasi tipo di software, programma, prodotto o servizio che viola questa Policy, incluso istruzioni per la trasmissione di spam, flooding, mail-bombing o attacchi di denial of service.
  • a non gestire un account per conto di, o in collaborazione con, o rivendendo il servizio per persone o aziende incluse nel registro delle attività di spam conosciuto (Spamhaus Register of Known Spam Operations) (ROKSO) su http://www.spamhaus.org.
  • a non effettuare tentativi non autorizzati di accesso a qualsiasi account o computer che non gli S’impegna altresì a non ottenere o cercare di ottenere servizi utilizzando modi per eluderne il pagamento dovuto.
  • a non usare i servizi di GREEN interferendo con l’uso della rete in uso a GREEN da parte degli altri Clienti o degli utenti Il Cliente s’impegna, in generale, ad uniformarsi, nell’utilizzo dei servizi offerti da GREEN, alle Policy consigliate dalle maggiori organizzazioni antispam internazionali. In caso di violazione delle norme stabilite nelle presenti Condizioni Generali, GREEN potrà risolvere il Contratto di fornitura del servizio senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti dei responsabili di dette violazioni. Il Cliente è inoltre tenuto a manlevare, sostanzialmente e processualmente, GREEN e a mantenerla indenne da ogni perdita, danno, responsabilità, costo o spesa, incluse le spese legali, derivanti da ogni violazione delle suddette norme. Il Cliente prende atto ed accetta l’esistenza del registro dei collegamenti (log) gestito direttamente dall’operatore di rete. Il registro dei collegamenti potrà essere esibito solo a fronte di esplicito provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. GREEN si riserva la facoltà di non veicolare i messaggi di posta elettronica provenienti da fonti note di spam eventualmente presenti in black list accreditate.
  • a connettere alla rete in uso a GREEN solamente quelle attrezzature e/o reti che si conformino con tutte le disposizioni normative, standard e requisiti regolatori applicabili, in ogni modo in maniera appropriata agli scopi per cui queste siano connesse e in modo tale che tali apparecchiature o reti non interferiscano con le apparecchiature in uso a GREEN o ad altri Clienti di GREEN e, inoltre, a conformarsi a tutte le istruzioni ragionevoli che GREEN possa fornire periodicamente in relazione alla rete in uso a GREEN o in relazione alle apparecchiature in uso a GREEN o ad altri Clienti di GREEN;
  • il Cliente userà ogni ragionevole impegno e condotta al fine di informare GREEN prontamente di significativi incrementi nel traffico delle chiamate attesi o prevedibili, o dei quali possa essere a conoscenza in altro modo, così da permettere a GREEN di prendere appropriate misure per proteggere la rete, e, in ogni caso, non instraderà traffico verso la rete in uso a GREEN che possa sovraccaricare detta rete (utilizzo dei Servizi che, in un periodo di tempo molto breve, generino elevati volumi di traffico diretti verso un unico punto). Qualora il Cliente non fornisca tale comunicazione o non lo faccia tempestivamente, e nel caso di situazioni particolarmente critiche sulla nostra rete, non si garantirà, e GREEN non sarà responsabile per la corretta gestione, instradamento o terminazione del traffico generato attraverso l’uso dei Servizi, e si manterrà il diritto di sospendere temporaneamente i Servizi così da assicurare che la rete non sia danneggiata in alcun modo.
  • Il Cliente sarà responsabile in via esclusiva per la scelta e l’utilizzo dei Servizi (e ogni risultato generato da questi) cosicché sarà sua responsabilità decidere se tali Servizi sono appropriati per i suoi scopi imprenditoriali.

8.7 FORNITURA DEI SERVIZI COME OPERATORE UNICO

Art. 8.7.1 Per assicurare la fornitura dei Servizi da parte di GREEN come operatore unico, GREEN potrà provvedere (facoltativamente) a tutte le formalità tecniche e amministrative, anche nei confronti del precedente operatore di accesso del Cliente.

Art. 8.7.2 Il Cliente riconosce ed accetta che a far data dalla attivazione dei Servizi non sarà possibile né effettuare chiamate con altri operatori digitando il relativo codice di accesso, né richiedere a GREEN di attivare il servizio di CPS con un altro operatore.

Art. 8.7.3 Il Cliente riconosce ed accetta altresì che la disattivazione dei Servizi non determina, automaticamente, la riattivazione del servizio di telefonia con il precedente operatore o con altri operatori. Inoltre, il Cliente riconosce ed accetta che l’attivazione del Servizio di GREEN come operatore unico non garantisce il funzionamento di eventuali servizi accessori forniti da terzi e che basano il loro funzionamento sulla linea telefonica del Cliente (quali, a titolo esemplificativo, allarmi, telesoccorso, filodiffusione, ecc.). Allo stesso modo non viene garantita la funzionalità del servizio in connessione a particolari numerazioni (es. 899_ _ _ , ecc.). Si precisa inoltre che i servizi aggiuntivi (ad es. trasferimento di chiamata) attivi con il precedente operatore potranno non essere attivati integralmente (salvo solo per alcuni di essi), con il passaggio a GREEN come operatore unico. Il Cliente dovrà in sede di sottoscrizione del presente contratto indicare specificatamente quali servizi aggiuntivi desidera attivare/mantenere con GREEN. Per la mancata attivazione di alcuno di essi non potrà comunque essere ritenuta in qual si voglia modo responsabile GREEN. Art. 8.7.4 Inoltre, il Cliente riconosce ed accetta che le attività tecniche necessarie all’attivazione dei Servizi potranno determinare una discontinuità del servizio, in ogni caso limitata a 7 giorni dall’effettuazione della variazione dell’operatore. In caso di discontinuità di durata superiore GREEN riconoscerà al Cliente gli indennizzi indicati nella Carta dei Servizi.

Art. 8.7.5 Nel caso in cui i Servizi non potessero, per ragioni tecniche od organizzative, essere attivati con GREEN come operatore unico il Cliente sarà attivato in modalità CPS.

Art. 8.7.6 Nel caso in cui si rendessero successivamente disponibili i Servizi con GREEN come operatore unico, GREEN procederà, previo avviso al Cliente, all’attivazione dei Servizi in tale modalità.

* * * * * *

9. DURATA

Art. 9.1 La durata del Contratto viene indicata sul listino sottoscritto dal Cliente.

Art. 9.2 Successivamente il Contratto, ove possibile, si rinnoverà tacitamente di anno in anno, salvo disdetta mediante comunicazione scritta da inviarsi all’altra a mezzo di raccomandata A.R. con un preavviso di almeno 30 giorni.

Art. 9.3 GREEN ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal Contratto con effetto immediato mediante comunicazione a mezzo di raccomandata A.R. nel caso in cui il Cliente risulti protestato e/o assoggettato a qualsiasi procedura concorsuale, amministrazione controllata compresa o nel caso in cui GREEN rilevi, anche successivamente alla conclusione del contratto, alcuna delle circostanze di cui al punto 2.2.

Art. 9.4 In ogni caso, al verificarsi delle ipotesi di cui agli articoli n.n. 9.2 e 9.3, il Cliente dovrà provvedere al pagamento del corrispettivo come meglio precisato al precedente articolo n. 7.5.

* * * * * *

10.   CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

Art. 10.1 Il presente contratto sarà risolto automaticamente, con conseguente interruzione dei Servizi, oltre che nel caso di cui ai precedenti articoli n.n. 5.3 e 5.8, in caso di inadempimento del Cliente alle obbligazioni poste a Suo carico dagli articoli 8.3 a), 8.3 b) e 8.3 c).

11.   CONDIZIONI DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DI GREEN, OBBLIGO DEL CLIENTE DI LIMITARE GLI EVENTUALI DANNI

Art. 11.1 Nessuna disposizione delle presenti Condizioni o in alcun Contratto di Servizio esclude o limita: (a) la responsabilità di ciascuna delle Parti per morte o danni alla persona causati da comportamenti negligenti; (b) la responsabilità di ciascuna delle Parti per dolo o colpa grave; (c) la responsabilità di ciascuna delle Parti per frode o per dichiarazioni fraudolente; oppure (d) qualsiasi altra responsabilità che non possa essere esclusa o limitata dalla legge applicabile. La responsabilità di GREEN e quella delle sue Affiliate, complessivamente, nei confronti del Cliente per tutte le ragioni insorte nel corso dell’anno solare (vale a dire dall’1 gennaio al 31 dicembre compreso), in materia contrattuale (incluse garanzie contrattuali), per fatto illecito (inclusa colpa) o altro derivante da o in relazione a un particolare Servizio, è limitata ad un ammontare complessivo pari al 50% delle somme da voi pagate e/o dovute a noi durante tale anno solare in base a tale Contratto di Servizio. In ogni caso il Cliente è tenuto ad attivarsi per ridurre l’eventuale danno, anche derivante a terzi, dal malfunzionamento dei Servizi, utilizzando, ove possibile, i servizi di altri operatori telefonici terzi.

Art. 11.2 Salvo il disposto di cui al punto 11.1, GREEN non sarà responsabile nei confronti del Cliente per perdite di profitti, perdite di risparmi previsti; perdita di affari; perdita di opportunità; perdita di ricavi; perdita di tempo; perdita del valore di avviamento o danno alla reputazione; perdita di o danno alle informazioni (inclusa corruzione e ripristino di informazioni); perdita derivante da frodi sulle apparecchiature; risarcimenti dei danni e penali, perdite indirette, conseguenti o speciali, oppure altri danni, in qualsiasi modo causati che siano prevedibili o meno.

Art. 11.3 Salvo il disposto dell’articolo 11.1, GREEN non sarà responsabile nei confronti del Cliente per (a) eventi che siano al di fuori del suo ragionevole controllo, incluso l’inadempimento o l’errore di terzi, provvedimenti amministrativi e governativi, mancata fornitura della rete di terzi oppure (b) ogni altro evento di forza maggiore come definito dalla legge applicabile; (c) uso non appropriato dei Servizi o Apparecchiatura da parte del Cliente; (d) malfunzionamento dell’apparecchiatura del Cliente che sia usata e operata per o in connessione con la fornitura dei Servizi; (e) rispetto dei provvedimenti legislativi o provvedimenti impartiti dalle autorità giudiziarie o da un’altra autorità; (f) violazione da parte del Cliente delle leggi o regolamenti applicabili (incluse le leggi e i regolamenti che riguardano la sicurezza, la prevenzione degli incendi e dei sinistri); (g) quanto sia causato dall’inadempimento o dall’inefficienza di altre organizzazioni di telecomunicazioni;

Art. 11.4 Il Cliente risarcirà e terrà indenne GREEN ed i suoi affiliati da tutte le perdite, responsabilità, costi (incluse le spese legali) e le spese in cui GREEN possa incorrere derivanti da (a) qualsiasi violazione da parte del Cliente del Contratto; (b) richieste di risarcimento da parte di terzi relative a contenuti che siano sotto il controllo del Cliente, od al suo utilizzo dei Servizi in generale; (c) ogni azione promossa da terzi relativa a violazioni degli IPR derivanti dall’ utilizzo del Servizio al di fuori di quanto specificamente previsto dal Contratto di Servizio. Resta inteso che GREEN non è in una posizione che le consenta di esercitare alcuna forma di controllo sul contenuto delle informazioni che transitano attraverso la rete in uso e/o tramite i Servizi, e pertanto non sarà responsabile in alcun modo per la trasmissione o la ricezione di tali informazioni. Il Cliente dovrà informare prontamente di qualsiasi controversia, reclamo o causa intentata da terzi in relazione ai Servizi di cui egli verrà a conoscenza o di cui, con la dovuta diligenza, dovrà essere a conoscenza. Il Cliente sarà responsabile per qualsiasi danno, diretto o indiretto, sofferto da GREEN per la mancata comunicazione da parte del Cliente di tale evento.

Art. 11.5 In caso di livelli anomali di traffico rispetto a quelli normalmente registrati presso il Cliente, GREEN avrà il diritto, a suo insindacabile giudizio, di (a) sospendere i Servizi immediatamente (dandone preavviso confermato via fax o per raccomandata AR o posta elettronica) e (b) immediatamente fatturare il traffico registrato dal Cliente e non ancora pagato. In ogni caso, GREEN potrà contattare il Cliente al fine di verificare i volumi di traffico registrato e chiedere di fornire e/o integrare le garanzie previste dal presente contratto. I Servizi saranno rispristinati non appena sarà verificata la validità del traffico ed il pagamento delle somme fatturate e/o allestito le misure di sicurezza aggiuntive eventualmente richieste.

Art. 11.6 Le presenti condizioni generali sono operative compatibilmente con la normativa a tutela del consumatore. In ipotesi in cui l’utente sia da considerarsi consumatore, saranno applicabili automaticamente le disposizioni previste dalla disciplina a tutela dei consumatori.

12.   COMUNICAZIONI RELATIVE AL RAPPORTO TRA IL CLIENTE E GREEN

Art. 12.1 Le Parti concordano che GREEN, possa fornire informazioni telefoniche, se disponibili, sullo stato dei rapporti con il Cliente a fronte dell’ indicazione, quale requisito minimo, del numero di codice del Cliente indicato nelle fatture e/o nel contratto. Pertanto, sarà onere del Cliente custodire opportunamente il numero di codice suddetto ed il Cliente non potrà avanzare pretese nei confronti di GREEN per il fatto che quest’ultima abbia fornito a terzi in possesso di detto codice informazioni riguardanti il rapporto con GREEN.

13.   COMUNICAZIONI

Art. 13.1 Ogni comunicazione scritta prevista dal presente Contratto per la quale non sia diversamente stabilito, dovrà essere inviata ai seguenti recapiti: Per GREEN: Green Telecomunicazioni SpA., Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano.

Per i Clienti: presso l’indirizzo di fatturazione

Art. 13.2 È fatto obbligo al Cliente di comunicare tempestivamente per iscritto ogni eventuale mutamento della propria sede o residenza. Eventuali variazioni avranno comunque effetto solo dopo 10 giorni dalla ricezione della comunicazione scritta dall’altra parte.

14.   CPS (Carrier Preselection o “Preselezione Automatica dell’Operatore”)

Art. 14.1 La CPS consente al Cliente di effettuare chiamate con l’operatore prescelto senza digitare il codice di Carrier Selection. Il titolare della linea/e telefonica potrà sempre selezionare un altro operatore, rispetto a quello preselezionato, anteponendo – per ogni singola chiamata – al numero chiamato il relativo codice di selezione. Requisito indispensabile ai fini dell’attivazione è che il soggetto richiedente la prestazione sia anche il titolare del contratto in essere con Telecom Italia. Con la richiesta di attivazione del servizio CPS si richiede che sulle linee indicate venga attivata la prestazione di Carrier Preselection per il profilo di traffico che comprende le chiamate verso altri distretti, chiamate internazionali, chiamate verso reti mobili e chiamate all’interno del medesimo distretto (ad esclusione delle chiamate verso i numeri di emergenza ed altre numerazioni in decade 1,7 e 8). Con la richiesta di attivazione CPS, il Cliente delega GREEN, a richiedere, in suo nome e per suo conto l’attivazione del servizio di Carrier Preselection con codice utilizzato da GREEN su tutte le linee indicate, a Telecom Italia o ad altro Operatore, in qualità di operatore di accesso, modificando in tal modo il rapporto contrattuale in essere tra il Cliente stesso e Telecom Italia. Il Cliente a tal riguardo si dichiara consapevole del fatto che la modifica del suddetto rapporto contrattuale potrebbe comportare restrizioni nell’utilizzo di alcuni servizi telefonici supplementari ed aggiuntivi eventualmente sottoscritti con Telecom Italia.

Art. 14.2 La richiesta di attivazione e la disattivazione della CPS deve avvenire per iscritto, ed, essendo condizionata dall’intervento dell’operatore d’accesso, avverrà nel tempi tecnici necessari. Nel periodo intercorrente tra la richiesta di disattivazione della CPS e l’effettiva disattivazione il Cliente dovrà digitare il codice di selezione dell’operatore prescelto se diverso da GREEN. È fatta salva l’applicazione del precedente articolo 7.5.

Art. 14.3 GREEN rende noto al Cliente che per ragioni tecniche può accadere che la CPS, per fatti indipendenti dalla volontà di GREEN stessa o del Cliente, venga disattivata. In tali ipotesi, per garantire la qualità del servizio, GREEN procederà in automatico alla immediata riattivazione.

Pertanto unica modalità per dare certezza a GREEN che il Cliente ha deciso di disattivare la CPS è di ricevere la richiesta di disattivazione per iscritto (utilizzando il seguente indirizzo: Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano). In caso contrario GREEN considererà le disattivazioni come non derivanti da richiesta e/o volontà del Cliente e pertanto procederà alla riattivazione automatica. Il Cliente quindi presta anticipatamente il proprio consenso alla riattivazione della CPS da parte di GREEN ogni qualvolta la stessa risulti disattivata, salva l’ipotesi in cui il Cliente medesimo non faccia pervenire, come detto, comunicazione scritta a GREEN della propria volontà di disattivare la CPS.

Art. 14.4 GREEN si riserva il diritto di non procedere all’attivazione della CPS per ragioni organizzative o tecniche.

15. PROCEDIMENTO DI CONCILIAZIONE

Art. 15.1 Esperita la procedura di reclamo di cui all’art. 7.1, il Cliente che non si ritenesse soddisfatto dovrà proporre una domanda per la conciliazione della controversia. Secondo l’ art. 1, comma 11 della L. 31 luglio 1997 n. 249, l’art. 84 del D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 e la Delibera 173/07/CONS e successive modificazioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), il ricorso in sede giurisdizionale non può essere proposto fino a che non sia stato esperito un tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi al Comitato regionale per le comunicazioni (Co.re.com) competente per territorio, ovvero innanzi ad uno degli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie di cui all’art. 13 del Regolamento allegato alla Delibera. L’elenco aggiornato degli organi di risoluzione extragiudiziale delle controversie è reso disponibile sul sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. I termini per agire in sede giurisdizionale sono sospesi fino alla scadenza del termine per la conclusione del procedimento di conciliazione. Si precisa che, in relazione alla modifica introdotta dalla Delibera n. 95/08/CONS, GREEN, per il recupero del credito relativo all’erogazione dei servizi, non deve preventivamente procedere con il tentativo di conciliazione sopra descritto.

16. FORO COMPETENTE

Art. 16.1 Per ogni eventuale controversia comunque afferente il rapporto di cui al presente contratto il Foro competente sarà determinato secondo Legge.

17. ELENCHI TELEFONICI

Art. 17.1 A seguito di esplicita indicazione e consenso forniti dal Cliente mediante gli appositi moduli forniti da GREEN, il nominativo del Cliente verrà inserito nell’elenco telefonico della rete urbana di appartenenza. I dati inseriti in tale elenco saranno quelli strettamente necessari alla pubblicazione dello stesso (nome, cognome, indirizzo e numero di telefono) ovvero quelli specificati dal Cliente nella modulistica opportunamente fornita da GREEN.

Art. 17.2 L’elenco telefonico della rete urbana di appartenenza, anche predisposto da soggetti terzi, verrà messo a disposizione del Cliente indipendentemente dal fatto che, coerentemente con l’indicazione di cui al precedente art.17.1, i suoi riferimenti compaiano o meno nel medesimo elenco, mediante consegna a domicilio con l’eventuale addebito delle sole spese di consegna. 

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI ACCESSO AD INTERNET E VOCE SU IP

1. OGGETTO E DEFINIZIONI

Art. 1.1 Green Telecomunicazioni SpA (di seguito GREEN) offre servizi di telecomunicazioni al pubblico. Oggetto del presente contratto è la fornitura al Cliente (di seguito anche “Utente”) dei servizi di accesso alla rete internet e del Servizio Voce su IP, anche noto come VOIP – Voice Over Internet Protocol (di seguito anche “il Servizio” o “VOIP”). L’attivazione del servizio VOIP implica per il Cliente che GREEN, sia nel caso di prima attivazione dei Servizi che nel caso di attivazione dei Servizi a seguito di number portability, divenga operatore unico Il servizio non si configura come un servizio sostitutivo della fonia tradizionale (PSTN), ma come una delle tante applicazioni a valore aggiunto erogabili su accesso ad internet a banda larga. Per tale motivo la funzionalità del servizio non verrà garantita oltre che per le ragioni più innanzi elencate anche in caso di congestione della rete internet o di scarsi livelli di qualità del servizio di banda larga.

Art. 1.2 Le presenti condizioni generali di contratto, le condizioni economiche (tariffe/listini/offerte) ed il Modulo di Adesione (modulo di proposta), compresi gli allegati, costituiscono un corpo unico di norme (collettivamente denominate il “Contratto”) a disciplina del rapporto tra GREEN ed il Cliente e pertanto devono essere considerati in maniera unitaria ed inscindibile. Nell’ipotesi in cui vi sia contrasto tra le presenti condizioni generali di contratto e specifiche condizioni contenute in documenti collegati (ad es. listini, ecc.) prevarranno queste ultime.

Art. 1.3 Per “copertura di rete” si intende la possibilità tecnica che l’apparato installato presso il cliente o comunque utilizzato da quest’ultimo, riceva il segnale dalla rete ad un livello di qualità sufficiente a garantire il Servizio.

Per “Codice del Consumo” si intende il d.lgs. n. 206 del 6 settembre 2005 e successive modificazioni. Per “Apparato/i” si intende la soluzione integrata o meno hardware e software, sia outdoor (da esterno) che indoor (da interno), necessaria al fine di erogare il Servizio di accesso ad internet.

2.  CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

Art. 2.1 Il Servizio oggetto del presente contratto potrà essere fornito congiuntamente ad altri servizi somministrati da GREEN, per i quali si applicheranno le condizioni previste nei rispettivi contratti.

La richiesta di erogazione del Servizio dovrà essere effettuata dal soggetto che intende utilizzarlo in proprio, sia nell’ipotesi in cui il soggetto sia persona fisica che persona giuridica. Nel caso in cui la richiesta di attivazione dei Servizi avvenga secondo la disciplina della number portability, essa dovrà essere effettuata dal titolare del rapporto contrattuale in essere con il precedente operatore. Nel caso di nuova attivazione dei Servizi, la richiesta dovrà essere effettuata da un soggetto che ne abbia la facoltà, abbia compiuto 18 anni e che ne diverrà Titolare del contratto con GREEN. Il Cliente è responsabile della veridicità delle informazioni fornite e riconosce a GREEN il diritto di assumere eventuali ulteriori informazioni ai fini dell’attivazione del Servizio, nel rispetto della normativa vigente.

Tale richiesta, che varrà come proposta contrattuale, verrà effettuata dal cliente attraverso la trasmissione a GREEN del modulo di proposta, debitamente datato e sottoscritto in ogni sua parte, a mezzo del Servizio postale presso Green Telecomunicazioni Spa, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, ovvero a mezzo telefax da inviarsi al numero 02/39099033, o altro indirizzo o altro numero appositamente indicati sul sito internet di GREEN (facendo comunque successivamente pervenire l’originale della proposta), o mediante consegna dello stesso modulo a soggetti autorizzati a riceverlo, o mediante vocal ordering ovvero WEB ordering, laddove disponibili.

La proposta si considera irrevocabile, secondo l’art. 1329 c.c. per il periodo di centoventi giorni dal momento della sua ricezione da parte di GREEN.

Art. 2.2 GREEN si riserva di non accettare la proposta di contratto in presenza di circostanze che possano costituire un rischio per il regolare adempimento degli obblighi contrattuali del Cliente o che possa ragionevolmente impedire o rendere tecnicamente onerosa l’attivazione o l’erogazione del Servizio, ed in particolare, nei seguenti casi indicati a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  1. qualora il Cliente si sia reso in precedenza inadempiente nei confronti di GREEN, anche per servizi, fissi o mobili, diversi da quello oggetto del presente contratto, o risulti moroso nei confronti dell’originario operatore di accesso;
  2. qualora il Cliente risulti protestato o soggetto a procedure esecutive;
  3. qualora il cliente abbia chiesto l’ammissione o risulti assoggettato a procedure concorsuali, compresa l’amministrazione controllata ed il concordato preventivo;
  4. qualora risulti che la richiesta di erogazione dei Servizi sia stata effettuata da un soggetto diverso da quello che intende utilizzarli in proprio;
  5. qualora il cliente non fornisca le garanzie indicate al successivo 13.2;
  6. qualora il cliente non documenti la propria identità o non renda disponibili gli altri dati necessari per l’attivazione e la fornitura dei Servizi;
  7. qualora l’erogazione dei servizi sia impossibile o non rientri nell’ambito delle condizioni standard (es. mancanza copertura rete).

GREEN si riserva il diritto di non accettare le proposte formulate da soggetti conviventi di clienti morosi che richiedono l’attivazione dello stesso impianto da cui ha avuto origine la morosità.

GREEN non sarà tenuta a comunicare al cliente la propria decisione di non accettare la proposta di contratto, fatta eccezione per il caso di cui al punto g) qualora l’interessato ne abbia fatto specifica richiesta in forma scritta. Pertanto la mancata accettazione da parte di GREEN entro il termine di 120 giorni dalla ricezione della proposta varrà come definitiva non accettazione della proposta inviata.

Art. 2.3 Entro tale termine anche in mancanza di accettazione espressa da parte di GREEN, il contratto si intenderà comunque concluso al momento dell’attivazione del Servizio.

3.  DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DEL D.LGS. N. 206 DEL 06.09.2005, TITOLO III, CAPO I, SEZIONE I, II E III

Art.3.1 Il Cliente, nel caso in cui appartenga alla categoria dei consumatori come definita dal D.Lgs. n. 206 del 06.09.2005, art. 3, comma 1, lett. a), avrà il diritto di recedere dal presente contratto, senza alcuna penalità e senza specificarne i motivi, inviando a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, comunicazione scritta a mezzo lettera raccomandata a.r., entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla data di sottoscrizione della proposta contrattuale. Si considera come data di spedizione la data di consegna della lettera all’ufficio postale accettante. La comunicazione potrà essere inviata, entro gli stessi termini, anche mediante telegramma, telefax, a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata a.r. entro le 48 ore successive. Il Cliente sarà in ogni caso tenuto al pagamento dei corrispettivi derivanti dall’eventuale utilizzo dei Servizi e delle spese per la restituzione degli Apparati forniti.

Art. 3.2 Il Cliente decadrà dal diritto di recesso previsto nel comma precedente dal momento del primo utilizzo dei Servizi.

Art. 3.3 Nell’ipotesi in cui il Cliente eserciti il diritto di recesso in ordine ad alcuni soltanto dei Servizi attivati, il Contratto rimarrà in vigore per i restanti servizi.

Art. 3.4 Il Cliente con la sottoscrizione dichiara di aver ricevuto copia della presente proposta d’ordine e relativi allegati costituenti il Contratto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 comma 3° ultima parte D.Lgs. n. 206/2005.

4.   ATTIVAZIONE ED EROGAZIONE DEL SERVIZIO VOIP

Art. 4.1 Il Servizio VOIP viene erogato in connessione con la presenza di un servizio attivo di accesso a banda larga alla rete internet. Con l’attivazione del Servizio (sia utilizzando una nuova numerazione fornita da GREEN direttamente o tramite società di Telecomunicazione terze, sia in portabilità), il Cliente avrà GREEN come operatore unico d’accesso per le numerazioni gestite da GREEN (eventualmente anche mediante servizi offerti da terzi). Si precisa che, la società proprietaria delle numerazioni e che le gestisce è indicata nelle condizioni economiche (tariffe/listini/offerte) relative all’offerta sottoscritta.

Art. 4.2 Il Servizio VOIP consente al Cliente di effettuare e/o ricevere comunicazioni vocali nazionali ed internazionali grazie alla tecnica denominata VOIP (Voice over Internet Protocol), con le modalità tecniche di fornitura, accesso e fruizione del Servizio descritte nelle condizioni economiche (tariffe/listini/offerte) relative all’offerta sottoscritta.

Art. 4.3 All’attivazione del Servizio GREEN potrà fornire, direttamente o tramite società terze, l’apparecchiatura necessaria alla sua fruizione, alle condizioni indicate l nelle condizioni economiche (tariffe/listini/offerte).

Art. 4.4 Il Cliente è consapevole del fatto che l’attivazione e l’erogazione del Servizio VoIP, potranno essere garantite solamente in presenza di una configurazione hardware, software e telefonica avente le caratteristiche minime indicate da GREEN. In particolare, ai fini della fornitura del Servizio è necessaria un’idonea connessione dati con trasmissione a commutazione di pacchetto anziché la tradizionale rete telefonica. In difetto di tale idonea ed attiva connessione di rete GREEN non garantisce la disponibilità e la qualità del Servizio VoIP, né risponde di conseguenti indisponibilità o malfunzionamenti.

Art. 4.5 Il Cliente prende atto ed accetta che in caso di mancanza di energia elettrica il servizio non sarà disponibile anche per i numeri di emergenza. Il Servizio VoIP non consente di effettuare chiamate in Modalità Automatica o Manuale con altri operatori (c.d. Carrier Selection).

Art. 4.6 GREEN direttamente o tramite società di Telecomunicazione terze il cui nome è indicato nelle relative offerte sottoscritte, può assegnare al Cliente una o più numerazioni telefoniche geografiche (la prima cifra di tale numerazione è “0”) appartenenti al Piano Numerazione Nazionale, oppure attivare il Servizio su numerazioni già attive con operatori che hanno accordi di portabilità con GREEN direttamente o tramite società di Telecomunicazione terze il cui nome è indicato nelle relative offerte sottoscritte, o che autorizzino detta attivazione. Tali numerazioni sono raggiungibili da tutte le utenze telefoniche e consentono al Cliente di effettuare, alle tariffe e con le limitazioni indicate nella sezione Tariffe del sito di GREEN, chiamate dirette verso utenti della rete telefonica pubblica fissa e mobile nazionale ed internazionale.

Art. 4.7 Per ciascuna numerazione geografica richiesta o sulla quale si richieda l’attivazione del Servizio VoIP, il Cliente prende atto che tali numerazioni dovranno essere utilizzate esclusivamente presso la sede nella quale è attivato il Servizio Internet sul quale è stato configurato il Servizio o comunque all’interno del relativo distretto telefonico. In base alla regolamentazione vigente è possibile assegnare al Cliente numerazioni geografiche solo se appartenenti al distretto telefonico di ubicazione del Servizio.

Art. 4.8 Il Cliente prende altresì atto che GREEN potrà sostituire il numero assegnato o in uso con altro numero, con preavviso scritto di almeno 60 giorni. Il cliente prende atto che l’assegnazione di numerazioni in suo favore è condizionata all’ottenimento da parte di GREEN del consenso al trattamento dei suoi dati anagrafici necessario per ottemperare agli obblighi previsti dalla vigente normativa in tema di privacy, elenchi telefonici e di prevenzione e repressione dei reati. Art. 4.9 Il Cliente riconosce ed accetta che a far data dalla attivazione dei Servizi non sarà più attivo il servizio di Carrier pre selection e/o Carrier Selection. Art. 4.10 Il Cliente riconosce ed accetta altresì che, stante la particolarità tecnica del servizio VOIP, la disattivazione dei Servizi non determina, automaticamente o su richiesta, la riattivazione del servizio di telefonia con il precedente operatore o con altri operatori. Inoltre, il Cliente riconosce e accetta che l’attivazione del Servizio di Telefonia fissa a larga banda (VOIP) non garantisce il funzionamento di eventuali servizi accessori (quali, ad esempio, allarmi, telesoccorso, filodiffusione, ecc.).

Art. 4.11 Il Cliente inoltre, stante la particolarità tecnica del servizio VOIP, riconosce ed accetta che la procedura di attivazione del Servizio di Telefonia fissa in modalità VOIP possa determinare una discontinuità nel funzionamento del servizio di telefonia.

Art. 4.12 Il Cliente è consapevole del fatto che l’attivazione del Servizio potrà avvenire in modo progressivo. In una prima fase potrebbero non essere disponibili tutti i servizi aggiuntivi e le chiamate verso alcune numerazioni speciali che saranno indicate al cliente in comunicazioni dirette e/o attraverso il sito di GREEN. Art. 4.13 GREEN non garantisce la funzionalità del Servizio VOIP per la connessione di fax, POS (Point of Sale- sistemi di pagamento con carte di credito), SISAL, lottomatica, centralini e sistemi di comunicazioni dati.

Art. 4.14 Il Servizio internet sul quale viene attivato il Servizio si basa su un protocollo a commutazione di pacchetto e pertanto non è garantita la corretta trasmissione dei pacchetti nei casi di eccezionale impegno della rete. Il Cliente è consapevole ed accetta il rischio del conseguente eventuale ritardo o perdita di qualità nell’utilizzo del Servizio voce, ferme restando le disposizioni della Carta dei Servizi.

Art. 4.15 Nel caso in cui l’installazione di eventuali apparecchiature e/o configurazione di apparecchiature e/o software non dovesse essere prevista in capo al cliente, quest’ultimo autorizza sin d’ora GREEN o tramite società di Telecomunicazione terze, a compiere tutto quanto necessario, ivi compreso l’accesso agli immobili di sua proprietà e l’eventuale attraversamento, anche sotterraneo, degli stessi, per la fornitura del Servizio, l’effettuazione delle verifiche tecniche e l’adempimento delle altre obbligazioni previste dal Contratto. A tal fine, saranno inviati da GREEN o da soggetti da essa incaricati tecnici muniti di apposito documento di riconoscimento in data ed in orari concordati con il Cliente.

Art. 4.16 Il Cliente è tenuto, a propria cura e spese, a predisporre i locali destinati all’installazione delle Apparecchiature, eseguendo tutti gli eventuali interventi e lavori di carattere ambientale, elettrico e meccanico necessari, secondo le indicazioni fornite da GREEN. Il Cliente garantisce, inoltre, l’adempimento degli obblighi previsti dalle vigenti disposizioni normative in materia di sicurezza sul lavoro, ove applicabili. Qualora il Cliente ritardi o non adempia ai propri obblighi ai sensi della presente Clausola 4, allora GREEN a propria discrezione potrà: (i) modificare la data di consegna o annullare l’Ordine in questione ed imputare al Cliente eventuali Corrispettivi di cessazione, o (ii) emettere fattura al Cliente per l’addebito di tutti i corrispettivi derivanti dalle operazioni eseguite da GREEN per conto del Cliente e che sono direttamente attribuibili alla mancata o ritardata esecuzione da parte del Cliente delle attività necessarie per fornire i Prodotti e/o i Servizi. Salvo quanto diversamente specificato nella relativa offerta/listino, il Cliente potrà annullare la richiesta di fornitura dei Prodotti o di erogazione dei Servizi prima della relativa data di attivazione, ma sarà responsabile per gli eventuali oneri di annullamento come indicati nell’offerta/listino relativo. A scanso di dubbi non sarà possibile annullare la consegna dei Prodotti ordinati o spediti da un produttore terzo, salvo diverso accordo con quest’ultimo.

Art. 4.17 Qualsiasi intervento sulla rete di telecomunicazioni di GREEN dovrà essere effettuata esclusivamente da GREEN ovvero da terzi da essa incaricati.

5.  SERVIZIO CLIENTI

Art. 5.1 Nel caso in cui il contratto sia stato concluso attraverso l’assistenza di un incaricato GREEN, eventuali reclami, richieste, segnalazioni per difetti di funzionamento nell’erogazione e nella fruizione dei Servizi potranno essere effettuati mediante comunicazione all’incaricato stesso con il quale si è sottoscritta la proposta di contratto o altro eventualmente indicato da GREEN. In ogni caso per qualsiasi disservizio il Cliente dovrà anche contattare direttamente GREEN ai seguenti recapiti:

  1. con lettera raccomandata r. da inviare a Green Telecomunicazioni S.p.a., Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, all’attenzione del Servizio Clienti;
  2. via telefax al numero 39099033 o altro numero appositamente indicato nel sito internet di GREEN;
  3. a mezzo mail all’indirizzo di posta elettronica info@greentelecomunicazioni.com o altro indirizzo appositamente indicato nel sito internet greentelecomunicazioni.com, o all’indirizzo PEC: icnitalia@pec.it

Art. 5.2 GREEN darà riscontro con la massima celerità delle richieste inoltrate. Nel caso di ritardo nei tempi sopra indicati, e fatto salvo il diritto di recesso di cui al successivo punto 5.4, il cliente avrà diritto all’indennizzo previsto nella Carta dei Servizi.

6.  FORNITURA, INSTALLAZIONE E DISINSTALLAZIONE DEGLI APPARATI

Art. 6.1 Per la fruizione del Servizio potrebbe essere necessaria l’utilizzazione di strumenti tecnici (“Apparato”). Indipendentemente dal fatto che gli Apparati siano forniti da GREEN o meno o che essi siano stati configurati su istruzioni di quest’ultima, il Cliente non potrà avanzare alcuna contestazione in relazione ad eventuali danni o disservizi derivanti dall’utilizzazione degli Apparati stessi, rispetto ai quali dovrà eventualmente rivolgersi ai produttori degli Apparati medesimi.

Art. 6.2 Il Cliente potrà utilizzare Apparati anche non forniti da GREEN, purché certificati ed idonei al servizio, in funzione delle specifiche fornite da GREEN. L’uso di apparati non conformi potrà determinare il mancato funzionamento del Servizio. In ogni caso alcuna responsabilità potrà essere addebitata a GREEN per qualsivoglia ragione in relazione all’oggetto del presente contratto, nell’ipotesi di uso di Apparati non conformi alle caratteristiche sopra indicate e comunque alla normativa vigente.

Art. 6.3 Nell’ipotesi in cui il Cliente intenda utilizzare Apparati forniti da GREEN, la regolamentazione economica, sull’uso e consegna degli stessi, sono quelle riportate sulle relative condizioni economiche (tariffe/listini/offerte)

Art. 6.4 Il Cliente, previo ragionevole preavviso da parte di GREEN, consentirà a GREEN, o suoi delegati, l’accesso ai Siti per quanto ragionevolmente necessario al fine dell’espletamento dei suoi obblighi derivanti dal presente Contratto, ivi compresa l’installazione o la manutenzione di Apparati e dei Prodotti e il recupero o la rimozione di qualsiasi Apparato GREEN.

Art. 6.5 Nel caso in cui GREEN debba installare gli Apparati GREEN in un Sito, il Cliente dovrà, prima dell’installazione ed a proprie spese:

a) ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, comprese le autorizzazioni relative a eventuali modifiche necessarie agli edifici e tutte le autorizzazioni necessarie per l’installazione e l’uso degli Apparati GREEN o dei Prodotti sulla rete del Cliente o presso il Sito Cliente;

b) consentire a GREEN l’accesso ai Siti per installare gli Apparati GREEN o i Prodotti;

c) fornire un ambiente adatto e sicuro, provvisto di tutte le predisposizioni necessarie, tubi e canaline, in conformità con le norme di installazione attinenti;

d) fornire tutti i punti di connessione alla rete elettrica e di telecomunicazione secondo quanto richiesto da GREEN;

e) provvedere ai varchi negli edifici, necessari per il collegamento degli Apparati GREEN o dei Prodotti alle strutture di telecomunicazione adeguate;

f) mettere a disposizione il cablaggio interno tra gli Apparati GREEN e gli Apparati Cliente, a seconda dei casi;

g) sollevare o rimuovere gli eventuali rivestimenti dei pavimenti, siano essi fissi o su misura, le tegole e le coperture delle pareti divisorie in tempo utile per permettere a GREEN di intraprendere le necessarie opere di installazione o manutenzione ed effettuare in seguito, qualsiasi lavoro che può essere richiesto per ripristinare eventuali danni estetici causati durante l’installazione o i Servizi di manutenzione;

h) assicurare che gli eventuali limiti di carico del pavimento non siano superati.

Le azioni di cui sopra devono essere completate prima di qualsiasi opera di installazione di GREEN. Qualora il Cliente ritardi o non adempia ai propri obblighi ai sensi della presente Clausola, allora GREEN a propria discrezione potrà: (i) modificare la data di consegna o annullare l’Ordine in questione ed imputare al Cliente eventuali Corrispettivi di cessazione, o (ii) emettere fattura al Cliente per l’addebito di tutti i corrispettivi derivanti dalle operazioni eseguite da GREEN per conto del Cliente e che sono direttamente attribuibili alla mancata o ritardata esecuzione da parte del Cliente delle attività necessarie per fornire i Prodotti e/o i Servizi. Tranne che in caso di emergenza, GREEN cercherà di dare notizia al Cliente in anticipo della propria intenzione di ricorrere alla presente Clausola.

Art. 6.6 Cliente è responsabile per la fornitura, installazione, configurazione, monitoraggio e manutenzione degli Apparati connessi al Servizio da lui forniti (“Apparato Cliente”). Il Cliente dovrà garantire che qualsiasi Apparato Cliente connesso o utilizzato con il Servizio è collegato e utilizzato in conformità con le istruzioni e le procedure di sicurezza applicabili per l’utilizzo di tale Apparato. Il Cliente garantisce che qualsiasi Apparato Cliente collegato (direttamente o indirettamente) al Servizio da parte del Cliente è tecnicamente compatibile con il Servizio e approvato a tal fine ai sensi della legge o regolamentazione applicabile. GREEN non rilascia nessuna garanzia circa l’interoperabilità tra il Servizio e gli Apparati Cliente. Nel caso di Prodotti venduti al fine del loro utilizzo da parte del Cliente per il Servizio, il Cliente potrà fare affidamento sulle dichiarazioni di GREEN in merito a compatibilità e conformità degli stessi, alla data della fornitura.

Art. 6.7 Il rischio di perdita degli Apparati GREEN e dei Prodotti passa al Cliente al momento della loro consegna, sia che gli stessi siano già stati installati o meno.

Art. 6.8 il Cliente non deve muovere, effettuare aggiunte, modifiche o interferire in qualunque modo con gli Apparati GREEN né permettere a chiunque altro (diverso da una persona autorizzata da GREEN) di farlo. Il Cliente è responsabile nei confronti di GREEN per qualunque perdita o danno agli Apparati GREEN salvo il caso di perdita o il danno dovuti a normale usura o causati da GREEN o da qualsivoglia Parte GREEN. Qualora il Cliente muova o modifichi la dislocazione di qualsiasi Apparato GREEN senza il preventivo consenso di GREEN, GREEN avrà titolo al rimborso dei costi o spese addizionali per visite non andate a buon fine a causa del tempo perduto od impiegato nella localizzazione degli Apparati GREEN.

Art. 6.9 Alla cessazione del presente Contratto, se il Cliente intende dismettere i Prodotti, dovrà di conseguenza informarne GREEN e dovrà consentire a GREEN di recuperare tali Prodotti a scelta di quest’ultima.Nel caso in cui il Cliente ometta di comunicare a GREEN quanto previsto nella Clausola 6.9 e provveda da sé alla dismissione dei Prodotti, il Cliente dovrà tenere indenne GREEN da qualsivoglia conseguenza pregiudizievole, perdita, costo, spesa e responsabilità (ivi comprese le eventuali sanzioni comminate a GREEN) in cui GREEN sia incorsa in conseguenza della violazione da parte del Cliente della presente Clausola 6.

Art. 6.10 GREEN potrà avvalersi di imprese appaltatrici per la esecuzione di lavori presso locali e luoghi di lavoro del Cliente, relativi alla installazione, disinstallazione e manutenzione di macchine, apparati funzionali all’erogazione dei servizi oggetto del presente Contratto.

In osservanza degli obblighi in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, e con particolare riferimento al D. Lgs. 81/2008, art. 26 ‘Obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’opera o di somministrazione”, GREEN allega al presente MSA la “Scheda Informativa Rischi Imprese – Attivazione di servizi standard

– Informazioni sui rischi delle attività appaltate – 26 D. Lgs. 81/08” (o, nel caso di servizi non standard la “Scheda Informativa Rischi Imprese – Servizi non standard -Informazioni sui rischi delle attività appaltate – art. 26 D. Lgs. 81/2008”), mediante la quale vengono fornite al Cliente nella sua qualità di Committente le informazioni relative ad attività, rischi specifici propri, attrezzature, sostanze e relative misure di prevenzione e protezione anche con riferimento alle imprese appaltatrici di GREEN che potranno eseguire i lavori citati.

In adempimento degli obblighi posti a carico del Committente dalla citata normativa, il Cliente si obbliga a fornire dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui sono destinati ad operare le imprese appaltatrici suddette e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività. Il Cliente si obbliga altresì a promuovere la cooperazione ed il coordinamento di cui all’art. 26 comma 2 del D. Lgs. 26 elaborando il Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti (DUVRI) con l’indicazione delle misure adottate per eliminare o, quando ciò non fosse possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze, nonché i costi relativi alla sicurezza del lavoro.

Nei casi in cui la redazione del DUVRI non fosse obbligatoria (art. 26 c3-bis) il Cliente si obbliga comunque a garantire la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro interessati alle attività e ad effettuare ogni opportuna azione di coordinamento con le sue maestranze e con le eventuali altre imprese appaltatrici presenti, al fine di evitare ogni tipo di interferenza con l’impresa appaltatrice a cui GREEN Italia ha affidato l’incarico di eseguire i lavori.

Nell’adempimento degli obblighi suddetti il Cliente potrà utilizzare, il modello “Dichiarazione sui rischi specifici e misure di prevenzione e protezione dai rischi da interferenza – art. 26 D. Lgs. 81/08”, “Ufficio” oppure “Sito produttivo” in funzione della tipologia dell’ambiente di lavoro interessato, allegato al presente Contratto. Qualora i lavori debbano essere svolti nell’ambito di “Cantieri temporanei o mobili” di cui al titolo IV del D. Lgs. 81/2008, il Cliente si obbliga a fornire a GREEN ITALIA, la quale a sua volta provvederà a trasmettere alle proprie imprese appaltatrici, il “Piano di Sicurezza e Coordinamento”. GREEN Italia richiederà quindi a ciascuna delle proprie imprese appaltatrici l’elaborazione di specifico Piano Operativo di Sicurezza, che sarà trasmesso al Cliente prima dell’inizio dei lavori. In difetto dell’adempimento ai precitati obblighi da parte del Cliente, non sarà possibile per GREEN ITALIA dar corso ai lavori in esecuzione del presente Contratto.

7.  AMBITO TERRITORIALE DEL SERVIZIO – PORTABILITA’ DEL NUMERO

Art. 7.1 Il Servizio deve essere utilizzato esclusivamente nell’ambito del distretto telefonico corrispondente al numero con prefisso geografico assegnato o attivato in portabilità, in conformità dell’art. 4, comma 2 lettera d) della delibera N. 11/06/CIR, dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Pertanto il Terminale VOIP dovrà essere installato esclusivamente presso unità immobiliari site nel distretto telefonico corrispondente al prefisso geografico assegnato. Si rende noto che l’accesso alle numerazioni che richiedono la localizzazione geografica del chiamante presuppone un utilizzo delle numerazioni geografiche nel pieno rispetto del Piano Regolatore Telefonico Nazionale, in base al quale sono fatti gli instradamenti di rete al Centro Operativo di competenza territoriale. Si precisa che è entrato in vigore il Decreto del 22.01.2008 del Ministro delle Comunicazioni, emanato a seguito della Direttiva Comunitaria del 2002 che prevede un sistema di gestione unificata delle emergenze, il 112 NUE (Numero Unico Emergenze) ed impone ai gestori telefonici di rete fissa e mobile di rendere fruibile l’identificazione e la localizzazione degli utenti dei servizi di emergenza (112, 113, ecc.). All’operatore titolare della numerazione chiamante verrà richiesto obbligatoriamente di fornire su base chiamata i dati anagrafici ed i dati dell’ubicazione fisica degli utenti dei numeri di emergenza. Per ubicazione fisica dovrà intendersi l’indirizzo “abituale” indicato dal Cliente in sede di sottoscrizione del contratto. GREEN ha predisposto per il servizio VOIP la possibilità di inserire i dati necessari ai fini della localizzazione del chiamante per rispondere alla richiesta di localizzazione del CED interforze del Ministero dell’Interno. Le informazioni di localizzazione memorizzate nel database di GREEN e da restituire a CED interforze sono obbligatoriamente le seguenti: cognome, nome, ragione sociale, particella toponomastica, indirizzo, numero civico, città, frazione, provincia, cap. Per i Provider che non provvedono, nei termini e con le modalità prescritti, alla comunicazione delle informazioni di identificazione e localizzazione del chiamante previste dal Decreto 22.01.2008 si applicano le sanzioni previste dalla normativa vigente. Ai fini dell’applicazione della sanzione verrà valutata l’entità del danno derivante dalla mancata fornitura delle informazioni di localizzazione da parte del Cliente.

Art. 7.2 GREEN direttamente o tramite società di Telecomunicazione terze il cui nome è indicato nelle relative offerte sottoscritte prevede l’erogazione del servizio di Number Portability, la cui normativa consente al Cliente, che precedentemente disponeva di un contratto con altro operatore di accesso, di mantenere il proprio numero telefonico anche a seguito del passaggio a GREEN come nuovo operatore telefonico di accesso. Il Cliente, richiedendo la prestazione di Number Portability a GREEN accetta che GREEN divenga il nuovo gestore del numero telefonico ed operatore unico (direttamente o tramite società di Telecomunicazione terze il cui nome è indicato nelle relative offerte), alle condizioni contrattuali pattuite e mediante attivazione delle necessarie prestazioni di Service Provider Portability nei confronti dell’operatore originariamente titolare di tale numero (cd. Operatore Donating). A tale scopo il Cliente autorizza fin d’ora GREEN direttamente o tramite società di Telecomunicazioni terze, il cui nome è indicato nelle relative offerte sottoscritte, ad operare nei confronti dell’operatore Donating quale proprio tramite in tutte le fasi operative e gestionali necessarie. Con la richiesta di portabilità, il Cliente è consapevole ed accetta che si risolverà qualsiasi contratto con il precedente operatore (cd. Operatore Donating). Si precisa tuttavia che, in relazione alla particolarità del servizio VOIP, la number portability potrebbe anche essere non operante in particolari situazioni. In questo caso il Cliente nulla potrà eccepire a GREEN.

Art. 7.3 Il Cliente, nell’ipotesi in cui intenda migrare ad altro operatore, dovrà indicare nel modulo di portabilità predisposto dal nuovo operatore il nome dell’operatore che eroga il servizio in connessione al presente contratto e che potrà reperire nei listini/offerte.

8.  FATTURAZIONE. LIMITE DI CREDITO. PAGAMENTI. RECESSO E RISOLUZIONE DI DIRITTO

Art. 8.1 A fronte dei Servizi forniti, il Cliente pagherà a GREEN i corrispettivi dovuti in base al listino/condizioni economiche allegato alla documentazione informativa integrativa consegnatagli e/o riportati sul sito www.greentelecomuncazioni.com. Relativamente alla singola offerta GREEN si riserva, tra l’altro, la facoltà di prevedere corrispettivi differenti in funzione della Durata prevista e/o prescelta dal Cliente con riferimento a ciascuna offerta. GREEN si riserva altresì di applicare eventuali contributi di attivazione e/o di disattivazione dei Servizi, ovvero contributi per la modifica dell’offerta (sia con riferimento alla durata, sia con riferimento alla tipologia).

Art. 8.2 Le fatture verranno emesse con cadenza mensile. La fatturazione potrà essere, a seconda dei casi, anticipata (per canoni periodici e tariffe comprendenti un tempo predeterminato di connessione o chiamate nel periodo contrattuale) o posticipata per gli importi rilevati a consumo.

Art. 8.3 GREEN potrà rendere disponibile i dettagli delle chiamate effettuate dal Cliente su aree riservate del proprio sito internet per la cui consultazione ed accesso GREEN comunicherà al Cliente a mezzo di lettera ordinaria o via e mail o con altra modalità appositamente indicata al Cliente stesso il relativo codice di identificazione (USER ID) ed una parola chiave (PASSWORD). GREEN si riserva tuttavia, a sua discrezione, di modificare le modalità di consultazione dei predetti dati previa comunicazione al Cliente.

Art. 8.4 GREEN fisserà un limite di credito basato sul profilo del Cliente e sulle modalità di pagamento, l’entità del quale verrà comunicata a richiesta del Cliente e potrà essere modificata da GREEN in qualsiasi momento con efficacia immediata. Nel caso in cui il Cliente utilizzi i Servizi per un corrispettivo superiore al limite di credito assegnatogli, GREEN avrà la facoltà di procedere alla limitazione e/o alla sospensione dei Servizi fino al pagamento della relativa fattura o dei consumi da fatturare ed alla conseguente reintegrazione del credito, fatto salvo quanto previsto al successivo articolo 16.

Si sottolinea che la limitazione e/o sospensione dei Servizi è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata.

Art. 8.5 Il pagamento delle fatture emesse da GREEN dovrà essere effettuato per l’intero importo, nei termini e con le modalità indicati in fattura, non essendo consentiti pagamenti parziali. I pagamenti dovranno essere effettuati direttamente a GREEN, con esclusione della possibilità di effettuare i pagamenti stessi a soggetti diversi (agenti, procacciatori, affiliati, intermediari, ecc., anche se legati a GREEN da un rapporto contrattuale). Pagamenti effettuati con modalità diverse da quelle indicate non libereranno il cliente nei confronti di GREEN.

Art. 8.6 In caso di ritardo nei pagamenti decorreranno a carico del Cliente interessi di mora, calcolati nella misura del tasso medio per i crediti personali e altri finanziamenti alle famiglie effettuati da banche nel trimestre precedente. Per i Clienti “non consumatori”, gli interessi di mora in caso di ritardo nei pagamenti saranno disciplinati e determinati in conformità a quanto previsto dal Decreto Legislativo 231/2002. E’ fatto salvo il risarcimento del maggior danno (sempre comunque nei limiti di quanto previsto dalla legge 108/1996 e successive modificazioni) ovvero di una somma determinata secondo quanto previsto dalla Delibera Agcom n.179/03/CSP (approvazione della direttiva generale in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni) e successive modificazioni. GREEN si riserva altresì il diritto, in caso di mancato pagamento anche parziale dei corrispettivi dovuti, di sospendere l’erogazione di ogni altro Servizio di telecomunicazione eventualmente fornito da GREEN al Cliente moroso anche in forza di altro Contratto intercorrente tra quest’ultimo con GREEN. In aggiunta GREEN si riserva il diritto recuperare gli Apparati eventualmente forniti; laddove il recupero debba avere luogo il Cliente corrisponderà a GREEN tutti i Corrispettivi di recupero specificati nell’Offerta/Listino relativo.

Art. 8.7 GREEN segnalerà al Cliente, nelle fatture periodiche ovvero con altra modalità, eventuali ritardi riscontrati nel pagamento delle fatture stesse, addebitando al Cliente medesimo i costi sostenuti per tali segnalazioni (es. costi per l’invio della raccomandata di sollecito di pagamento).

Art. 8.8 Indipendentemente da quanto previsto dai precedenti punti 8.6 e 8.7, in caso di inadempimento totale o parziale del Cliente all’obbligo di pagamento delle fatture, GREEN potrà sospendere l’erogazione dei Servizi, previa comunicazione al cliente. Decorsi 15 giorni dalla sospensione, qualora il Cliente non abbia saldato il suo debito, il Contratto si risolverà ai sensi dell’art. 1456 cod. civ. Si sottolinea che la sospensione dei Servizi di cui sopra è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata. Qualora il Cliente provveda a sanare la morosità nei 15 giorni successivi al distacco, GREEN si riserva la facoltà di riattivare il Servizio previo pagamento di un contributo una tantum di euro 25,00 (IVA inclusa), oltre al contributo di attivazione che sarà addebitato da GREEN al Cliente e dovrà essere pagato dal Cliente prima del ripristino del Servizio. In caso di pagamento delle fatture successivamente ai 15 giorni dopo il distacco, GREEN potrà chiedere al Cliente l’intero contributo di attivazione secondo le condizioni vigenti al momento della conclusione del nuovo contratto.

9.  RECLAMI SULLA FATTURAZIONE – RICHIESTE DI RIMBORSO

Art. 9.1 Nel caso in cui il Cliente intenda sollevare reclami sulla fatturazione, potrà farlo mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. indirizzata a GREEN, all’attenzione del Servizio Clienti, entro i termini di scadenza della bolletta contestata, a pena di decadenza. Al fine di valutare la serietà e fondatezza dei reclami, gli stessi dovranno essere sufficientemente specifici e dettagliati.

Art. 9.2 L’invio del reclamo non sospende l’obbligo di pagamento della fattura contestata.

Art. 9.3 GREEN esaminerà il reclamo scritto e comunicherà al Cliente i risultati della verifica presumibilmente entro 45 giorni dalla data di ricezione del reclamo stesso. Qualora risultino degli importi pagati in eccesso dal Cliente, verranno rimborsati mediante accredito sulla fattura successiva, oppure, a fronte di espressa richiesta del Cliente, versati direttamente a quest’ultimo.

Art. 9.4 Nel caso in cui il Cliente non dovesse ritenere soddisfacente l’esito della verifica da parte di GREEN, dovrà esperire il tentativo di conciliazione presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di cui al successivo articolo 18.

Art. 9.5 In caso di mancato rispetto dei termini di cui alle presenti condizioni di contratto, il Cliente ha diritto ad un indennizzo di entità commisurata alla durata del disservizio ed ai volumi di traffico sviluppati, fino a un massimo di euro 1 per ogni giorno di ritardo. Il rimborso è subordinato alla richiesta scritta di risarcimento, corredata delle informazioni e documentazioni che possono servire alla Società per ricostruire ed accertare l’accaduto. La richiesta deve essere inviata a Green Telecomunicazioni Spa entro 30 giorni dal giorno di scadenza del termine garantito. A tale scopo fa fede la data di spedizione della missiva, oppure, in caso di consegna diretta, la data registrata sul protocollo aziendale. Green Telecomunicazioni Spa detrarrà gli indennizzi dovuti al cliente dalla prima fatturazione utile, operando in compensazione ovvero, ove si renda necessario, provvederà, nei tempi tecnici, alla liquidazione a mezzo di bonifico bancario.

10.   MODIFICAZIONI IN CORSO DI EROGAZIONE. CESSIONE DEL CONTRATTO/CREDITO. DOMICILIO CONTRATTUALE

Art. 10.1 GREEN potrà procedere alla modifica delle specifiche tecniche del Servizio per sopravvenute esigenze tecniche, economiche e gestionali, che saranno specificatamente indicate nelle comunicazioni di cui al successivo punto 10.3.

Art. 10.2 GREEN potrà procedere a modificare prezzi, tariffe e condizioni contrattuali.

Art. 10.3 Nel caso in cui le modifiche di cui ai precedenti punti 10.1 e 10.2 abbiano portata peggiorativa della posizione contrattuale del Cliente, le stesse avranno effetto solo dopo 30 giorni dalla data in cui saranno state portate a conoscenza del Cliente attraverso i mezzi di informazione, il sito internet www.greentelecomunicazioni.com, o comunicate unitamente alle fatture, o con separato avviso via telefax o via e-mail, presso il recapito di cui al successivo punto 10.6.

Art. 10.4 Il Cliente che non accetti la modifica potrà, nei 30 giorni successivi alla data in cui la modifica sarà stata portata a conoscenza o comunicata ai sensi del precedente punto 10.3, recedere dal contratto, senza alcuna penale, mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. a GREEN. In difetto di comunicazione da parte del Cliente entro il termine sopra indicato, le modifiche proposte s’intenderanno accettate.

Art. 10.5 La cessione del Contratto da parte del Cliente, anche quale conseguenza della cessione, affitto o usufrutto di azienda o di un suo ramo, nonché il trasferimento di diritti e obblighi dallo stesso scaturenti, dovrà essere espressamente consentita da GREEN. GREEN, viceversa, potrà trasferire a terzi, in tutto o in parte, i propri diritti ed obblighi scaturenti dal Contratto (in particolare cedendo il credito), prestando il Cliente ora per allora il proprio preventivo consenso. GREEN potrà anche cedere il Contratto integralmente. Anche in quest’ultimo caso il cliente, ora per allora, presta il proprio preventivo consenso.

Art. 10.6 Tutte le comunicazioni da GREEN al Cliente saranno effettuate per iscritto ed inviate all’indirizzo di posta elettronica e/o al recapito postale indicati dal Cliente nella Proposta contrattuale. In particolare, l’indicazione dell’indirizzo ivi contenuta vale quale elezione di domicilio ai fini contrattuali, valida fino alla revoca effettuata ai sensi del successivo punto 10.7

Art. 10.7 Il Cliente dovrà prontamente comunicare a GREEN per iscritto a mezzo di lettera raccomandata a/r qualsiasi cambiamento dei propri dati personali e del proprio domicilio, ai fini della fatturazione e dell’inoltro delle comunicazioni. Eventuali variazioni avranno effetto solo dopo 10 giorni dalla ricezione della comunicazione scritta dall’altra parte. Qualora il Cliente non comunichi tempestivamente un diverso domicilio, le comunicazioni a queste dirette si intenderanno conosciute dal medesimo al momento del recapito presso il domicilio eletto in precedenza. Tutte le comunicazioni del cliente indirizzate a GREEN, escluse quelle relative alle richieste di recesso disciplinate dal successivo punto 11.1, dovranno pervenire con lettera inviata a Green Telecomunicazioni S.p.a., Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, o all’indirizzo di posta elettronica indicato sul sito web www.greentelecomunicazioni.com. GREEN si riserva di richiedere conferma scritta, mediante raccomandata A.R., qualora vi sia incertezza sull’identità del mittente della comunicazione.

11.    DURATA DEL CONTRATTO

Art. 11.1 Il Contratto ha validità ed efficacia dalla data di attivazione del Servizio ed ha durata di 24 (ventiquattro) mesi decorrenti dalla data di attivazione del Servizio, salvo termini diversi convenuti tra le parti rispetto a specifiche offerte. Esso si intende tacitamente rinnovato di 24 (ventiquattro) mesi in 24 (ventiquattro) mesi. Alla prima scadenza naturale o a quella rinnovata, ciascuna Parte avrà il diritto di recedere dal Contratto inviando una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 30 (trenta) giorni prima della scadenza annuale del Contratto. Il recesso dal presente contratto da parte del Cliente comporta la perdita della disponibilità della numerazione attribuita da GREEN o da società terza il cui nome è indicato nella relativa offerta in occasione della conclusione del contratto o comunque attribuita a seguito della procedura di number portability.

Art. 11.2 Il Cliente è tenuto a pagare i corrispettivi per i Servizi usufruiti, comprensivi di eventuali canoni mensili relativi al periodo di fatturazione in corso alla data di efficacia del recesso sino al successivo momento di effettiva disattivazione dei Servizi. La disattivazione del Servizio di telefonia fissa in modalità VOIP con GREEN come operatore unico comporterà la contemporanea disattivazione di tutti i servizi oggetto del Contratto e la cessazione dello stesso.

Art. 11.3 Nell’ipotesi in cui sia stato acquistato dal Cliente presso GREEN o da società terza di cui si avvale GREEN uno strumento hardware per la funzionalità del Servizio VOIP, le presenti condizioni generali saranno integrate da quelle specifiche previste dal relativo contratto di acquisto.

Art. 11.4 GREEN ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal Contratto con effetto immediato mediante comunicazione a mezzo di raccomandata A.R. nel caso in cui il Cliente risulti protestato e/o assoggettato a qualsiasi procedura concorsuale, amministrazione controllata compresa o nel caso in cui GREEN rilevi che anche successivamente alla conclusione del Contratto il Cliente venga a trovarsi in una delle circostanze di cui al punto 2.2, o nel caso in cui il cliente Consumatore utilizzi il Servizio per attività di produzione o scambio di beni o servizi svolti in modo continuativo e professionale ancorché non esclusivo, fatto sempre salvo l’obbligo di pagamento delle spettanze di GREEN da parte del Cliente. Nel caso di risoluzione del presente Contratto o di qualsiasi Ordine per causa imputabile al Cliente.

Art. 11.5 GREEN avrà il diritto, senza pregiudizio per eventuali ulteriori danni, a tutti gli oneri di cessazione da parte del Cliente previsti previsti dalle singole offerte/listini.

12. CONDIZIONI DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DI GREEN, OBBLIGO DEL CLIENTE DI LIMITARE GLI EVENTUALI DANNI

Art. 12.1 GREEN erogherà il Servizio in maniera professionale e competente, impegnando le proprie forze e competenze per correggere subitaneamente ogni errore che rientri nella sfera di competenza e controllo di GREEN. Resta inteso che il servizio VOIP non si configura come un servizio sostitutivo della fonia tradizionale (PSTN), ma come una delle tante applicazioni a valore aggiunto erogabili su accesso ad internet a Banda Larga. Per tale motivo la funzionalità del servizio non verrà garantita oltre che per le ragioni più innanzi elencate anche in caso di congestione della rete internet o di scarsi livelli di qualità del servizio. In caso di interruzione del Servizio per problematiche tecniche sulla disponibilità dell’accesso, non potrà essere effettuata alcun tipo di chiamata, ivi incluse le chiamate di emergenza.In caso di sospensione del Servizio, per fondati motivi, ai Clienti sarà concesso di effettuare le sole chiamate di emergenza, e pertanto si obbliga espressamente a tenere indenne GREEN da ogni pregiudizio, danno o pretesa avanzati dai Clienti e/o da terzi derivanti da tale sospensione.

Art. 12.2 GREEN non risponderà di ritardi, cattivo funzionamento, sospensioni e/o interruzioni nell’erogazione del Servizio causati da:

a) forza maggiore o caso fortuito;

b) incendio, inondazione, fulmini, esplosioni, guerra, atti terroristici, scioperi, embargo, controversie sindacali, prescrizioni governative, ordini di autorità civili e militari, calamità naturali, impossibilità di assicurare materiali o strutture di trasporto, azioni od omissioni di installatori e fornitori, azioni o mancanza di azioni di qualsiasi autorità governativa, ostruzioni fisiche, condizioni atmosferiche e interferenze radioelettriche;

c) manomissioni o interventi sul Servizio o sulle apparecchiature, effettuati da parte del Cliente o da parte di terzi senza previa autorizzazione da parte di GREEN;

d) errata utilizzazione del Servizio da parte del Cliente;

e) interruzione totale o parziale ovvero inefficienze del Servizio causato da altro operatore di telecomunicazioni, se anch’essa dovuta a ragioni di forza maggiore o a fatti di terzi;

f) malfunzionamenti dei terminali utilizzati dal Cliente;

g) impiego di apparecchiature terminali collegate alla rete che siano prive di omologazione;

h) manomissioni o interventi sulle modalità di ricevimento del Servizio, effettuati da parte del Cliente ovvero da terzi non autorizzati da GREEN;

i) atti, omissioni, comportamenti di organizzazioni, società, persone fisiche, associazioni, istituzioni ed altre entità che, attraverso il Servizio, forniscono consulenze, servizi o prodotti;

l) mancata assegnazione da parte dell’autorità competente dei nomi di dominio prescelti dal Cliente;

m) accesso alla rete sotto dimensionato rispetto a quanto necessario per l’utilizzo ottimale del A tale proposito si rileva che, salvo casi particolari, una linea a Banda Larga generalmente consente la fruizione del servizio voce in modalità VOIP ad una linea, in presenza di una banda minima garantita pari ad 64 Kbps, con la contemporanea assenza di uso di altri servizi sulla medesima linea di Banda Larga. Si precisa altresì che l’utilizzo del fax non viene garantito in modalità VOIP, ove comunque utilizzato richiederebbe una banda minima garantita nettamente superiore (il Cliente dovrà preliminarmente verificare la compatibilità tecnica della propria linea a Banda Larga in relazione al numero ed alla tipologia di fax che intende utilizzare);

n)interruzioni di energia elettrica.

Art. 12.3 In particolare GREEN non potrà essere ritenuta responsabile: per qualsivoglia perdita, danno o lesione, diretta o indiretta, prevedibile o imprevedibile, patita dell’utente, tra cui in particolare, in via esemplificativa, qualsiasi perdita economico-finanziaria, perdita di affari, ricavi, utili e/o avviamento commerciale e dei danni derivanti anche dalla mancata consegna da parte di un operatore terzo della linea a Banda Larga. La responsabilità di GREEN e quella delle sue Affiliate, complessivamente, nei confronti del Cliente per tutte le ragioni insorte nel corso dell’anno solare (vale a dire dal 1 gennaio al 31 dicembre compreso), in materia contrattuale (incluse garanzie contrattuali), per fatto illecito (inclusa colpa) o altro derivante da o in relazione a un particolare Servizio, è limitata ad un ammontare complessivo pari al 30% delle somme pagate e/o dovute dal Cliente durante tale anno solare in base a tale Contratto di Servizio. In ogni caso il Cliente è tenuto ad attivarsi per ridurre l’eventuale danno, anche derivante a terzi, dal malfunzionamento dei Servizi, utilizzando, ove possibile, i servizi di altri operatori telefonici terzi. A questo proposito si precisa che il Cliente, considerata la particolarità del servizio VOIP, come sopra descritto, dovrà comunque mantenere una linea attiva Telecom (e, se necessario, in relazione alle proprie necessità, anche più di una linea), al fine di garantire comunque ed in ogni caso, la connessione con la rete telefonica. GREEN, quindi, si ribadisce, non sarà responsabile nei confronti del Cliente per perdite di profitti, perdite di risparmi previsti; perdita di affari; perdita di opportunità; perdita di ricavi; perdita di tempo; perdita del valore di avviamento o danno alla reputazione; perdita di o danno alle informazioni (inclusa corruzione e ripristino di informazioni); perdita derivante da frodi sulle apparecchiature; risarcimenti dei danni e penali, perdite indirette, conseguenti o speciali, oppure altri danni, in qualsiasi modo causati che siano prevedibili o meno. GREEN non sarà responsabile nei confronti del Cliente per (a) eventi che siano al di fuori del suo ragionevole controllo, incluso l’inadempimento o l’errore di terzi, provvedimenti amministrativi e governativi, mancata fornitura della rete di terzi oppure (b) ogni altro evento di forza maggiore come definito dalla legge applicabile; (c) uso non appropriato dei Servizi o Apparecchiatura da parte del Cliente; (d) malfunzionamento dell’apparecchiatura del Cliente che sia usata e operata per o in connessione con la fornitura dei Servizi; (e) rispetto dei provvedimenti legislativi o provvedimenti impartiti dalle autorità giudiziarie o da un’altra autorità; (f) violazione da parte del Cliente delle leggi o regolamenti applicabili (incluse le leggi e i regolamenti che riguardano la sicurezza, la prevenzione degli incendi e dei sinistri); (g) quanto sia causato dall’inadempimento o dall’inefficienza di altre organizzazioni di telecomunicazioni;

Il Cliente risarcirà e terrà indenne GREEN ed i suoi affiliati da tutte le perdite, responsabilità, costi (incluse le spese legali) e le spese in cui GREEN possa incorrere derivanti da (a) qualsiasi violazione da parte del Cliente del Contratto; (b) richieste di risarcimento da parte di terzi relative a contenuti che siano sotto il controllo del Cliente, od al suo utilizzo dei Servizi in generale; (c) ogni azione promossa da terzi relativa a violazioni degli IPR derivanti dall’ utilizzo del Servizio al di fuori di quanto specificamente previsto dal Contratto di Servizio. Resta inteso che GREEN non è in una posizione che le consenta di esercitare alcuna forma di controllo sul contenuto delle informazioni che transitano attraverso la rete in uso e/o tramite i Servizi, e pertanto non sarà responsabile in alcun modo per la trasmissione o la ricezione di tali informazioni. Il Cliente dovrà informare prontamente di qualsiasi controversia, reclamo o causa intentata da terzi in relazione ai Servizi di cui egli verrà a conoscenza o di cui, con la dovuta diligenza, dovrà essere a conoscenza. Il Cliente sarà responsabile per qualsiasi danno, diretto o indiretto, sofferto da GREEN per la mancata comunicazione da parte del Cliente di tale evento.In caso di livelli anomali di traffico rispetto a quelli normalmente registrati presso il Cliente, GREEN avrà il diritto, a suo insindacabile giudizio, di (a) sospendere i Servizi immediatamente (dandone preavviso confermato via fax o per raccomandata AR o posta elettronica) e (b) immediatamente fatturare il traffico registrato dal Cliente e non ancora pagato. In ogni caso, GREEN potrà contattare il Cliente al fine di verificare i volumi di traffico registrato e chiedere di fornire e/o integrare le garanzie previste dal presente contratto. I Servizi saranno rispristinati non appena sarà verificata la validità del traffico ed il pagamento delle somme fatturate e/o allestito le misure di sicurezza aggiuntive eventualmente richieste.

Art. 12.4 Qualora vengano connessi più computer (ovvero una LAN), GREEN non potrà essere ritenuta responsabile della qualità del servizio (anche ma non solo, in via esemplificativo ma non esclusivo, per il dimensionamento della rete) o dell’eventuale configurazione della LAN e non garantirà in alcun modo il funzionamento del Servizio.

Art. 12.5 In ogni caso il Cliente, oltre ad essere obbligato ad informare immediatamente GREEN delle eventuali problematiche che dovessero verificarsi, è tenuto ad attivarsi per ridurre l’eventuale danno, anche derivante a terzi, dal malfunzionamento del Servizio, utilizzando, ove possibile, i servizi di altri operatori telefonici terzi (utilizzando eventualmente anche servizi di telefonia mobile, nel caso in cui economicamente più convenienti ed immediati). Il Cliente sarà responsabile dei danni diretti ed indiretti che GREEN dovesse subire in conseguenza di tale mancata tempestiva comunicazione.

Art. 12.6 Un aspetto particolarmente rilevante nella fornitura del servizio VOIP è costituito dalla ricorrente circostanza che i centralini utilizzati dal Cliente (o comunque parti della rete), possano venire manomessi da terzi per effettuare telefonate in modo fraudolento. GREEN, rispetto a tali eventi, non ha alcuna possibilità di intervento. E’ quindi esclusiva responsabilità del Cliente apprestare tutte le più idonee misure volte ad evitare tali eventi (ad es. predisporre firewall, ecc.). GREEN, in ipotesi in cui si verifichino tali eventi, non potrà essere in alcun modo ritenuta responsabile.

13.    LIMITAZIONE – SOSPENSIONE DEI SERVIZI – DEPOSITO CAUZIONALE

Art. 13.1 GREEN potrà limitare l’erogazione del Servizio subordinandola alla prestazione di idonee garanzie.

Art. 13.2 Prima dell’accettazione della Proposta o in corso di erogazione del Servizio, qualora lo ritenga necessario ai fini della tutela del rischio del credito, GREEN potrà richiedere un importo, pari al presumibile valore economico dell’utilizzo del Servizio da parte del Cliente nel periodo di riferimento della fattura, a titolo di anticipo fatturazione o un suo adeguamento rispetto a quanto precedentemente richiesto nei seguenti casi:

  1. qualora l’utilizzo medio dei Servizi da parte del Cliente ecceda il consumo medio di euro 200,00 (IVA inclusa) per periodo di fatturazione;
  2. nel caso di irregolarità e/o ritardo nei pagamenti degli importi dovuti;
  3. nel caso in cui gli anticipi versati siano stati escussi da GREEN in forza del presente contratto.

Art. 13.3 GREEN potrà sospendere i Servizi qualora il Cliente non adempia tempestivamente a quanto previsto nel comma che precede. GREEN potrà rivalersi sulle somme eventualmente anticipate dal Cliente ai sensi dell’art. 13.2 per gli importi non pagati alle scadenze prestabilite.

Art. 13.4 In caso di cessazione del presente contratto e previo completo pagamento da parte del Cliente degli importi dovuti, GREEN provvederà alla restituzione al Cliente delle somme versate a titolo di anticipazione, le quali saranno improduttive di interessi, entro 90 giorni dalla data di cessazione del contratto.

14.    TRAFFICO ANOMALO. CESSAZIONE DEGLI EFFETTI DEL CONTRATTO

Art. 14.1 Segnalazione di consumi anomali e sospensione del Servizio: Il Cliente è tenuto ad utilizzare il Servizio secondo buona fede e correttezza, evitando utilizzi illeciti, abusivi o impropri. Qualora GREEN riscontri dei volumi di traffico giudicati anomali per direttrice o volumi rispetto al profilo medio della tipologia di Cliente a cui l’offerta è indirizzata, GREEN potrà sospendere il Servizio e/o emettere una fattura anticipata. La sospensione potrà essere totale o parziale, previa comunicazione con qualsiasi mezzo, anche mediante contatto telefonico o invio di e-mail o SMS. Tale facoltà non costituisce in nessun modo un obbligo da parte di GREEN, che conserva comunque il diritto di pretendere il pagamento del traffico svolto mediante la linea, ovvero le linee del Cliente indipendentemente dall’anomalia relativa al volume di traffico generato, anche con emissione di fattura anticipata. GREEN potrà provvedere a contattare il Cliente per verificare le modalità di generazione dei suddetti volumi anomali di traffico. Il Servizio sarà nuovamente attivato non appena il Cliente avrà dichiarato, nelle forme richieste da GREEN, la sua disponibilità a riconoscere e pagare tutto il traffico rilevato ed avrà prestato le garanzie eventualmente richieste da GREEN. GREEN potrà, inoltre, in tali casi, comunicare a sua discrezione la sostituzione del piano sottoscritto con altro di tipo diverso. Il Cliente, nell’ipotesi in cui non accetti tale variazione, se peggiorativa, avrà facoltà di recedere dal contratto.

Art. 14.2 I soggetti che svolgono attività di call center/telemarketing/trasmissione dati/faxing non possono usufruire di un’offerta residenziale né di un piano tariffario flat.

Art. 14.3 Il Cliente dovrà utilizzare il Servizio esclusivamente per soddisfare le esigenze di comunicazione per le quali è stato sottoscritto il Contratto. GREEN potrà inoltre sospendere il Servizio nei seguenti casi:

  1. il Cliente utilizzi apparecchiature difettose o non omologate;
  2. il Cliente effettui trasformazione di traffico mediante GSM Box o qualsiasi altra apparecchiatura idonea a trasformare traffico fisso/mobile in traffico mobile/mobile;
  3. il Cliente ponga in essere condotte tali da pregiudicare il corretto funzionamento ovvero l’integrità della Rete in uso a GREEN;
  4. si verifichino violazioni della normativa vigente da parte del Cliente tali da rendere necessaria e/o opportuna tale sospensione;
  5. ogni altra ipotesi in cui la sospensione suddetta sia richiesta ovvero imposta a GREEN dall’AGCOM, ovvero dalle competenti autorità giudiziarie e/o amministrative.

15.     UTILIZZO DEI SERVIZI DA PARTE DEL CLIENTE

Art. 15.1 Il Cliente, indipendentemente dal fatto che utilizzi o meno i servizi a Banda Larga forniti da GREEN, è tenuto:

a) ad utilizzare apparecchiature telefoniche e di connessione alla rete debitamente omologate e conformi alle normative in vigore;

b) a non effettuare direttamente e/o tramite terzi interventi sulle modalità di utilizzo del Servizio senza previa autorizzazione di GREEN;

c) ad operare per tutta la durata del Contratto in conformità alle disposizioni della legge italiana in materia di tutela civile e penale di programmi, dati, sistemi informatici, comunicazioni informatiche e telematiche;

d) ad astenersi dal trasmettere, divulgare, distribuire, inviare, o altrimenti mettere in circolazione, attraverso il Servizio, informazioni, dati e/o materiali blasfemi, osceni, diffamatori, illegali, o altrimenti lesivi, turbativi, o in violazione di diritti di terzi e/o di leggi o regolamenti;

e) a non violare, in qualunque modo, attraverso il Servizio diritti di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi, in particolare diritti d’autore, marchi di fabbrica, segni distintivi, brevetti e altri diritti di terzi derivanti dalla legge, dal contratto o dalla consuetudine e comunque il segreto della corrispondenza;

f) a non violare la sicurezza degli archivi e dei computers della rete, non violare la privacy di altri utenti della rete e non compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi (virus,trojan horses, ) costruiti appositamente o che si sia procurato;

g) ad utilizzare il Servizio esclusivamente in relazione all’ambito della propria attività e comunque a non compiere alcun atto diretto a consentire a terzi l’utilizzo del Servizio;

h) a preservare con la massima attenzione e diligenza la segretezza e la confidenzialità della/e Password e/o del/i codice/i di identificazione del Cliente, impedendo che queste vengano utilizzate impropriamente, indebitamente, o senza sua autorizzazione, e rimanendo comunque responsabile di qualsiasi danno arrecato a GREEN od a terzi, derivante o conseguente dalla conoscenza della stessa da parte di terzi; il Cliente si impegna altresì a notificare immediatamente e comunque per iscritto a GREEN lo smarrimento, il furto o la perdita della/e Password e/o del/i proprio/i codice/i di identificazione.

Art. 15.2 Il Cliente garantisce che qualunque materiale immesso nelle aree pubbliche fornitegli da GREEN è originale, con eccezione di eventuali estratti di materiale protetto da diritto d’autore che potranno essere immessi solo con il permesso scritto del titolare e con l’obbligo di citare la fonte e l’esistenza del permesso.

Art. 15.3 Il Cliente si assume ogni responsabilità circa il contenuto e le forme delle comunicazioni trasmesse attraverso il Servizio e terrà indenne GREEN da qualsiasi pregiudizio, danno, responsabilità, spese, anche legali, subite o sostenute; inoltre la manleverà da ogni azione, ragione, pretesa avanzate da terzi nei confronti di GREEN, che trovino causa o motivo in comportamenti e/o omissioni comunque riconducibili al Cliente medesimo o siano comunque conseguenza dell’inosservanza e/o violazione dei precetti previsti dal presente Contratto o dell’inadempimento in genere agli obblighi previsti a carico del Cliente ed alle garanzie prestate con la sottoscrizione del Contratto medesimo.

Art. 15.4 Il Cliente è responsabile dell’utilizzo del Servizio anche qualora tale utilizzo avvenga senza il suo consenso, essendo egli responsabile sull’accesso all’uso del servizio. Inoltre il Cliente avrà la responsabilità della gestione degli account SIP e saranno gli unici responsabili di eventuali furti e/o clonazioni delle user che potranno generare frodi sul traffico telefonico.

Art. 15.5 Il Cliente si impegna inoltre al rispetto delle norme di buon utilizzo del Servizio (Policy) ed in particolare s’impegna:

  • a non trasmettere, distribuire o mantenere qualsiasi tipo di materiale che violi qualsiasi legge o regolamento in Questo include, senza limitazioni, materiale protetto da copyright, marchi registrati, segreti industriali o altre proprietà intellettuali, materiale pornografico, diffamatorio o che costituisce trattamento illecito di dati personali o viola le leggi sul controllo delle esportazioni;
  • a non procedere all’invio massivo di mail non richieste (di seguito indicato come spam). La spedizione di qualsiasi forma di spam attraverso la rete in uso a GREEN è proibita. Allo stesso modo, inviare spam attraverso reti di altri service provider pubblicizzando siti o utilizzando indirizzi e-mail o qualsiasi altra risorsa offerta dalla rete in uso a GREEN è Gli account o i sevizi offerti da GREEN non possono essere utilizzati per raccogliere risposte a messaggi spediti da altri Internet Service Provider se questi messaggi violano questa Policy o quella dell’altro Service Provider.
  • a non gestire mailing list con iscrizione non Iscrivere indirizzi e-mail a qualsiasi mailing list senza l’espresso e verificabile consenso del proprietario dell’indirizzo e-mail è proibito. Tutte le mailing list gestite da Clienti GREEN dovranno prevedere il meccanismo della conferma di iscrizione. Il messaggio di conferma della sottoscrizione ricevuto dal titolare di ogni indirizzo e-mail dovrà essere mantenuto in un file per tutta l’esistenza della mailing list.
  • a non acquistare liste di indirizzi e-mail da terze parti per effettuare invii di e-mail da qualsiasi dominio ospitato da GREEN o dall’operatore di rete, o riconducibili a qualsiasi account di GREEN.
  • a non pubblicizzare, trasmettere o altrimenti rendere disponibile qualsiasi tipo di software, programma, prodotto o Servizio che viola questa Policy, incluso istruzioni per la trasmissione di spam, flooding, mail-bombing o attacchi di denial of service.
  • a non gestire un account per conto di, o in collaborazione con, o rivendendo il Servizio per persone o aziende incluse nel registro delle attività di spam conosciuto (Spamhaus Register of Known Spam Operations) (ROKSO) su http://www.spamhaus.org.
  • a non effettuare tentativi non autorizzati di accesso a qualsiasi account o computer che non gli S’impegna altresì a non ottenere o cercare di ottenere servizi utilizzando modi per eluderne il pagamento dovuto.
  • a non usare i servizi di GREEN interferendo con l’uso della rete in uso a GREEN da parte degli altri Clienti o degli utenti Il Cliente s’impegna, in generale, ad uniformarsi, nell’utilizzo dei servizi offerti da GREEN, alle Policy consigliate dalle maggiori organizzazioni antispam internazionali. In caso di violazione delle norme stabilite nelle presenti Condizioni Generali, GREEN potrà risolvere il Contratto di fornitura del Servizio senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti dei responsabili di dette violazioni. Il Cliente è inoltre tenuto a manlevare, sostanzialmente e processualmente, GREEN e a mantenerla indenne da ogni perdita, danno, responsabilità, costo o spesa, incluse le spese legali, derivanti da ogni violazione delle suddette norme. Il Cliente prende atto ed accetta l’esistenza del registro dei collegamenti (log) gestito direttamente dall’operatore di rete. Il registro dei collegamenti potrà essere esibito solo a fronte di esplicito provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. GREEN si riserva la facoltà di non veicolare i messaggi di posta elettronica provenienti da fonti note di spam eventualmente presenti in black list accreditate.

Art. 15.6 Il cliente dovrà utilizzare il Servizio e gli apparati di proprietà di GREEN o di società terze da questa incaricate eventualmente in uso esclusivamente per soddisfare le proprie esigenze di comunicazione e non potrà pertanto in alcun modo e sotto qualsiasi forma effettuare la rivendita del Servizio.

Art. 15.7 Il Cliente accetta di farsi carico degli oneri relativi al Servizio anche in caso di uso improprio e non autorizzato del medesimo. Qualora soggetti terzi utilizzino il Servizio senza l’autorizzazione del cliente, quest’ultimo con la sottoscrizione del presente contratto autorizza espressamente GREEN ad utilizzare i propri dati personali per gli scopi connessi all’esecuzione del presente contratto, sia all’interno della rete GREEN che di altre reti interconnesse, ivi compresi in via non esaustiva il numero o l’identificazione della stazione di abbonato, l’indirizzo dell’abbonato e il tipo di stazione, i corrispettivi totali nel periodo di fatturazione il tipo, la data, l’ora di inizio e la durata della chiamata, e le altre informazioni concernenti i pagamenti.

Art. 15.8 Il Cliente mantiene la piena titolarità delle informazioni, salvo per quanto previsto in tema di trattamento dei dati personali, assumendosi ogni responsabilità in ordine al contenuto delle stesse, con espresso esonero di GREEN da qualsivoglia responsabilità ed onere di accertamento e/o controllo al riguardo. E’ pertanto espressamente esclusa ogni responsabilità di GREEN per le informazioni pubblicate nello spazio web a disposizione del cliente.

Art. 15.9 Nel caso di conclusione di un contratto connesso ad un listino/offerta con chiamate illimitate e gratuite, è previsto il rispetto di un utilizzo personale secondo buona fede e correttezza, evitando utilizzi illeciti, abusivi o impropri. GREEN e il Cliente, convengono che l’utilizzo delle chiamate secondo buona fede e correttezza è da considerarsi tale se effettuato nel rispetto dei parametri a tale fine specificati su di ogni singola offerta/listino. Il superamento di tali parametri costituisce presunzione di un utilizzo incompatibile con quello per finalità personali. In tale ipotesi GREEN si riserva di addebitare all’utente i consumi eccedenti.

16.    CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

Art. 16.1 Il presente contratto sarà risolto automaticamente, con conseguente interruzione del Servizio, oltre che nel caso di cui ai precedenti articoli 8 e 14, in caso di inadempimento del Cliente alle obbligazioni poste a Suo carico dall’articolo 15.

17.    COMUNICAZIONI RELATIVE AL RAPPORTO TRA IL CLIENTE E GREEN

Art. 17.1 Le Parti concordano che GREEN possa fornire informazioni telefoniche, se disponibili, sullo stato dei rapporti con il Cliente a fronte dell’indicazione, quale requisito minimo, del numero di codice del Cliente indicato nelle fatture e/o nel contratto. Pertanto, sarà onere del Cliente custodire opportunamente il numero di codice suddetto ed il Cliente non potrà avanzare pretese nei confronti di GREEN per il fatto che quest’ultima abbia fornito a terzi in possesso di detto codice informazioni riguardanti il rapporto con GREEN.

18.    PROCEDIMENTO DI CONCILIAZIONE

Art. 18.1 Esperita la procedura di reclamo di cui all’art. 9.1, il Cliente che non si ritenesse soddisfatto dovrà proporre una domanda per la conciliazione della controversia. Secondo l’ art. 1, comma 11 della L. 31 luglio 1997 n. 249, l’art. 84 del D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 e la Delibera 173/07/CONS e successive modificazioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), il ricorso in sede giurisdizionale non può essere proposto fino a che non sia stato esperito un tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi al Comitato regionale per le comunicazioni (Co.re.com) competente per territorio, ovvero innanzi ad uno degli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie di cui all’art. 13 del Regolamento allegato alla Delibera. L’elenco aggiornato degli organi di risoluzione extragiudiziale delle controversie è reso disponibile sul sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. I termini per agire in sede giurisdizionale sono sospesi fino alla scadenza del termine per la conclusione del procedimento di conciliazione. Si precisa che, in relazione alla modifica introdotta dalla Delibera n. 95/08/CONS, GREEN, per il recupero del credito relativo all’erogazione dei servizi, non deve preventivamente procedere con il tentativo di conciliazione sopra descritto.

19.    FORO COMPETENTE

Art. 19.1 Per ogni eventuale controversia comunque afferente il rapporto di cui al presente contratto il Foro competente sarà determinato secondo Legge.

20.    ELENCHI TELEFONICI

Art. 20.1 A seguito di esplicita indicazione e consenso forniti dal Cliente mediante gli appositi moduli forniti da Green Telecomunicazioni, il nominativo del Cliente verrà inserito nell’elenco telefonico della rete urbana di appartenenza. I dati inseriti in tale elenco saranno quelli strettamente necessari alla pubblicazione dello stesso (nome, cognome, indirizzo e numero di telefono) ovvero quelli specificati dal Cliente nella modulistica opportunamente fornita da Green Telecomunicazioni. Green Telecomunicazioni provvederà quindi ad inviare tale modulistica all’archivio elettronico unico (DBU) i dati personali raccolti e quelli per i quali il Cliente ha espresso il proprio consenso. La regolamentazione sulla pubblicazione negli elenchi telefonici è consultabile all’interno del sito www.greentelecomunicazioni.com 

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI BANDA LARGA

1. OGGETTO

Art. 1.1 Green Telecomunicazioni SpA (di seguito anche “GREEN”) offre servizi di telecomunicazioni al pubblico e fornirà al Cliente (di seguito anche il “Cliente”o “utente”), alle condizioni di seguito specificate, il Servizio di accesso alla Rete Internet, avente le caratteristiche indicate nella documentazione facente parte del Contratto, denominato ”ADSL”(di seguito, per brevità il “Servizio”). GREEN potrà proporre l’estensione del presente contratto ai prodotti e servizi, attinenti il campo delle telecomunicazioni ed affini, che entreranno a far parte del proprio portafoglio prodotti.

Art. 1.2 Le presenti Condizioni Generali, la Proposta Tecnica per i servizi ADSL, le condizioni economiche per i servizi ADSL (tariffe) e il Modulo di Adesione (modulo di proposta), compresi gli allegati, costituiscono un corpo unico di norme (collettivamente denominato il “Contratto”) a disciplina del rapporto tra GREEN ed il Cliente e pertanto devono essere considerate in maniera unitaria ed inscindibile.

2. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO ED EROGAZIONE DEL SERVIZIO

Art. 2.1 La richiesta di erogazione del Servizio dovrà essere effettuata dal soggetto che intende utilizzarli in proprio sia nell’ipotesi in cui il soggetto sia persona fisica che persona giuridica. Tale richiesta, che varrà come proposta di contratto, verrà effettuata dal Cliente attraverso la trasmissione a GREEN del modulo di proposta debitamente datato e sottoscritto in ogni sua parte, a mezzo del servizio postale, presso Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, ovvero a mezzo telefax da inviarsi al n. 02 39099033, o altro numero o modalità appositamente indicata nel sito internet di GREEN, (facendo comunque pervenire successivamente l’originale della proposta), o mediante consegna dello stesso modulo a soggetti autorizzati a riceverlo.

Nel caso di linea già attiva, la richiesta di erogazione dei Servizi dovrà essere effettuata dal soggetto titolare del rapporto contrattuale con l’operatore di accesso, in essere al momento della conclusione del Contratto (di seguito il “Titolare”) con riferimento alla linea telefonica oggetto del Contratto medesimo, ovvero da soggetto che abbia ricevuto a tal fine idonea e valida autorizzazione dal Titolare e sia pertanto munito dei relativi poteri.

La Proposta si considera irrevocabile, secondo l’art. 1329 cod. civ., per il periodo di 30 (trenta) giorni dal momento della sua ricezione da parte di GREEN. Il Cliente è responsabile della veridicità delle informazioni fornite e riconosce a GREEN il diritto di assumere eventuali ulteriori informazioni ai fini dell’attivazione del Servizio, nel rispetto della normativa vigente.

Art. 2.2 GREEN si riserva di non accettare la proposta di contratto nei seguenti casi, ai quali deve essere comunque riconosciuto mero valore esemplificativo:

a) qualora il Cliente si sia in precedenza reso inadempiente nei confronti di GREEN;

b) qualora il Cliente risulti protestato o soggetto a procedure esecutive;

c) qualora il Cliente abbia chiesto l’ammissione o risulti assoggettato a procedure concorsuali, compresa l’amministrazione controllata;

d) qualora risulti che la richiesta di erogazione del Servizio sia stata effettuata da un soggetto diverso da quello che intende utilizzarli in proprio;

e) qualora a causa del tipo di contratto stipulato tra il Cliente e l’operatore di rete locale, o per qualsiasi altro impedimento di natura tecnica non imputabile a GREEN, l’erogazione del Servizio sia impossibile.

GREEN non sarà tenuta a comunicare al Cliente la propria decisione di non accettare la proposta di contratto, fatta eccezione, per il caso di cui al punto e), qualora l’interessato ne abbia fatto specifica richiesta in forma scritta.

Art. 2.3 Anche in mancanza di accettazione espressa da parte di GREEN, il Contratto si intenderà comunque concluso al momento dell’attivazione del Servizio che, salvo il caso di rifiuto della proposta di contratto, sarà effettuata in circa 30 giorni a decorrere dal giorno successivo a quello in cui il Cliente ha fatto pervenire a GREEN nelle forme previste la richiesta di erogazione del Servizio.

* * * * * *

3. DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DECRETO LEGISLATIVO N. 206 DEL 06.09.2005, TITOLO III, CAPO I; SEZIONI I, II E III

Art. 3.1 Il Cliente, nel caso in cui appartenga alla categoria dei consumatori come definita dal D.Lgs 206/05, art. 3, comma 1, lett.a), avrà il diritto di recedere dal presente contratto, senza alcuna penalità e senza specificarne i motivi, inviando a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, comunicazione scritta a mezzo lettera raccomandata A.R., entro il termine di 10 giorni lavorativi a decorrere dalla data di sottoscrizione della presente nota d’ordine. Si considera come data di spedizione la data di consegna della lettera all’ufficio postale accettante. La comunicazione potrà essere inviata, entro gli stessi termini, anche mediante telegramma, telefax, a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata A.R. entro le 48 ore successive. Il Cliente sarà in ogni caso tenuto al pagamento dei corrispettivi derivanti dall’eventuale utilizzazione dei Servizi.

Art. 3.2 Il Cliente decadrà dal diritto di recesso previsto dal comma precedente dal momento del primo utilizzo dei Servizi.

Art. 3.3 Nell’ipotesi in cui il Cliente eserciti il diritto di recesso in ordine ad alcuni soltanto dei Servizi attivati, il Contratto rimarrà in vigore per i restanti servizi.

Art. 3.4 Il Cliente con la sottoscrizione dichiara inoltre di aver ricevuto copia della presente proposta d’ordine e relativi allegati costituenti il contratto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 47 comma 3° ultima parte, D.Lgs n. 206 del 06.09.05

* * * * * *

4. ATTIVAZIONE ED EROGAZIONE DEL SERVIZIO

Art. 4.1 Il Cliente prende atto che l’attivazione e l’erogazione del Servizio è necessariamente condizionata al fatto che l’area geografica nella quale

ove viene richiesta l’attivazione sia coperta dal servizio di raccolta accessi ADSL. Potrebbe in taluni casi essere anche necessario che il Cliente abbia regolarmente in corso il contratto per il servizio di telefonia fissa con l’operatore di rete locale. La sospensione del servizio reso dall’operatore di rete locale potrebbe comportare l’impossibilità di erogare il Servizio da parte di GREEN.

Art. 4.2 Il Cliente è tenuto ad informare immediatamente GREEN, mediante comunicazione scritta a mezzo raccomandata A.R., della eventuale cessazione e/o sospensione del servizio da parte dell’operatore di rete locale.

Art. 4.3 L’erogazione del servizio da parte di GREEN, che avverrà nei tempi e modi indicati nella proposta tecnica allegata al presente modulo di adesione, potrà essere garantita solamente in presenza di una configurazione hardware, software e telefonica avente le caratteristiche minime indicate nella predetta proposta tecnica.

Art. 4.4 Il Cliente è stato altresì reso edotto del fatto che per la fruizione del Servizio, in ragione delle sue caratteristiche, è indispensabile l’impiego di apparecchiature aventi caratteristiche tecniche atte a supportare il Servizio stesso. All’attivazione del Servizio GREEN potrà fornire, su richiesta del Cliente, l’apparecchiatura necessaria alle condizioni indicate al momento della richiesta. L’installazione delle apparecchiature (modem; router; filtri; ecc.) sarà in ogni caso a carico del Cliente.

Art. 4.5 Il Cliente autorizza sin d’ora GREEN a compiere tutto quanto necessario, ivi compreso l’accesso agli immobili di sua proprietà e l’eventuale attraversamento, anche sotterraneo, degli stessi, per la fornitura del Servizio, l’effettuazione delle verifiche tecniche e l’adempimento delle altre obbligazioni previste dal Contratto. A tal fine, saranno inviati da GREEN o da soggetti da essa incaricati tecnici muniti di apposito documento di riconoscimento in data ed in orari concordati con il Cliente.

Art. 4.6 Il Cliente è tenuto, a propria cura e spese, a predisporre i locali destinati all’installazione delle Apparecchiature, eseguendo tutti gli eventuali interventi e lavori di carattere ambientale, elettrico e meccanico necessari, secondo le indicazioni fornite da GREEN. Il Cliente garantisce, inoltre, l’adempimento degli obblighi previsti dalle vigenti disposizioni normative in materia di sicurezza sul lavoro, ove applicabili.

Art. 4.7 Qualsiasi intervento sulla rete di telecomunicazioni di GREEN dovrà essere effettuata esclusivamente da GREEN ovvero da terzi da essa incaricati.

Art. 4.8 L’Accesso alla rete Internet è consentito mediante un codice di identificazione del Cliente (USER ID) e una parola chiave (PASSWORD).

5. SERVIZIO CLIENTI

Art. 5.1 Nell’ipotesi in cui il contratto sia stato concluso attraverso l’assistenza di un incaricato GREEN, eventuali reclami, richieste, segnalazioni per difetti di funzionamento nell’erogazione e nella fruizione dei Servizi potranno essere effettuati mediante comunicazione da effettuarsi all’incaricato stesso con il quale si è sottoscritta la proposta di contratto o altro eventualmente indicato da GREEN (in ogni caso quest’ultima comunicazione non sostituirà l’obbligo in capo al Cliente di dare comunicazione diretta a GREEN, con le modalità di seguito indicate).

A tale fine l’incaricato avrà l’obbligo di comunicare i propri riferimenti ai clienti (recapiti telefonici o/e E-mail o/e domicilio). In ogni caso, per qualsiasi disservizio, si dovrà anche contattare direttamente GREEN ai seguenti recapiti:

  1. con lettera raccomandata R. da inviare a Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano, all’attenzione del Servizio Clienti;
  2. via telefax al 02 39099033 o altro numero appositamente indicato nel sito internet di GREEN all’attenzione del Servizio Clienti.

Art. 5.2 GREEN darà riscontro con la massima celerità e, comunque, non oltre 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.

Art. 5.3 GREEN eseguirà direttamente, ovvero mediante terzi incaricati ogni intervento relativo al funzionamento dei Servizi. A tale fine il Cliente dovrà consentire, se necessario, l’accesso nei propri locali al personale incaricato da GREEN, il quale comunicherà preventivamente data ed ora dell’intervento. Art. 5.4 Il Cliente potrà recedere dal Contratto con l’invio di una raccomandata A.R., e con effetto dalla data del ricevimento da parte di GREEN della relativa comunicazione qualora, nel caso di difetto di funzionamento che impedisca totalmente l’utilizzo dei Servizi, GREEN non vi abbia posto rimedio

6. FATTURAZIONE – LIMITE DI CREDITO – PAGAMENTI – RECESSO E RISOLUZIONE DI DIRITTO

Art. 6.1 A fronte del Servizio fornito, il Cliente pagherà a GREEN i corrispettivi dovuti in base alle condizioni economiche per i servizi ADSL.

Art. 6.2 Le fatture verranno emesse anticipatamente con cadenza mensile se superiori ad un determinato importo minimo e, comunque, per trimestre.

Art. 6.3 GREEN fisserà un limite di credito basato sul profilo del Cliente e sulle modalità di pagamento, l’entità del quale verrà comunicata telefonicamente a richiesta del Cliente e potrà essere modificata da GREEN in qualsiasi momento con efficacia immediata. Nel caso in cui il Cliente utilizzi il Servizio per un corrispettivo superiore al limite di credito assegnatogli, GREEN avrà la facoltà di procedere alla limitazione e/o alla sospensione del Servizio fino al pagamento della relativa fattura o dei consumi da fatturare ed alla conseguente reintegrazione del credito, fatto salvo quanto previsto al successivo articolo 11.

Art. 6.4 Si sottolinea che la limitazione e/o sospensione dei Servizi di cui al punto 6.3 è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata.

Art. 6.5 Il pagamento delle fatture emesse da GREEN dovrà essere effettuato per l’intero importo indicato, non essendo consentiti pagamenti parziali. I pagamenti dovranno essere effettuati direttamente a GREEN, con esclusione della possibilità di effettuare i pagamenti stessi a soggetti diversi (agenti, procacciatori, affiliati, intermediari, ecc., anche se legati a GREEN da un rapporto contrattuale). Pagamenti effettuati con modalità diverse da quelle indicate non libereranno l’utente nei confronti di GREEN.

Art. 6.6 In caso di ritardo nei pagamenti, decorreranno a carico del Cliente interessi di mora calcolati nella misura del tasso medio per i crediti personali e altri finanziamenti alle famiglie effettuati da banche nel trimestre precedente. Per i Clienti “non consumatori” (le aziende), gli interessi di mora in caso di ritardo nei pagamenti saranno disciplinati e determinati in conformità a quanto previsto dal Decreto Legislativo 231/2002. E’ fatto salvo il risarcimento del maggior danno (sempre comunque nei limiti di quanto previsto dalla legge 108/1996 e successive modificazioni) ovvero di una somma determinata secondo quanto previsto dalla Delibera Agcom n. 179/03/CSP (approvazione della direttiva generale in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni) e successive modificazioni. GREEN si riserva altresì il diritto, in caso di mancato pagamento anche parziale dei corrispettivi dovuti, di sospendere l’erogazione di ogni altro Servizio di telecomunicazione eventualmente fornito da GREEN al Cliente moroso anche in forza di altro Contratto intercorrente tra quest’ultimo con GREEN.

Art. 6.7 GREEN segnalerà al Cliente, nelle fatture periodiche ovvero con altra modalità, eventuali ritardi riscontrati nel pagamento delle fatture stesse, addebitando al Cliente medesimo i costi sostenuti per tali segnalazioni (es. costi per l’invio della raccomandata di sollecito di pagamento) oltre a tutti i costi conseguenti e connessi a problematiche legate al pagamento delle fatture medesime (ad es. costi per rifiuto/revoca del servizio SDD).

Art. 6.8 Indipendentemente da quanto previsto dal precedenti punti 6.6 e 6.7, in caso di inadempimento totale o parziale del Cliente all’obbligo di pagamento delle fatture, GREEN potrà sospendere l’erogazione dei Servizi, previa comunicazione al Cliente, con un preavviso minimo di giorni 10. Decorsi 15 giorni dalla sospensione, qualora il Cliente non abbia saldato il suo debito, il Contratto si risolverà al sensi dell’art. 1456 cod. civ.. Si sottolinea che la sospensione dei Servizi di cui sopra è una mera facoltà di GREEN. Pertanto il Cliente non potrà avanzare alcuna pretesa nel caso in cui tale facoltà non venga esercitata.

7. RECLAMI SULLA FATTURAZIONE – RICHIESTE DI RIMBORSO

Art. 7.1 Nel caso in cui il Cliente intenda sollevare reclami sulla fatturazione, potrà farlo mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. indirizzata a GREEN, all’attenzione del Servizio Clienti, entro i termini di scadenza della bolletta contestata, a pena di decadenza. Al fine di valutare la serietà e fondatezza dei reclami, gli stessi dovranno essere sufficientemente specifici e dettagliati.

Art. 7.2 L’invio del reclamo non sospende l’obbligo di pagamento della fattura contestata.

Art. 7.3 GREEN esaminerà il reclamo scritto e comunicherà al Cliente i risultati della verifica presumibilmente entro 45 giorni dalla data di ricezione del reclamo stesso. Qualora risultino degli importi pagati in eccesso dal Cliente, verranno rimborsati mediante accredito sulla fattura successiva, oppure, a fronte di espressa richiesta del Cliente, versati direttamente a quest’ultimo.

Art. 7.4 Nel caso in cui il Cliente non dovesse ritenere soddisfacente l’esito della verifica da parte di GREEN, dovrà esperire il tentativo di conciliazione presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di cui al successivo articolo 15.

Art. 7.5 In caso di mancato rispetto dei termini di cui alle presenti condizioni di contratto, il Cliente ha diritto ad un indennizzo di entità commisurata alla durata del disservizio ed ai volumi di traffico sviluppati, fino a un massimo di euro 1 per ogni giorno di ritardo.

Il rimborso è subordinato alla richiesta scritta di risarcimento, corredata dalle informazioni e documentazioni che possono servire alla Società per ricostruire ed accertare l’accaduto. La richiesta deve essere inviata a Green Telecomunicazioni SpA entro 30 giorni dal giorno di scadenza del termine garantito. A tale scopo fa fede la data di spedizione della missiva, oppure, in caso di consegna diretta, la data registrata sul protocollo aziendale. Green Telecomunicazioni SpA detrarrà gli indennizzi dovuti al Cliente dalla prima fatturazione utile, operando in compensazione ovvero, ove si renda necessario, provvederà, nei tempi tecnici, alla liquidazione a mezzo assegno.

8. MODIFICAZIONI IN CORSO DI EROGAZIONE. CESSIONE DEL CONTRATTO/CREDITO

Art. 8.1 GREEN potrà procedere alla modifica delle specifiche tecniche del Servizio per sopravvenute esigenze tecniche, economiche e gestionali, che saranno specificatamente indicate nelle comunicazioni di cui al successivo punto 8.3.

Art. 8.2 GREEN potrà procedere a modificare prezzi, tariffe e condizioni contrattuali.

Art. 8.3 Le modifiche di cui ai precedenti punti 8.1 e 8.2 avranno effetto solo dopo 30 giorni dalla data in cui saranno state portate a conoscenza del Cliente attraverso i mezzi di informazione, il sito internet di GREEN, o comunicate unitamente alle fatture, o con separato avviso o via telefax o via e-mail, presso il recapito di cui al successivo punto 14.

Art. 8.4 Il Cliente che non accetti la modifica potrà, nei 30 giorni successivi alla data in cui la modifica sarà stata portata a conoscenza o comunicata ai sensi del precedente punto 8.3, recedere dal contratto, senza alcuna penale, mediante comunicazione da inviarsi per raccomandata A.R. a GREEN. In difetto di comunicazione da parte del Cliente entro il termine sopra indicato, le modifiche proposte s’intenderanno accettate.

Art. 8.5 La cessione del Contratto da parte del Cliente, anche quale conseguenza della cessione, affitto o usufrutto di azienda o di un suo ramo, nonché il trasferimento di diritti e obblighi dallo stesso scaturenti, dovrà essere espressamente consentita da GREEN. GREEN, viceversa, potrà trasferire a terzi, in tutto o in parte, i propri diritti ed obblighi scaturenti dal Contratto (in particolare cedendo il credito), prestando il Cliente ora per allora il proprio preventivo consenso. GREEN potrà anche cedere il Contratto integralmente. Anche in quest’ultimo caso il Cliente, ora per allora, presta il proprio preventivo consenso.

9. UTILIZZO DEI SERVIZI DA PARTE DEL CLIENTE

Art. 9.1 Il Cliente è tenuto:

a) ad utilizzare apparecchiature telefoniche e di connessione alla rete debitamente omologate e conformi alle normative in vigore;

b) a non effettuare direttamente e/o tramite terzi interventi sulle modalità di utilizzo del Servizio senza previa autorizzazione di GREEN;

c) ad operare per tutta la durata del Contratto in conformità alle disposizioni della legge italiana in materia di tutela civile e penale di programmi, dati, sistemi informatici, comunicazioni informatiche e telematiche;

d) ad astenersi dal trasmettere, divulgare, distribuire, inviare, o altrimenti mettere in circolazione, attraverso il Servizio, informazioni, dati e/o materiali blasfemi, osceni, diffamatori, illegali, o altrimenti lesivi, turbativi, o in violazione di diritti di terzi e/o di leggi o regolamenti;

e) a non violare, in qualunque modo, attraverso il Servizio diritti di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi, in particolare diritti d’autore, marchi di fabbrica, segni distintivi, brevetti e altri diritti di terzi derivanti dalla legge, dal contratto o dalla consuetudine e comunque il segreto della corrispondenza;

f) a non violare la sicurezza degli archivi e dei computers della rete, non violare la privacy di altri utenti della rete e non compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi (virus, trojan horses, etc.) costruiti appositamente o che si sia procurato;

g) ad utilizzare il Servizio esclusivamente in relazione all’ambito della propria attività e comunque a non compiere alcun atto diretto a consentire a terzi l’utilizzo del Servizio;

h) a preservare con la massima attenzione e diligenza la segretezza e la confidenzialità della/e Password e/o del/i codice/i di identificazione del Cliente, impedendo che queste vengano utilizzate impropriamente, indebitamente, o senza sua autorizzazione, e rimanendo comunque responsabile di qualsiasi danno arrecato a GREEN od a terzi, derivante o conseguente dalla conoscenza della stessa da parte di terzi; il Cliente si impegna altresì a notificare immediatamente e comunque per iscritto a GREEN lo smarrimento, il furto o la perdita della/e Password e/o del/i proprio/i codice/i di identificazione.

Art. 9.2 Il Cliente garantisce che qualunque materiale immesso nelle aree pubbliche fornitegli da GREEN è originale, con eccezione di eventuali estratti di materiale protetto da diritto d’autore che potranno essere immessi solo con il permesso scritto del titolare e con l’obbligo di citare la fonte e l’esistenza del permesso.

Art. 9.3 Il Cliente terrà indenne GREEN da qualsiasi pregiudizio, danno, responsabilità, spese, anche legali, subite o sostenute; inoltre la manleverà da ogni azione, ragione, pretesa avanzate da terzi nei loro confronti, che trovino causa o motivo in comportamenti e/o omissioni comunque riconducibili al Cliente medesimo o siano comunque conseguenza dell’inosservanza e/o violazione dei precetti previsti dal presente Contratto o dell’inadempimento in genere agli obblighi previsti a carico del Cliente ed alle garanzie prestate con la sottoscrizione del Contratto medesimo.

Art. 9.4 Il Cliente è responsabile dell’utilizzo del Servizio anche qualora tale utilizzo avvenga senza il suo consenso.

Art. 9.5 Il Cliente si impegna inoltre al rispetto delle norme di buon utilizzo del servizio (Policy) ed in particolare s’impegna:

  • a non trasmettere, distribuire o mantenere qualsiasi tipo di materiale che violi qualsiasi legge o regolamento in vigore. Questo include, senza limitazioni, materiale protetto da copyright, marchi registrati, segreti industriali o altre proprietà intellettuali, materiale pornografico, diffamatorio o che costituisce trattamento illecito di dati personali o viola le leggi sul controllo delle esportazioni;
  • a non procedere all’invio massivo di mail non richieste (di seguito indicato come spam). La spedizione di qualsiasi forma di spam attraverso la rete in uso a GREEN è proibita. Allo stesso modo, inviare spam attraverso reti di altri service provider pubblicizzando siti o utilizzando indirizzi e-mail o qualsiasi altra risorsa offerta dalla rete in uso a GREEN è proibito. Gli account o i servizi offerti da GREEN non possono essere utilizzati per raccogliere risposte a messaggi spediti da altri Internet Service Provider se questi messaggi violano questa Policy o quella dell’altro Service Provider. Gli account o i servizi offerti da GREEN non possono essere utilizzati per raccogliere risposte a messaggi spediti da altri Internet Service Provider se questi messaggi violano questa Policy o quella dell’altro Service Provider;
  • a non gestire mailing list con iscrizione non confermata. Iscrivere indirizzi e-mail a qualsiasi mailing list senza l’espresso e verificabile consenso del proprietario dell’indirizzo e-mail è proibito. Tutte le mailing list gestite da Clienti GREEN dovranno prevedere il meccanismo della conferma di iscrizione. Il messaggio di conferma della sottoscrizione ricevuto dal titolare di ogni indirizzo e-mail dovrà essere mantenuto in un file per tutta l’esistenza della mailing list.
  • a non acquistare liste di indirizzi e-mail da terze parti per effettuare invii di e-mail da qualsiasi dominio ospitato da GREEN o dall’operatore di rete, o riconducibili a qualsiasi account di GREEN. • a non pubblicizzare, trasmettere o altrimenti rendere disponibile qualsiasi tipo di software, programma, prodotto o servizio che viola questa Policy, incluso istruzioni per la trasmissione di spam, flooding, mail-bombing o attacchi di denial of service.
  • a non gestire un account per conto di, o in collaborazione con, o rivendendo il servizio per persone o aziende incluse nel registro delle attività di spam conosciuto (Spamhaus Register of Known Spam Operations) (ROKSO) su http://www.spamhaus.org.
  • a non effettuare tentativi non autorizzati di accesso a qualsiasi account o computer che non gli appartengono. S’impegna altresì a non ottenere o cercare di ottenere servizi utilizzando modi per eluderne il pagamento dovuto.
  • a non usare i servizi di GREEN interferendo con l’uso della rete in uso a GREEN da parte degli altri Clienti o degli utenti autorizzati. Il Cliente s’impegna, in generale, ad uniformarsi, nell’utilizzo dei servizi offerti da GREEN, alle Policy consigliate dalle maggiori organizzazioni antispam internazionali. In caso di violazione delle norme stabilite nelle presenti Condizioni Generali, GREEN potrà risolvere il Contratto di fornitura del servizio senza alcun preavviso e senza per questo essere tenuta ad alcun risarcimento e fatta salva ogni altra azione di rivalsa nei confronti dei responsabili di dette violazioni. Il Cliente è inoltre tenuto a manlevare, sostanzialmente e processualmente, GREEN e a mantenerla indenne da ogni perdita, danno, responsabilità, costo o spesa, incluse le spese legali, derivanti da ogni violazione delle suddette norme. Il Cliente prende atto ed accetta l’esistenza del registro dei collegamenti (log) gestito direttamente dall’operatore di rete. Il registro dei collegamenti potrà essere esibito solo a fronte di esplicito provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. GREEN si riserva la facoltà di non veicolare i messaggi di posta elettronica provenienti da fonti note di spam eventualmente presenti in black list accreditate.

* * * * * *
10. DURATA DEL CONTRATTO

Art. 10.1 La durata del Contratto viene indicata sul listino sottoscritto dal Cliente. Alla prima scadenza naturale o a quella rinnovata, ciascuna Parte avrà il diritto di recedere dal Contratto inviando una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 30 (trenta) giorni prima della scadenza annuale del Contratto.

Art. 10.2 Ove il Cliente recedesse dal Contratto senza rispettare i tempi e le modalità di cui sopra, lo stesso sarà tenuto al regolare pagamento dei canoni sino al termine naturale del Contratto o dei suoi eventuali rinnovi. Inoltre in caso di recesso prima dei termini il Cliente sarà tenuto al pagamento di un corrispettivo per il recesso anticipato, a parziale rimborso dei costi sostenuti da GREEN, il cui importo è indicato negli Allegati, proposta di contratto o listino unitamente alla corresponsione degli importi eventualmente indicati nel listino, di cui non si è inizialmente richiesto l’integrale pagamento, in quanto offerti a condizioni promozionali.

Art. 10.3 GREEN ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal Contratto con effetto immediato mediante comunicazione a mezzo di raccomandata A.R. nel caso in cui il Cliente risulti protestato e/o assoggettato a qualsiasi procedura concorsuale, amministrazione controllata compresa o nel caso in cui GREEN rilevi o che anche successivamente alla conclusione del Contratto il Cliente venga a trovarsi in una delle circostanze di cui al punto 2.2, fatto sempre salvo l’obbligo di pagamento delle spettanze di GREEN da parte del Cliente entro 30 giorni dal ricevimento della segnalazione. L’esercizio del recesso non escluderà l’obbligo per il Cliente di pagare le fatture per il corrispettivo dei Servizi utilizzati.

* * * * * *

11. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

Art. 11.1 Il presente contratto sarà risolto automaticamente, con conseguente interruzione del Servizio, oltre che nel caso di cui ai precedenti
articoli nn. 6.3 e 6.8, in caso di inadempimento del Cliente alle obbligazioni poste a Suo carico dall’articolo 9.1.

12. CONDIZIONI DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DI GREEN, OBBLIGO DEL CLIENTE DI LIMITARE GLI EVENTUALI DANNI

Art. 12.1 GREEN si obbliga a rendere fruibile il Servizio in ogni tempo e frangente e pertanto erogherà il Servizio in maniera professionale e competente,
impegnando le proprie forze e competenze per correggere subitaneamente ogni errore che rientri nella sfera di competenza e controllo di GREEN.
Ulteriori precisazioni sono reperibili all’interno della carta dei servizi, la cui copia è resa disponibile al Cliente al momento della sottoscrizione del presente contratto, ed il cui contenuto è comunque rinvenibile nel sito internet www.greentelecomunicazioni.com.

Art. 12.2 GREEN non risponderà di ritardi, cattivo funzionamento, sospensioni e/o interruzioni nell’erogazione del Servizio causati da:
a) forza maggiore o caso fortuito;
b) incendio, inondazione, fulmini, esplosioni, guerra, atti terroristici, scioperi, embargo, controversie sindacali, prescrizioni governative, ordini di autorità civili e militari, calamità naturali, impossibilità di assicurare materiali o strutture di trasporto, azioni od omissioni di installatori e fornitori, azioni o mancanza di azioni di qualsiasi autorità governativa, ostruzioni fisiche, condizioni atmosferiche e interferenze radioelettriche.
c) manomissioni o interventi sul Servizio o sulle apparecchiature, effettuati da parte del Cliente o da parte di terzi senza previa autorizzazione da parte di GREEN;
d) errata utilizzazione del Servizio da parte del Cliente;
e) interruzione totale o parziale ovvero inefficienze del Servizio causato da altro operatore di telecomunicazioni, se anch’essa dovuta a ragioni di forza maggiore o a fatti di terzi;
f) malfunzionamenti dei terminali utilizzati dal Cliente;
g) impiego di apparecchiature terminali collegate alla rete di GREEN che siano prive di omologazione;
h) manomissioni o interventi sulle modalità di ricevimento del Servizio, effettuati da parte del Cliente ovvero da terzi non autorizzati da GREEN;
i) atti, omissioni, comportamenti di organizzazioni, società, persone fisiche, associazioni, istituzioni ed altre entità che, attraverso il Servizio, forniscono
consulenze, servizi o prodotti;
l) mancata assegnazione da parte dell’autorità competente dei nomi di dominio prescelti dal Cliente.

Art. 12.3 In particolare GREEN non potrà essere ritenuta responsabile:
per qualsivoglia perdita, danno o lesione, diretta o indiretta, prevedibile o imprevedibile, patita dell’utente, tra cui in particolare, in via esemplificativa, qualsiasi perdita economico-finanziaria, perdita di affari, ricavi, utili e/o avviamento commerciale e dei danni derivanti dalla mancata consegna da parte di un operatore terzo della linea ADSL nei termini previsti nella Proposta Tecnica per i servizi ADSL;
del cablaggio interno all’edificio del Cliente finale tra il punto di consegna della coppia da parte di Telecom Italia ( Borchia d’utente) e il punto di effettivo utilizzo del servizio.

Art. 12.4 Qualora vengano connessi più computer (ovvero una LAN), GREEN non potrà essere ritenuta responsabile della eventuale configurazione della LAN e non garantirà in alcun modo il funzionamento del Servizio.

Art. 12.5 In ogni caso il Cliente, oltre ad essere obbligato ad informare immediatamente GREEN delle eventuali problematiche che dovessero verificarsi, è tenuto ad attivarsi per ridurre l’eventuale danno, anche derivante a terzi, dal malfunzionamento del Servizio, utilizzando, ove possibile, i servizi di altri operatori telefonici terzi. Il Cliente sarà responsabile dei danni diretti ed indiretti che GREEN dovesse subire in conseguenza di tale mancata tempestiva comunicazione.

Art. 12.6 Le presenti condizioni generali sono operative compatibilmente con la normativa a tutela del consumatore. In ipotesi in cui l’utente sia da considerarsi consumatore, saranno applicabili automaticamente le disposizioni previste dalla disciplina a tutela dei consumatori.

13. COMUNICAZIONI RELATIVE AL RAPPORTO TRA IL CLIENTE E GREEN

Art. 13.1 Le Parti concordano che GREEN possa fornire informazioni telefoniche, se disponibili, sullo stato dei rapporti con il Cliente a fronte dell’indicazione, quale requisito minimo, del numero di codice del Cliente indicato nelle fatture e/o nel Contratto. Pertanto, sarà onere del Cliente custodire opportunamente il numero di codice suddetto ed il Cliente non potrà avanzare pretese nei confronti di GREEN per il fatto che quest’ultima abbia fornito a terzi in possesso di detto codice informazioni riguardanti il rapporto con GREEN.

14. COMUNICAZIONI

Art. 14.1 Ogni comunicazione scritta prevista dal presente Contratto per la quale non sia diversamente stabilito dovrà essere inviata ai seguenti recapiti:
Per GREEN: Green Telecomunicazioni SpA, Viale Achille Papa, 30 – 20149 Milano.
Per i Clienti: presso l’indirizzo di fatturazione

Art. 14.2 È fatto obbligo al Cliente di comunicare tempestivamente per iscritto ogni eventuale mutamento della propria sede o residenza. Eventuali variazioni avranno comunque effetto solo dopo 10 giorni dalla ricezione della comunicazione scritta dall’altra parte.

15. PROCEDIMENTO DI CONCILIAZIONE

Art. 15.1 Esperita la procedura di reclamo di cui all’art. 7.1, il Cliente che non si ritenesse soddisfatto dovrà proporre una domanda per la conciliazione della controversia. Secondo l’ art. 1, comma 11 della L. 31 luglio 1997 n. 249, l’art. 84 del D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 e la Delibera 173/07/CONS e successive modificazioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), il ricorso in sede giurisdizionale non può essere proposto fino a che non sia stato esperito un tentativo obbligatorio di conciliazione innanzi al Comitato regionale per le comunicazioni (Co.re.com) competente per territorio, ovvero innanzi ad uno degli organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie di cui all’art. 13 del Regolamento allegato alla Delibera. L’elenco aggiornato degli organi di risoluzione extragiudiziale delle controversie è reso disponibile sul sito web dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. I termini per agire in sede
giurisdizionale sono sospesi fino alla scadenza del termine per la conclusione del procedimento di conciliazione. Si precisa che, in relazione alla modifica introdotta dalla Delibera n. 95/08/CONS, GREEN, per il recupero del credito relativo all’erogazione dei servizi, non deve preventivamente procedere con il tentativo di conciliazione sopra descritto.

16. FORO COMPETENTE

Art. 16.1 Per ogni eventuale controversia comunque afferente il rapporto di cui al presente contratto il Foro competente sarà determinato secondo Legge..